Cinema e Serie TVNews

Dahmer supera il miliardo di ore di visione su Netflix

Numeri strepitosi come quelli di Squid Game e Stranger Things 4

Dahmer – Monster: The Jeffrey Dahmer Story di Ryan Murphy continua a crescere su Netflix. Dopo aver dominato le classifiche dello streamer sin dalla sua uscita, la serie ha superato un altro traguardo, raggiungendo l’incredibile cifra di 1 miliardo di ore visualizzate. Ora è una delle tre serie nella storia dello streamer a superare quel traguardo entro 60 giorni, unendosi al colosso globale Squid Game e Stranger Things 4.

Per un tempo considerevole a partire dall’uscita di Monster il 21 settembre, Murphy ha bloccato saldamente i primi posti nelle classifiche di visualizzazione di Netflix. La serie True Crime guidata da Evan Peters è iniziata alla grande, diventando una delle serie più viste nella storia di Netflix entro le prime due settimane dalla sua uscita con 496 milioni di ore guardate e 56 milioni di famiglie che si sono sintonizzate.

La serie ha scalato le classifiche di tutti i tempi dello streamer mantenendo una presa ferrea sulla Global Top 10 e regnando persino come la migliore serie in streaming di Nielsen per tre settimane consecutive fino a quando l’altro tesoro del vero crimine di Murphy, The Watcher è arrivato e l’ha superato. Alla fine del suo regno, Monster ha registrato sette settimane nella Top 10 globale di Netflix, un’apparizione nella Top 10 in 92 paesi diversi ed è salito al secondo posto nella lista di tutti i tempi della TV inglese più vista.

Gande successo anche per The Watcher

Le vittorie continuano ad accumularsi per Murphy, che sta facendo sembrare il suo contratto quinquennale con Netflix sempre più degno di giorno in giorno. Monster è uno dei due progetti a cui è legato che è arrivato nella Top 10 globale di Netflix per tre settimane consecutive. Anche l’altro, Mr. Harrigan’s Phone, è arrivato nella Top 10 in 91 paesi diversi, anche se Murphy è stato solo produttore del film. Grazie al travolgente successo delle sue due nuove serie di veri crimini, ha anche ottenuto rinnovi sia per Monster che per The Watcher.

Tuttavia, Monster non è privo di critiche. La serie ha subito molte polemiche principalmente derivanti da come drammatizza la vita di Dahmer e dalla mancanza di concentrazione e rispetto per le vittime. Alcune famiglie delle vittime non sono mai state contattate in merito alla creazione dello spettacolo, lasciandole accecate dalla serie.

Netflix ha anche attirato l’ira della comunità LGBTQ + per aver etichettato la serie come uno spettacolo LGBTQ perché il suo personaggio principale, l’assassino cannibalista Dahmer, faceva parte di quella comunità. Anche quelli che hanno lavorato alla serie non sono rimasti soddisfatti poiché anche le accuse di trattamento razzista sul set hanno offuscato lo spettacolo dopo la sua uscita. Murphy ha in gran parte mantenuto l’importanza di onorare le vittime, ma la speranza è che lui e Brennan prendano a cuore le critiche di Monster durante la creazione delle prossime due stagioni sia per rendere la serie che il set più rispettosi.

Source
collider

Autore

  • Anna Montesano

    Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button