Eventi e MostreLetteratura e fumettiNews

Zerocalcare con Storytel al Salone di Torino con l’audiolibro Kobane Calling

L’audiolibro, atteso per ottobre, sarà presentato al XXXIII Salone Internazionale del Libro di Torino

BAO Publishing, in collaborazione con Storytel, annuncia l’uscita dell’audiolibro Kobane Calling di Zerocalcare. L’uscita dell’opera è prevista per il 15 ottobre. Kobane Calling sarà presentato al XXXIII Salone Internazionale del Libro di Torino. L’evento si terrà sabato 16 ottobre, alle ore 18.30, presso Auditorium – Lingotto Fiere. Il progetto è il frutto di un riadattamento della sceneggiatura originale in forma narrativa. L’obbiettivo è quello di espandere i due segmenti di pubblico composti dai fruitori di graphic novel da un lato, e di contenuti audio dall’altro, avvicinandoli a vicenda nel tentativo di dar vita a nuove intersezioni e possibilità.

Kobane Calling, il nuovo audiolibro di Zerocalcare verrà presentato al Salone di Torino

La collaborazione in esclusiva tra Storytel e BAO Publishing ha dato alla luce a Kobane Calling, il nuovo audiolibro di Zerocalcare. La prima piattaforma europea di audiolibri e podcast e la casa editrice nata nel 2009 su iniziativa di Caterina Marietti e Michele Foschini, prosegue ora attraverso le opere di Zerocalcare. L’opera sarà disponibile a partire dal 15 ottobre e verrà presentata durante il XXXIII Salone Internazionale del Libro di Torino. Sabato 16 ottobre alle 18:30 l’appuntamento è quindi al Salone di Torino per Storytel presenta: Kobane Calling On Air! Zerocalcare e Emanuela Fanelli, moderati da Francesca Crescentini, nota come Tegamini, presenteranno l’uscita dell’audiolibro. Kobane Calling è la versione audio del graphic novel Kobane Calling Oggi, pubblicato nel gennaio 2020. L’opera è un aggiornamento, a quattro anni di distanza, del primo reportage dei viaggi nel Rojava compiuti dall’autore sulle orme del popolo curdo.

Kobane Calling sarà letto da Zerocalcare, nei panni di se stesso, da Emanuela Fanelli, Stefano Fresi e da molte altre voci. Il progetto è il frutto di un riadattamento della sceneggiatura originale in forma narrativa. L’obbiettivo è quello di espandere i due segmenti di pubblico composti dai fruitori di graphic novel da un lato, e di contenuti audio dall’altro, avvicinandoli a vicenda nel tentativo di dar vita a nuove intersezioni e possibilità. Graphic novel e audiolibri uniscono le proprie forze scommettendo su un percorso nuovo: portare due mondi apparentemente paralleli, suoni e immagini, a intersecarsi dando vita a forme e prodotti originali e innovativi.

Di cosa parla Kobane Calling

Tre viaggi, Turchia, Iraq, Siria, il Kurdistan come i telegiornali non lo raccontano. Le macerie di Kobane e un popolo intero in guerra per difendere il proprio diritto a esistere, proteggendo labili confini la cui esistenza non è sancita da nessun atlante geografico. Zerocalcare ci racconta, con sguardo lucido e solo a tratti ironico, una delle più importanti battaglie per la libertà silenziosamente in corso al mondo. Un libro importante, difficile da inquadrare in poche parole, che raccoglie quasi duecento pagine di diario di quei viaggi nel Rojava, la regione che i curdi stanno cercando di trasformare in un’utopia democratica senza uguali in Medio Oriente e forse al mondo.

Quattro anni dopo la prima edizione, Kobane Calling torna in un’edizione aggiornata, che comprende una nuova introduzione dell’autore e la storia su Lorenzo “Orso” Orsetti. Kobane Calling sarà disponibile dal 15 ottobre sulla piattaforma di audiolibri Storytel. Il progetto sarà presentato al XXXIII Salone Internazionale del Libro di Torino. L’appuntamento è per sabato 16 ottobre, alle ore 18.30, presso Auditorium – Lingotto Fiere.

Offerta
Kobane calling. Oggi
  • Zerocalcare (Author)

Marzia Ramella

La mia serata tipo? Amici, pizza, film e un bel gioco da tavola. Amo i libri, i videogiochi, le serie tv, Harry Potter, i cartoni Disney, il mare, gli animali, viaggiare... insomma, di tutto un po'. Sono ottimista per natura, un pò lunatica e mamma di due cani bellissimi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button