News

Galaxy Express con le tariffe delle Ferrovie dello Stato: quanto costerà il biglietto?

Galaxy Express 999 è prima di tutto un manga ma la sua massima punta di fama l'ha raggiunta grazie alla serie anime marcata Toei Animation e che ha cresciuto i bambini italiani negli anni ottanta.
Galaxy è in continuity con le serie Capitan Harlock e Star Blazers e tutte e tre, indovinate un po', sono create dallo stesso autore ovvero il maestro Leiji Matsumoto.
L'anime fantascientifico racconta di Maetel e Tetsuro (Maisha e Masai in Italia)una misteriosa donna e un bambino in viaggio per lo spazio su un treno “a vapore” per raggiungere il pianeta Andromeda, dove il corpo di un umano può essere sostituito da uno robotico e poter così vivere duemila anni.
In una terra dove solo i ricchi possono vivere senza malattie e permettersi di divenire androidi Testuro, orfano, farà di tutto per ottenere un corpo meccanico gratuitamente e raggiungere la libertà.
Durante il viaggio per Andromeda i due faranno numerose fermate tra un pianeta e l'altro e, nella seconda puntata, raggiungono Marte nella terza Titano e così via.
In redazione ci siamo chiesti: “Ma Maetel e Tetsuro  quanto avrebbero speso se avessero viaggiato a bordo di un treno delle Ferrovie dello Stato?
Bisogna premettere due cose: la prima è che entrambi i protagonisti sono in possesso di un biglietto universale la seconda è che Andromeda “il pianeta degli uomini meccanici”, il loro punto di arrivo, è un pianeta di fantasia.
L'Andromeda di nostra conoscenza è una galassia, e una galassia è troppo enorme per poter essere considerata “un punto di arrivo” valido, parliamo di ben oltre 200mila anni luce di diametro.
Perciò abbiamo deciso di rispondere al nostro dubbio prendendo in considerazione solo la tratta “Terra- Marte”  la prima stazione raggiunta insomma.
La distanza tra casa nostra e Marte è variabile, dipende ovviamente dalla posizione dei due pianeti, il punto nel quale il pianeta rosso si trova nella direzione opposta alla Terra (rispetto al Sole) si definisce “opposizione” e in quel momento Marte è distante 78,39 x 10 alla sesta Km.
Tuttavia noi siamo passeggeri coscienziosi e sicuramente avremmo prenotato il nostro biglietto alle Ferrovie dello Stato tramite internet per la giornata del 27 Agosto 2003 dove, sicuramente, avremmo risparmiato di molto.
La spesa sarebbe stata ammortizzata di parecchio perché in quella giornata Marte si trovava vicino alla terra come non accadeva da 60.000 anni ovvero: 55758006 Km, approfittiamone quindi.
Non ci sono biglietti speciali similari ai quali fare riferimento e niente viaggio in prima classe e niente cuccetta, Maetel e Tetsuro non hanno nemmeno i bagagli. Niente frecce, si va in regionale.
Perciò abbiamo deciso di comprare un biglietto a fascia chilometrica, purtroppo le tariffe variano da regione a regione però hanno il punto a favore che non hanno “data di scadenza” e un viaggio che potrebbe prenderci tutta la vita è una caratteristica comoda. 
La media per un viaggio di 150Km è di 10,5 Euro perciò risalire al costo del biglietto diventa facile.
Sappiamo di dover percorrere circa 55758006 Km quindi: (55758006 : 150) x 10.5 = 3903060.42
Un biglietto a fascia chilometrica per Marte dovrebbe costare, all'incirca, 3903060.42 Euro
Tremilioni novecentotremilasessanta virgola quarantadue euro, forse un tantino sopra la media, tuttavia Tetsuro e Maetel, come noi, non sono sprovveduti e le Ferrovie dello Stato offrono qualche agevolazione.
Maetel, come si scopre nella serie, ha ben più di di 75 anni e potrebbe richiedere gratuitamente una Carta Argento e, chi la detiene, ha uno sconto del 15% sui biglietti base e, vista la cifra che dobbiamo sborsare, sarebbe un bene farne una.
Il 15% di 3903060.42 è 585459.063 quindi Maetel verrebbe a spendere “solo” 3317601.357 Euro.
E Tetsuro?  Ferrovie dello Stato offre anche la carta sconto Verde dedicata ai giovani di età compresa tra i 12 e i 26 anni non compiuti, costa 40 euro l'anno e vale uno sconto del 10% sui biglietti base.
In questo modo il giovane per viaggiare dalla Terra a Marte spenderebbe solo 3512754.378 Euro più i 40 Euro annuali per la tessera. 
Rimane solo il guaio che Ferrovie dello Stato potrebbe accumulare ritardi astrali.

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button