Cinema e Serie TVFilm

I 20 migliori film del 2021: le imperdibili uscite dell’anno

Ecco la lista dei film che per diversi aspetti ci hanno colpito più di altri

Il 2021 è stato un anno ricco di uscite italiane importanti e imperdibili, così abbiamo pensato di segnalarvi i migliori film (a nostro avviso) dell’anno e di raccontarvi un po’ i motivi per cui vale il tempo vederli. La nostra lista – rigorosamente in ordine casuale – vede al suo interno film di cui abbiamo sentito parlare molto e altri meno attesi ma comunque meravigliosi. Tra questi, prima di immergerci nel vivo dell’approfondimento, citiamo West Side Story, Tick, Tick…Boom! e il recente Don’t Look Up. Accanto alle produzioni oltreoceano, ci sono anche le italiane È stata la mano di Dio, Freaks Out e Ariaferma.

I migliori film del 2021

La nostra lista dei migliori film del 2021 contiene una ventina di pellicole da esplorare, recuperare e rivedere più di una volta per gustarle appieno.

Ecco i film da recuperare il prima possibile

Di seguito potete vedere quali sono (per noi) i migliori film del 2021:

West Side Story

Non poteva mancare West Side Story nella lista dei migliori film del 2021. Prima di tutto è bene dire che il film vanta la regia di Steven Spielberg, che già di per sé è una garanzia; in secondo luogo le coreografie sono meravigliose, così come la colonna sonora su cui si ergono. Insomma, se volete vivere una storia d’amore e di rivalità intensa, l’adattamento con Rachel Zegler e Ansel Elgort è senza dubbio una scelta ottima.

È stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino torna al cinema con una nuova e personale storia da mostrarci, i cui interpreti principali sono eccezionali. Un film capace di far ridere e commuovere allo stesso tempo, e soprattutto diverso per stile e forma rispetto alle altre pellicole del regista. Ricordiamo che l’ultima fatica di Sorrentino è tra i finalisti per la nomination agli Oscar 2022 nella categoria Miglior film internazionale. Di certo il regista ha creato un’opera potente a livello visivo ed emotivo, e l’interpretazione dei suoi attori ne aumenta il valore. A emergere su tutti sono Tony Servillo e Filippo Scotti, il giovane “regista”. Il film è attualmente disponibile su Netflix.

Scompartimento n. 6

Le storie d’amore sono spesso simili, ma Scompartimento n. 6 dimostra che quelle eccezionali non hanno bisogno di effetti speciali. Un viaggio lungo è quello che attende la protagonista della pellicola finlandese, vincitrice del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2021. Ispirato all’omonimo romanzo di Rosa Liksom, il film è un meraviglioso esempio di cinema puro. Se quindi volete immergervi in una storia diversa e affascinante sotto tanti punti di vista, provate a recuperare la pellicola diretta da Juho Kuosmane.

Qui Rido Io

Qui Rido Io è il nuovo film di Mario Martone, già regista de Il giovane favoloso e i più recenti Capri-Revolution e Il sindaco del rione Sanità. La storia è incentrata su Eduardo Scarpetta, il padre di Eduardo De Filippo, e la sua vita sul palcoscenico. Così ci troviamo di fronte a un’opera che lega due delle arti più belle di tutti i tempi: il cinema e il teatro. Con un Toni Servillo pazzesco nel ruolo del protagonista e tanta nostalgia per la commedia napoletana d’altri tempi.

Dune

Tra i migliori film del 2021 c’è anche Dune, diretto da Denis Villeneuve e presentato Fuori Concorso al Festival di Venezia 2021. La pellicola vede tra i suoi interpreti Timothée Chalamet ed è tratta dall’omonimo libro di Frank P. Herbert. L’adattamento cinematografico, per la gioia dei fan, è molto fedele al testo originale e scenografie, costumi e il design di tutti gli oggetti presenti sono ben curati. Peccato che la prima parte sia solo l’inizio di tutto. Per saperne di più e vedere come il regista deciderà di affrontare il secondo capitolo bisognerà pazientare ancora un po’.

Freaks Out

Freaks Out, film diretto da Gabriele Mainetti, pone l’attenzione sulle diversità che ci rendono unici. Se da una parte i protagonisti si sentono dei mostri per il loro aspetto e le loro capacità; nel loro viaggio – ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale – capiranno il valore di tali doni, dell’unione e di se stessi. Un film costruito molto bene e con personaggi che, seppure non particolarmente caratterizzati, regalano belle emozioni. La pellicola vede nel cast Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini e Giorgio Tirabassi.

