Cinema e Serie TVFeatured

WandaVision: tutti gli easter egg dell’Episodio 4

Una puntata completamente diversa dalle precedenti, se non per il numero di riferimenti e citazioni

WandaVision torna per l’episodio 4 e noi di Orgoglio Nerd torniamo a parlare degli easter egg. Che in questa puntata sono meno riferimenti nostalgici e quasi tutti indizi per ricomporre il puzzle di questa strana e avvincente serie TV Marvel. Se non avete ancora visto la quarta puntata in streaming su Disney+ non andate oltre: da dopo il titolo SPOILER per tutti i primi quattro episodi della serie.

SPOILER ALERT per i primi quattro episodi di WandaVision

WandaVision: easter egg dell’Episodio 4

L’Episodio 4 ha un nome sterile rispetto agli altri. Nessun omaggio alle sitcom dei tempi passati, per una buona ragione: si intitola “Interrompiamo questo programma”. Usciamo infatti dal mondo strano di Westview per trovare l’universo (non meno strano) del MCU dove lo avevamo lasciato dopo Avengers: Endgame.

Lo schiocco al contrario: il Blip

Non importa quanto siate disillusi e cinici nei confronti del MCU: quando avete visto Tony Stark schioccare le dita e dire “Io sono Iron Man”, vi siete emozionati e avete pensato “sì, ne è valsa la pena di guardare questa ventina di film”. Fino a oggi però, Marvel non aveva mai mostrato il “Blip” e le conseguenze traumatiche di riportare in vita metà dell’universo.wandavision episodio 4 easter egg schiocco-min

La primissima scena di questo episodio vede Monica Rambeau torna in vita dopo cinque anni, convinta di aver chiuso gli occhi solo per 20 minuti. Per scoprire che sua madre Maria, la compagnia di avventure di Captain Marvel nel film, è morta di cancro da tre anni.

Il trauma di Monica non è il solo riferimento a Captain Marvel: se fate attenzione, quando si sveglia sente la voce dell’eroina dire “Tenente Cerca Guai” (Lieutenant Trouble nell’originale inglese).

WandaVision: nuovi dettagli sullo S.W.O.R.D.

wandavision episodio 4 easter egg maria rambeauLa sequenza successiva ci rivela quale informazione extra sullo S.W.O.R.D., fondato da Maria Rambeau negli anni ‘90. Maria che ha il soprannome “Photon”, un richiamo a uno dei nomi in codice usato da Monica nel suo periodo come Captain Marvel nei fumetti.

Il nuovo direttore si chiama Tyler Hayward e, a quanto sembra, non si limita solo a monitorare lo spazio ma sta attivamente costruendo un sistema di difesa per il pianeta (sperando non finisca come con Ultron). Il suo cognome richiama uno dei cattivi della serie Agents of SHIELD, Brian Hayward. Non sappiamo se possa essere un indizio oppure solo un riferimento (ma ci piacerebbe vedere un po’ di dramma anche alla S.W.O.R.D.).

Dopo il tour dello stabilimento, Monica va a esaminare un caso di persone scomparse. A Westview.

La vera Westview: gli easter egg di WandaVision spiegati nell’Episodio 4

Monica ritrova a Westview una vecchia conoscenza dell’MCU: Jimmy Woo, che abbiamo già visto in Ant-man and The Wasp. Ci sono altri dettagli che scopriamo sulla cittadina: innanzitutto il fatto che sia del New Jersey, come la città di Leonia in cui Visione e Scarlet Witch abitano nel secondo volume della serie fumettistica dedicata alla coppia. Inoltre scopriamo che ha 3892 abitanti: un richiamo alla data 3 agosto 1992 oppure all’8 marzo 1992. Non siamo riusciti a trovare un significato a questa data, voi avete qualche idea?

Senza prestare la nostra stessa attenzione al cartellone, Monica scopre presto che non è scomparsa solo qualche persona ma un’intera città. In cui finisce intrappolata. Ma non prima di svelare l’origine di alcuni easter egg visti nelle precedenti puntate di WandaVision.wandavision episodio 4 easter egg westview

L’elicottero giocattolo: spiegato l’easter egg di WandaVision

Nel secondo episodio Wanda trova un elicottero giocattolo: l’episodio 4 spiega questo easter egg. Si tratta di un drone dello S.W.O.R.D., spedito in ricognizione dalla stessa Monica Rambeau. Anche se gli esperti delle agenzie governative non riescono a spiegare come sia possibile che sia stato “sticomizzato”. Da drone futuristico diventa un giocattolo, in stile anni ‘60 per rispettare l’estetica dello show. Inoltre, nessuno riesce a dire perché appare a colori, quando la serie è in bianco e nero. Piccola nota: i colori del drone e il fatto che il ruolo di Monica sia “Capitano” non sono un caso, per il personaggio che ha vestito il ruolo di Captain Marvel nei fumetti.

wandavision episodio 4 easter egg drone-min

Il vestito da apicoltore

Sempre nel secondo episodio, un apicoltore emerge dalle fogne di Westview, facendo preoccupare Visione. Wanda manda indietro il tempo per liberarsi di quell’intruso, cancellando la memoria del marito. Nell’episodio 4 scopriamo che si tratta in realtà di un agente dello S.W.O.R.D., una tuta anti-radiazione che cambia nel momento in cui entra nella realtà da sit-com di Westview.

