Cinema e Serie TVFilmNews

Perché Thanos non poteva raddoppiare le risorse?

Il titano avrebbe potuto passare per eroe: la strada del villain era l'unica percorribile?

Marvel sapeva che non sarebbe bastato trovare un villain formidabile per contrastare i suoi eroi in Avengers: Infinity War. Thanos è uno dei cattivi dei fumetti più importanti ma la motivazione utilizzata per trovare le Gemme dell’Infinito sulla carta stampata non sarebbe stata convincente per i fan al cinema. Quindi ha deciso di dare un obiettivo originale al suo Titano interpretato da Josh Brolin: avrebbe eliminato la metà degli esseri viventi nell’universo, per risolvere il problema di risorse, mai abbastanza per sostenere una popolazione in espansione. Per Thanos, questo avrebbe cancellato guerre e carestie. Ma molti fan sono usciti dal cinema con una domanda: per ottenere lo stesso risultato voluto da Thanos, non sarebbe bastato raddoppiare le risorse?

Thanos avrebbe potuto semplicemente raddoppiare le risorse?

Nei fumetti la crociata di Thanos nel cercare le Gemme per il suo Guanto dell’Infinito aveva uno scopo più romantico. E macabro. Per fare un dono alla personificazione della Morte nell’Universo Marvel, di cui era innamorato, avrebbe fatto esplodere tutte le stelle del firmamento. Regalando una quantità enorme di anime per la sua amata.

La sua controparte filmica condivide la grandiosità terribile del piano ma utilizza una motivazione più “ecologista” che romantica. Vuole cancellare metà degli esseri viventi in modo che la restante metà abbia le risorse necessarie a vivere, senza guerre e carestie. A prima vista, il Titano non ha pensato che sarebbe bastato raddoppiare le risorse.

Senza dubbio, non condividiamo il genocidio universale di Thanos. Ma la moltiplicazione delle risorse non sarebbe stata una soluzione. Per almeno tre buoni motivi.

thanos snap moltiplicare le risorse-min

La materia prima della vita

Tutti i fan del MCU hanno guardato con orrore i propri eroi preferiti ridursi in polvere davanti ai propri occhi (specialmente sentire Peter Parker dire al Signor Stark di avere paura è stato un colpo al cuore). Svaniti nel nulla. Ma davvero sono svaniti nel nulla?

Le immagini di Infinity War mostrano chiaramente i nostri eroi dissolversi in cenere. Non sono spariti come se non fossero mai esistiti. Guardando le immagini possiamo supporre che Thanos abbia disintegrato metà degli esseri viventi nell’universo, riducendoli a molecole scomposte. Gli “ingredienti” delle vittime dello schiocco sono ancora nell’Universo.

Le Gemme dell’Infinito sembrano in grado di alterare le leggi fisiche dell’Universo. Ma perché sarebbero dovute andare contro la legge di conservazione dell’energia quando non era necessario? Allo stesso modo, viene da supporre che se Thanos avesse creato una quantità astronomica di risorse, avrebbe dovuto utilizzare le molecole già presenti nell’Universo.

La vita nell’Universo Marvel sembra rigogliosa: infiniti pianeti pieni di vita. Quali sarebbero state le conseguenze di raddoppiare tutte quelle risorse? Per generare tutte quelle risorse, dove avrebbe preso le molecole di base per formarle? L’intero sistema fisico del MCU sarebbe potuto crollare sotto il peso di tutta quella “creazione” di risorse.

Eraclito diceva “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Non sappiamo se Thanos studiasse filosofia o fisica. Però sembra aver deciso di distruggere metà della vita nell’universo, piuttosto che rischiare di rovinarne per sempre l’equilibrio fisico. E se il Titano avesse creato dal nulla quelle risorse, l’impatto sarebbe potuto essere ancora più rischioso: poiché l’equilibrio di energia e materia nel nostro mondo resta invariato dal Big Bang, non possiamo conoscere le conseguenze.

Thanos avrebbe dovuto anche distribuirle, quelle risorse in più

La seconda motivazione di Thanos per non creare il doppio delle risorse sarebbe stata logistica, invece che fisica. Se lo schiocco del Titano avesse raddoppiato le risorse nell’Universo, come sarebbero state distribuite? Viene da pensare che sarebbero semplicemente raddoppiate nel luogo in cui si trovano. Con ogni probabilità sarebbe stata l’opzione meno rischiosa: creare tutte le risorse pensabili per ogni pianeta e satellite avrebbe alterato del tutto gli ecosistemi dei vari corpi celesti dell’universo. (Sebbene, come spiegato prima, non siamo certi possa essere fisicamente praticabile).

thanos troppe risorse logistica-min

In una situazione di questo tipo, non siamo certi che le guerre finirebbero, anzi. Ci sarebbero probabilmente ancora guerre per le risorse. Il pianeta ricco di Vibranio costruirebbe armi eccellenti, con le quali conquisterebbe la sua luna ricca del carburante necessario per il viaggio interstellare. Forse la presenza di maggiori quantità dei materiali contribuirebbe al commercio più che alle battaglie. Ma l’economia del MCU funziona come la nostra: il valore delle materie prime è dato dalla scarsità anche più che dall’utilità.

Raddoppiare le risorse quindi non avrebbe risolto il problema della distribuzione. Ma a dire il vero, anche distruggere la metà della vita dell’universo avrebbe avuto lo stesso problema. Subito dopo lo Snap, la maggior parte dei pianeti si sarebbe limitata al sostentamento. All’inizio, perlomeno. Per poi tornare a conquistare pianeti come prima. Siamo convinti che Thanos possa aver sottovaluto l’avidità delle specie intelligenti del MCU.

