Cinema e Serie TVNews

Justice League: nuovi dettagli da Gal Gadot sul controverso comportamento di Joss Whedon

Continuano a piovere accuse gravi nei confronti del regista

Arrivano i primi dettagli concreti sui problemi della star di Justice League Gal Gadot con Joss Whedon. Secondo THR, l’attrice ha contestato il fatto che Wonder Woman fosse “più aggressiva” in seguito alla revisione di Whedon dello script di Justice League. Le fonti svelano inoltre che Whedon avrebbe minacciato la carriera della Gadot dopo averla spinta a registrare battute che non le piacevano. “Joss si vantava di averla spuntata con Gal”, ha detto una fonte vicina alla produzione. “Le ha detto che lui è lo scrittore e che deve stare zitta e dire le battute e che lui può farla sembrare incredibilmente stupida in questo film”. Alla domanda sulla situazione tra lei e Joss Whedon, Gal Gadot ha risposto: “Ho avuto i miei problemi con [Whedon] e la Warner Bros. li ha gestiti in modo tempestivo”.

Le parole di Gal Gadot

Gal Gadot ha reso pubbliche queste questioni per la prima volta nel dicembre 2020. Mentre l’indagine diWarnerMedia portata avanti dalle affermazioni di Ray Fisher contro Whedon, Geoff Johns, Jon Berg e Toby Emmerich stava volgendo al termine. “Sono felice che Ray esca allo scoperto e dica la sua verità”, ha detto al Los Angeles Times. “Non ero lì con i ragazzi quando hanno girato con Joss Whedon – ho avuto la mia esperienza con [lui], che non è stata eccezionale, ma l’ho affrontata quando è successo i superiori e se ne sono occupati. Ma sono felice che Ray dica la sua verità”.

Le accuse di Ray Fisher

Alla luce delle recenti accuse di abuso e cattiva condotta contro Joss Whedon, l’attore Cyborg Ray Fisher ha parlato della sua esperienza di lavoro con il regista sul set di Justice League. In un nuovo profilo di The Hollywood Reporter, Fisher descrive il rapporto di lavoro teso che ha avuto con Whedon durante le riprese. In particolare quando si è trattato del modo in cui il suo personaggio è stato cambiato dopo che il regista originale Zack Snyder ha lasciato il film durante la produzione.

Nel giugno del 2020, Fisher ha condiviso un tweet in cui affermava che il comportamento di Whedon durante Justice League era “volgare, offensivo, non professionale e completamente inaccettabile“. Ora, Fisher approfondisce le sue affermazioni, citando che le riscritture di Cyborg di Whedon hanno ridotto il suo ruolo nel film.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button