Easter egg Wandavision: è Darcy che guarda la sitcom

Un altro personaggio minore ma molto amato torna, dopo aver debuttato nei primi due film di Thor: Darcy Lewis. Anzi, scusate: la dottoressa Darcy Lewis. Sembra infatti che in questi anni Darcy abbia preso un dottorato in Astrofisica e sia talmente in gamba da scoprire in un attimo che la città è circondata dalla Radiazione Cosmica di Fondo, le microonde residuo del Big Bang (come se la città fosse un nuovouniverso?).

darcy wandavisionDopo altri 10 secondi, Darcy capisce anche che si possono leggere quelle onde per guardare lo show creato da Wanda: “è come se l’universo avesse creato una sitcom con due Avengers”. E scopriamo che la mano dell’agente S.W.O.R.D. che scrive qualcosa in un taccuino a fine del primo episodio è proprio quella di Darcy.

I veri nomi dei “personaggi” di WandaVision

Se temevate che lo show non potesse divenire ancora più meta, WandaVision dedicata un rapido montaggio alle indagini con cui l’FBI scopre i nomi dei personaggi che Wanda ha scelto per la sua sitcom. Non i nomi degli attori ma quelli delle persone reali nell’universo Marvel. Già.

wandavision episodio 4 easter egg personaggiEccoli:

  • Todd e Sharon Davis sono il capo di Visione e la moglie, visti nel primo episodio. Nessun riferimento fumettistico, ma Sharon Davis è il nome della supervisore artistica dello show.

  • Herb in realtà di chiama Jon Collins.

  • Norm, il collega di Visione, si chiama Abhilash Tandon.

  • Il marito baffuto di Dottie Jones si chiama in realtà Harold Copter.

  • Il vero nome dell’amica di Wanda Beverly è Isabel Matsueida.

Alla lista mancano però Dottie e Agnes. Quest’ultima ha un file della S.W.O.R.D. ma non la patente: che sia, come sospettiamo da un po’, perché le streghe non hanno bisogno di guidare?

Visione è morto

Darcy si chiede perché Visione sia nello show, quando è stato ucciso (non polverizzato) da Thanos. La risposta ce la dà la stessa Wanda alla fine della puntata, quando perde la concentrazione e vede Vision per quello che davvero è. Non vi preoccupate, ci siamo commossi un po’ anche noi.visione morto

Easter egg WandaVision Episodio 4: chi c’è dietro a tutto questo?

Le indagini dello S.W.O.R.D. e dell’FBI procedono in fretta ma sembrano non avere idea a chi ci sia dietro. Sulla lavagna bianca, Woo scrive uno “Skrulls?” con punto di domanda, sebbene nell’MCU siano alleati dei federali (e nonostante sia strano credere che gli alieni siano così interessati alla TV americana). In generale, questa puntata sembra fatta per far vedere a noi Nerd con la N maiuscola che l’FBI sta analizzando ogni dettaglio di WandaVision, come facciamo noi con gli easter egg dopo ogni puntata.

La migliore in questa analisi è senza dubbio Darcy, che sospetta che sia la stessa Wanda la colpevole quando le trasmissioni radio sospette delle scorse puntate vengono sentite (e ignorate) solo dalla strega. Ipotesi confermata da Monica quando viene cacciata da Wanda fuori da Westview. Uno scenario che ricorda molto quello di House of M, una delle letture consigliate prima della visione della serie.

 monica rambeau

Infine, durante i titoli di coda si sente la canzone di Jimi Hendrix “Voodoo Child”. Come le altre canzoni di chiusura delle puntante ribadisce il tema: il Voodoo Child della canzone taglia le cime dei monti e costruisce un isola, un controllo totale del mondo, proprio come Wanda. Inoltre potrebbe essere un richiamo a Mefisto, il diavolo del Marvel Universe (nei fumetti, i gli di Wanda sono un pezzo della sua anima). O ancora a Brother Voodoo, che si rumoreggia possa essere l’avvesario di Doctor Strange nel prossimo film.

Insomma, in questa puntata gli sceneggiatori hanno risolto molti easter egg, regalandocene altri. Restano però tantissimi punti interrogativi. E la cosa interessante è che è lo stesso show a farceli notare. Darcy e Woo si chiedono:

  • Perché gli esagoni (scritto sulla lavagna)?

  • Come mai cambia epoca?

  • Perché trasmetterlo?

  • Perché adattare gli intrusi alla sitcom, invece di respingerli?

La speranza è che dopo aver così intelligentemente spiegato gli altri easter egg delle puntate precedenti, WandaVision risolva anche questi dubbi esposti nell’episodio 4. Sarebbe un peccato non mantenere questo livello di dettaglio: è il paradiso di ogni Nerd amante del mondo Marvel.

A proposito, per rinfrescarvi la memoria date un’occhiata agli easter egg dell’episodi 1 e 2 e anche a quelli del terzo. Se avete trovato qualche dettaglio che ci siamo persi o volete commentare lo show, fatelo sulla nostra pagina Facebook. Non vediamo l’ora arrivi venerdì prossimo per esaminare anche la quinta puntata.

Marvel WandaVision Wanda & Vision Behind the TV Screens Maglietta
  • Official Marvel Merchandise
  • Marvel Studios T-Shirts for Men, Women, Boys, and Girls; Marvel WandaVision T-Shirts; Wanda Maximoff T-Shirts; Scarlet Witch T-Shirts; Vision T-Shirts; Wanda and Vision Tee Shirts; Marvel Shirts
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button