Serie TV

Arriva una nuova serie medical con protagonista il Dottor Watson di Sherlock Holmes

TOP AUTHOR

Sherlock e Elementary potrebbero non essere più in onda, ma il Dottor John Watson sta per fare ritorno sul piccolo schermo, senza il suo partner Sherlock Holmes. Morris Chestnut interpreterà Watson in un nuovo drama medico per la CBS. Variety riporta che Chestnut sarà Watson in una nuova serie medical ambientata ai giorni nostri, intitolata anch’essa Watson. La storia si svolge un anno dopo la morte di Holmes, causata dal suo arcinemico, il Professor Moriarty. Watson è tornato alla sua professione medica e ora dirige una clinica che si occupa di malattie rare. Tuttavia, il passato di Watson presto torna a perseguitarlo, in una rivisitazione dei personaggi creati originariamente da Arthur Conan Doyle.

La serie è stata in fase di sviluppo per un po’, le prime notizie infatti sono del 2022. La serie condividerà alcune caratteristiche creative con Elementary, il precedente passo della CBS nella mitologia di Holmes. Craig Sweeny, che ha creato quella serie, sarà anche produttore esecutivo.

Watson sarà un ritorno alle serie medical per Chestnut, già visto in The Best Man. Inoltre l’attore ha interpretato il patologo Dr. Beaumont Rosewood in Rosewood su Fox, che è durato due stagioni prima di essere cancellato nel 2007. E ha anche impersonato il neurochirurgo Dr. Barrett Cain per due stagioni in The Resident.

Watson nuova serie medical

Due parole su John Watson: dalla letteratura ai film alla serie tv

Il Dottor John Watson è un medico e veterano della guerra dell’Afghanistan del XIX secolo della Gran Bretagna. Creato da Arthur Conan Doyle nel 1887, è il più stretto amico, confidente e partner nella risoluzione dei crimini di Sherlock Holmes in “Uno studio in rosso”. Watson è poi comparso in quasi tutte le successive storie e romanzi di Holmes scritti da Doyle.

Nei classici film su Sherlock Holmes degli anni ’40, il sofisticato Basil Rathbone interpretava Holmes, in contrasto con Nigel Bruce, che interpretava un Watson goffo, distratto e in ritardo rispetto al suo partner più intellettuale. Pur non essendo un riflesso accurato del personaggio di Doyle, l’interpretazione di Bruce è rimasta nella cultura popolare, influenzando molte rappresentazioni successive di Watson.

Nel corso degli anni, Watson è stato interpretato da diversi attori noti, tra cui Robert Duvall, James Mason e Ben Kingsley. Nel film “Sherlock Holmes” del 2009 e nel suo seguito “Sherlock Holmes – Gioco di ombre”, diretti da Guy Ritchie, Watson è presentato come un uomo d’azione, interpretato da Jude Law. La serie della BBC “Sherlock” sposta i personaggi nell’epoca contemporanea, con Martin Freeman nel ruolo di Watson, enfatizzandone il ruolo di veterano militare. Nell’omonima serie “Elementary“, il personaggio è reinventato come Joan Watson, interpretato da Lucy Liu, che cerca di aiutare il suo partner, interpretato da Johnny Lee Miller, a gestire i suoi vizi.

Craig Sweeny, che ha creato la serie, sarà anche il responsabile della produzione esecutiva. Chestnut sarà anche produttore esecutivo, insieme a Shäron Moalem, Aaron Kaplan e Brian Morewitz per Kapital Entertainment. Larry Teng (Runaways, Nancy Drew, So Help Me Todd) sarà anche produttore esecutivo e dirigerà il primo episodio.

Si prevede che la serie di Morris Chestnut su Watson sarà trasmessa durante la stagione televisiva 2024-25.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button