FeaturedIntrattenimento

Bojack Horseman: un’ultima rincorsa in attesa del traguardo

Parliamo dei nuovi episodi dello show Netflix da poco online

Bojack Horseman è tornato ufficialmente oggi con la sesta stagione, che sarà davvero speciale per lo show Netflix. Intanto perché per la prima volta uscirà divisa in due tranche (da otto episodi ciascuna, rendendola anche la più lunga di tutte), con la seconda parte prevista per fine gennaio 2020. E poi perché è l’ultima, quella conclusiva, quella che darà un finale definitivo alle avventure del cavallo capace di conquistare gli utenti Netflix più e più volte.

Bojack Horseman, la sesta stagione e l’inizio della fine

bojack-horseman-sesta-stagione-serie-tv-netflix

Si apre il sipario sulla sesta stagione di Bojack Horseman e subito ci ritroviamo davanti a uno scenario familiare. Un momento fondamentale per la vita del protagonista, ma anche per lo show stesso: la morte di Sarah Lynn. È questa la nostra durissima introduzione nelle nuove avventure dell’ex-attore che sta affrontando una sfida importante, quella della riabilitazione.

Alla fine della scorsa stagione infatti lo abbiamo lasciato sulla porta della clinica e ora è pronto a fare il grande passo e disintossicarsi. Un’esperienza che sarà estremamente impegnativa, non solo perché dovrà allontanarsi dai suoi demoni, ma perché dovrà resistere alle sue nuove tentazioni.

Nel frattempo a Hollywoo la vita prosegue per tutti gli amici di Bojack. Tra una Princess Carolyn che deve conciliare la propria carriera con la nuova figlia adottiva, Diane al lavoro su una serie di video inchieste sulla società americana, Mr. Peanutbutter e la sua relazione con Pickles e Todd che… Semplicemente è Todd, ma è sempre meno una macchietta.

Tutte le loro avventure e le loro storie sembrano essere meno folli rispetto a quanto successo in passato, a partire da Bojack stesso. Quest’ultimo è (incredibile a dirsi) lucido, maturo e pronto ad accettare le proprie responsabilità senza negarne la difficoltà, ma soprattutto disponibile a chiedere aiuto. In alcune occasioni assume quasi il ruolo di voce della ragione, una posizione dove è sempre stato difficile vederlo.

Una rete complessa di fili conduttori

bojack-horseman-sesta-stagione-serie-tv-netflix

Ovviamente non stiamo parlando di una completa sparizione degli elementi di assurdità che caratterizza da sempre la serie. Troveremo ancora avvenimenti fuori di testa e sottotrame bizzarre. Però è come se, così come il suo protagonista, anche la sesta stagione di Bojack Horseman fosse entrata in rehab e ne fosse uscita sobria. Tutti i personaggi che abbiamo imparato a conoscere e amare in tutti questi anni, sono cresciuti e stanno imparando a uscire dalle proprie spirali autodistruttive (anche se non tutti sono pronti a farlo davvero).

Un’evoluzione eccezionale, che conquista ma per la quale non si dovrebbe ancora cantare vittoria. Raggiungere questo punto è stato difficile, ma tornare indietro purtroppo è facilissimo. La ricaduta (o il timore di essa) è solo uno dei tanti fili conduttori che attraversano questa sesta stagione di Bojack Horseman, in qualche modo richiamata anche dai nuovi titoli di testa. Non è l’unica però.

bojack-horseman-sesta-stagione-serie-tv-netflix

Come in altre annate e forse molto di più, in questi otto episodi troviamo tutta una serie di fattori ricorrenti che attraversano trasversalmente le vicende dei diversi personaggi, che viceversa sembrano più slegate fra loro. Si va dall’importanza di saper chiedere aiuto al concetto di depressione, passando per la corporate consolidation e tanto altro ancora (fra cui una critica all’industria del rehab). A volte si tratta di semplici temi appena accennati, a volte sono una componente chiave delle sottotrame.

La sensazione che danno è che siano davvero dei fili che si stanno lentamente intrecciando e che piano piano iniziano a formare un arazzo sempre più complesso. E con il proseguire degli episodi questo si inizia a intravedere. Non tanto il disegno che forma, quanto l’esistenza stessa dell’arazzo. Finché si arriverà al punto in cui tutti quei fili saranno finalmente tirati e l’immagine sfocata in lontananza diventerà nitida e sarà meravigliosa.

La sesta stagione di Bojack Horseman finirà il 31 gennaio

bojack-horseman-sesta-stagione-serie-tv-netflix

Almeno, questo è quello che speriamo. Purtroppo per avere una risposta effettiva dovremo attendere il debutto della seconda parte della sesta stagione di Bojack Horseman. Le premesse per questo finale di serie sono indubbiamente buone, questi primi otto episodi sono stati un’ultima rincorsa, sempre più veloce, verso il traguardo. L’arrivo è previsto per il 31 gennaio 2020 e noi siamo già lì, con gli occhi sulla linea di arrivo, in trepidante attesa.

[amazon_link asins=’8832755025,B07KN9QTZD,B07BSJJS9T’ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5c4b528a-2d54-4b63-a8da-2d1e2c69d572′]

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button