Ecologia della popolazione

Se anche la fisica del MCU avesse retto alla creazione di risorse e i triliardi di alieni avessero trovato un modo per vivere in armonia, resta un problema di “ecologia della popolazione“. Per spiegare le basi di questo concetto, vi facciamo lo stesso esempio fattoci alle superiori: quello delle popolazioni di topi in una città. Non importa quante trappole si mettano nei vicoli: la popolazione di topi cresce in maniera esponenziale fino a quanto arriva al limite delle risorse disponibili. La curva cresce veloce fino al massimo raggiungibile del cibo che hanno a disposizione (l’asintoto orizzontale, per far vedere che abbiamo fatto lo scientifico). Quindi per abbassare la popolazione di topi bisogna fare la raccolta differenziata, non mettere le trappole.

Scegliendo di raddoppiare le risorse, Thanos avrebbe alzato quella linea massima dell’asintoto. E tutte le specie viventi dell’universo si sarebbero riprodotte di più, aumentando il proprio numero. Con i topi nelle città si vede più velocemente, perché si riproducono in fretta. Ma sulla scala cosmica, anche gli elefanti si riproducono come conigli.

Pensando a Thanos come un ecologista pluriomicida, ha abbassato la popolazione dell’universo sotto la linea massima delle risorse. La popolazione si alzerà fino a raggiungere quel limite, per poi restare su quel livello. Il problema è che questo calcolo il Titano non può farlo con le popolazioni intelligenti. La popolazione umana ha dimostrato negli anni di poter sconfiggere malattie e trovare risorse anche dove non ce ne sono. E lo stesso vale per le tantissime specie intelligenti nell’Universo Marvel.

Abbiamo provato a trovare delle giustificazioni logiche del perché Thanos non ha scelto di raddoppiare le risorse. Perché dire solamente “le Gemme non hanno quel potere” o “altrimenti perché gli Avengers lo avrebbero preso a pugninon ci sembrava divertente. Ma non conosciamo a sufficienza né la fisica, né l’economia o l’ecologia della popolazione per essere sicuri dell’impatto sull’universo Marvel: se siete esperti, spiegateci dove abbiamo sbagliato (o se ci abbiamo azzeccato) nei commenti. Ma soprattutto diteci se secondo voi ci sono altre ragioni per cui il Titano Folle non ha raddoppiato le risorse.

Bestseller No. 1
POP! Bobble: Avengers Endgame: Thanos, Multicolore, Standard
  • Un'iconica statuina pop! vinyl di pajama party, pop 14 di funko
  • Alta 9cm ed inserita all'interno di una scatola trasparente da collezione
  • Scopri tutte le altre statuine pajama party di funko e collezionale tutte!

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

  1. La vera domanda è:
    Perché Thanos non si è limitato a dimezzare la natalità degli esseri umani?
    Altrimenti, se pur dimezzata, l’umanità tornerebbe a crescere da subito e, tornati ai numeri precedenti, che si fa?
    Altro schiocco altro massacro?
    Neeee.
    Dimezza gli spermatozoi e dimezzi il problema.
    Schiocc!

    1. Ciao Massimo! In effetti questa soluzione avrebbe risolto il problema dell’ecologia della popolazione. C’è un romanzo (di cui non cito il titolo per evitare spoiler giganteschi) che utilizza un virus modificato proprio per questo. Probabilmente Banner e Stark avrebbero potuto trovare una soluzione, ma forse non avrebbero voluto per una questione di sovrappopolazione.
      Sarebbe stato comodo anche perché diventa più difficile motivare gli Avengers a combatterti quando hai solamente effettuato delle vasectomie magiche!

  2. 1 se tu hai una mela e io ti do un’altra mela, non avrai molta voglia di prendermi a pugni.
    2 nel MCU ci sono leggi fisiche tutte loro, basti vedere Antman dove viene espressamente detto che le aprticelle Pym agiscono sulla distanza interatomica / tra le particelle elementari della materia… Poi fanno vedere un carro armato preso da una tasca, fisicamente qualcosa non torna, se le particelle diminuiscono la distanza, ti stai portando un carro armato in tasca, non so di preciso quanto pesi ma penso che siamo sulla tonnellata…
    3 l’unico modo per renderlo “cattivo” e quindi strettamente da combattere é come hanno fatto

    1. Ciao Roberto! Verissimo, non volevamo certo contestare il fatto che Marvel sappia creare un grande villain (se ne stiamo ancora parlando è perché evidentemente lo hanno saputo fare). Ma provare ad analizzare la logica dietro questa scelta come se fosse vera e logica. Dopodiché è vero, l’MCU ha leggi fisiche tutte loro e quasi sempre gliele perdoniamo, purché ci facciano divertire XD

      1. Ciao Stefano, si come hai detto tu, “proviamo ad analizzare” ma come ben saprai alla fine sono tante le causalità e le possibilità che hanno gli autori, che tra l altro cambiano e devono cercare un filo, il più logico possibile con le opere dei colleghi.
        In definitiva credo che, semplicemente Thanos essendo villain, “non ci stava tanto dentro con la zucca,” ed ha quindi pensato ed agito…. senza porsi troppi problemi 😉

        1. Ciao Enrico! Verissimo, la tua è praticamente la risposta che ha dato il regista Joe Russo in un’intervista. I cattivi devono essere cattivi! Però ogni tanto è divertente provare a trovare un filo di logica in questo meraviglioso e folle universo Marvel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button