Ariaferma

Nella nostra lista dei migliori film del 2021 abbiamo inserito un’altra produzione italiana: Ariaferma. La pellicola si svolge in un carcere in via di dismissione. Molti detenuti sono stati trasferiti, altri devono attendere qualche giorno per raggiungere la loro nuova destinazione, come Don Carmine (Silvio Orlando). Con loro restano poche guardie carcerarie, tra cui Gaetano (Toni Servillo). Il film presenta uno sguardo nuovo al complesso rapporto tra le guardie e i detenuti, che non si esaurisce nei ruoli che il sistema del carcere impone. Una sorpresa per gli occhi e per le orecchie, perché i punti di forza del film riguardano la sceneggiatura e la relazione che si instaura tra Gaetano e Don Carmine.

Drive My Car

Drive My Car è un film del regista orientale Ryusuke Hamaguchi. La pellicola, vincitrice per la Miglior sceneggiatura all’ultimo Festval di Cannes, è un road movie lungo la città di Hiroshima. Drive My Car si erge sui personaggi e le relazioni che vengono a crearsi tra di loro durante il viaggio; rapporti che aiuteranno entrambi i protagonisti Yusuke e Misaki ad aprirsi e a distruggere i loro muri interiori. Lui, attore e regista teatrale, deve raggiungere Hiroshima per mettere in scena un’opera; lei deve guidare la sua macchina fino alla meta.

Don’t Look Up

Don’t Look Up è un film di Adam McKay con protagonisti Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence. La pellicola è strettamente legata al nostro presente, che il regista riporta in chiave ironica. Una parodia catastrofica, che non si concentra solo su come il governo americano gestisce l’emergenza, ma anche sul comportamento degli stessi cittadini (negazionisti e non) di fronte alla certezza che una cometa possa distruggere l’intero pianeta. Ognuno dei personaggi coinvolti, alla fine dei conti, pensa al tornaconto personale, a eccezione di un paio di persone. Il film è attualmente disponibile su Netflix.

Judas and the Black Messiah

È quasi passato un anno dalla sua uscita nelle sale, ma Judas and the Black Messiah è ancora lì, nella nostra mente. Si tratta di uno dei migliori film del 2021 ed è basato su eventi reali: la pellicola narra le vicende di Fred Hampton, leader delle Pantere Nere, interpretato da Daniel Kaluuya. Diretto da Shaka King, la forza di Judas and the Black Messiah sta nell’interpretazione dei due protagonisti. Parliamo del rivoluzionario Fred Hampton e dell’infiltrato FBI William O’Neal (LaKeith Stanfield).

La persona peggiore del mondo

La persona peggiore del mondo non è un film come tanti. La storia – un mix di dramma e commedia – vede protagonista Renate Reinsve, premiata a Cannes per la sua bellissima performance come Miglior attrice. La pellicola si concentra sulla contemporaneità e sui rapporti umani, e lo fa in modo talvolta divertente e talvolta commovente, senza mai annoiare il pubblico o sfociare nella retorica.

I Mitchell contro le Macchine

Esilarante, sorprendente, un ottimo film d’animazione per raccontare una famiglia strampalata e allo stesso tempo complessa. Non c’è modo migliore per riflettere sui rapporti umani e, ancora più nello specifico, su quelli tra genitori e figli. Nel corso del loro viaggio per salvare il mondo dalla minaccia, I Mitchell capiranno l’importanza di restare uniti, mettendo da parte le incomprensioni per raggiungere un bene comune. Chissà se poi tutto ciò li aiuterà a ritrovare la serenità anche in famiglia.

Il Capo Perfetto

Javier Bardem è Il Capo Perfetto. Il film spagnolo, tra i migliori del 2021, è una commedia divertente, che mette al centro della storia il Signor Blanco. Quest’ultimo è il padrone di una ditta di bilance che cerca di tenere in piedi la sua vita privata e lavorativa. In attesa della visita di una commissione che valuterà il vincitore di un importante concorso pubblico, il protagonista interviene personalmente per risolvere tutti i problemi. Blanco è il capo perfetto: un padre buono che vede i propri dipendenti come dei figli ed è disposto a tutto pur di salvare l’azienda.

Spider-Man: No Way Home

Nonostante i problemi legati alla trama in sé (di cui abbiamo già sentito ampiamente parlare), Spider-Man: No Way Home è spettacolare. Non solo per i meravigliosi effetti speciali a cui Marvel ci sta abituando, ma anche perché racchiude in sé vent’anni di film sul personaggio con i suoi rimandi ai franchise precedenti e le sorprese al suo interno. Spider-Man: No Way Home è una pellicola che parla della perdita, della memoria e del desiderio di vendetta. Una storia importante per il nostro Peter Parker (Tom Holland): cresciuto, ora sa qual è la sua missione e cosa è meglio fare per evitare di perdere qualcuno.

Tick, Tick… Boom!

Lin-Manuel Miranda (premiato ai Pulitzer e ai Tony) debutta alla regia con Tick, Tick… Boom!, un adattamento del musical autobiografico di Jonathan Larson. Il film narra la storia di Jon (Andrew Garfield), un giovane compositore di teatro che fa il cameriere in un diner di New York nel 1990. Nel frattempo scrive quello che spera diventerà il prossimo musical americano di grande successo. Tra pressioni e problemi vari il tempo scorre e Jon si trova davanti a un bivio, ponendosi la stessa domanda di tutti. Cosa dobbiamo fare con il tempo che ci rimane? Il film musicale è attualmente disponibile su Netflix.

Il Collezionista di Carte

Tra i migliori film del 2021 non poteva mancare anche Il Collezionista di Carte, incentrato su William Tell, un ex militare e giocatore di poker professionista. La sua vita meticolosa viene sconvolta quando Cirk lo avvicina. Il giovane cerca il suo l’aiuto per eseguire il suo piano di vendetta contro un colonnello militare. Scritto e diretto da Paul Schrader, il film vanta una regia solida e vede un inedito Oscar Isaac in veste di protagonista. Insomma, se cercate qualcosa che riesca a intrattenervi, vi consigliamo di recuperare Il Collezionista di Carte.

Un Altro Giro

Un Altro Giro ha vinto l’Oscar per Miglior Film Internazionale nel 2021 ed è diretto da Thomas Vinterberg e interpretato da Mads Mikkelsen. La pellicola ruota attorno a Martin e a tre suoi amici, tutti esausti docenti di scuola superiore. I protagonisti iniziano un esperimento con l’obiettivo di mantenere costante per tutta la giornata il livello di alcol nel sangue. I primi risultati sono positivi, e così il progetto diventa una ricerca accademica. In seguito qualcosa va storto: non tutti sembrano in grado di controllarsi. Capiamo quindi che l’alcol può avere sì degli effetti benefici sulla creatività, ma anche provocare danni.

The Father

The Father è un film emozionante che tratta il tema dell’Alzheimer con grande potenza. La pellicola è interpretata da Anthony Hopkins (il protagonista) e Olivia Colman (la figlia di Anthony). La storia vede protagonista Anthony, il quale pur essendo vivace e a tratti lucido, mostra sintomi del morbo di Alzheimer. L’uomo dimentica fatti, luoghi e persone. Nel rapporto con i suoi familiari, la vita dell’anziano prosegue per frammenti confusi che la sua mente non sa più ricomporre. Il lungometraggio ha vinto due premi Oscar: il primo per il Miglior attore protagonista; il secondo per la Miglior sceneggiatura non originale.

Illusioni perdute

Illusioni Perdute, presentato al festival di Venezia 2021, è tra i migliori film del 2021. La pellicola, diretta da Xavier Giannoli, è tratta da capolavoro di Honoré de Balzac. Si tratta di una commedia umana con un cast eccezionale, che vanta la presenza di Benjamin Voisin, Xavier Dolan, Vincent Lacoste, Cécile de France e Gérard Depardieu. Lucien è un giovane poeta in cerca di fortuna. Nutre grandi speranze per il suo futuro ed è deciso a prendere le redini del proprio destino abbandonando la tipografia di famiglia e tentando la sorte a Parigi sotto l’ala protettrice della sua mecenate. Nella Parigi tanto ambita però, trova un mondo cinico dove tutto – e tutti – possono essere comprati e venduti.

The Last Duel

Ridley Scott è il regista di un’opera potente, ispirata a fatti reali, che racconta una storia più attuale di quanto si possa immaginare. The Last Duel è una buona pellicola per quanto riguarda recitazione, costumi, ricostruzione storica, anche se presenta un minutaggio eccessivo. Il duello finale poi è sorprendente per il modo in cui Scott l’ha messo in scena. Un film incentrato sull’ultimo duello di Dio, avvenuto in Francia nel 1386, tra Jean de Carrouges e Jacques Le Gris, dopo un’accusa di violenza sessuale.

The Story Of Film + The Story Of Children (Box 9 Dv)
  • x
  • x
  • x
  • X
  • Mark Cousins, Juan Diego Botto, Aleksandr Sokurov (Actor)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button