Cinema e Serie TVFeatured

Tutti gli easter egg dell’episodio 7 di WandaVision

Il mistero al centro della serie Marvel assume contorni sempre più definiti, ma gli easter egg non diminuiscono

Anche questa settimana ci siamo messi davanti alla TV con il blocchetto degli appunti in mano, per non perderci nessun easter egg nell’episodio 7 di WandaVision. Mancano solo due episodi (che però ci aspettiamo molto più corposi) e la suspense sta aumentando. Ma non per questo diminuiscono i riferimenti, le citazioni e richiami anche ai grandi del fumetto Marvel. Come sempre, da dopo il titolo color scarlatto aspettatevi spoiler sulla puntata e la serie intera.

SPOILER ALERT per WandaVision (e sono davvero enormi questa settimana)

WandaVision: tutti gli easter egg dell’episodio 7

Siamo arrivati a un punto di non ritorno nella serie, che sembra entrare nell’atto finale: mancano solo due episodi e tutte le forze antagoniste sono all’opera. Anche se ci aspettiamo che i prossimi episodi durino più del solito: Marvel aveva parlato di un “film di sei ore”, ma dobbiamo ancora arrivare alla quarta.

Ma in mezzo a tutta questa tensione narrativa, gli autori di WandaVision non si sono scordati di inserire un numero spropositato di easter egg: riferimenti ai fumetti, all’MCU e persino al compianto Stan Lee. Ma andiamo con ordine.

WandaVision episodio 7: gli easter egg nella cold open

Il viaggio nella storia delle sitcom americane che ci ha offerto WandaVision arriva quasi ai giorni nostri. Il risveglio della protagonista senza Vision viene subito alternato da Wanda che parla direttamente in telecamera. Dopotutto l’episodio si chiama Rompere la Parete (la quarta parete è quella che separa i personaggi dal pubblico). Un usanza che ha sempre più preso piede negli ultimi 15 anni di TV: iniziando con The Office, per poi passare a Parks & Recreation e a Modern Family. Il set sembra ricordare soprattutto quest’ultima serie. Anzi, sospettiamo che l’accappatoio di Wanda richiami volutamente quello di Phil Dunphy nella serie.

wandavision easter egg episodio 7 modern family

Anche i tagli richiamano molto la serie TV comedy che ha vinto una valanga di Emmy. Come quando mostrano Billy e Tommy che stanno giocando con il GameCube. Che poi si trasforma nel joypad di una delle primissime console casalinghe, l’Atari 2600. Per poi diventare delle carte da Uno, fino a trasformarsi in controller della Wii qualche scena dopo.

wandavision easter egg episodio 7 controller

Tra l’altro, avete fatto caso al fatto a come sono vestiti Billy e Tommy? Non hanno più i costumi originali come nella scorsa puntata dedicata ad Halloween (come Wanda, che si sveglia ancora vestita da Scarlet Witch). Però i colori dei loro vestiti ricordano quelli dei loro costumi nella serie a fumetti in cui diventano Speed e Wiccan. Tra l’altro Wiccan continua a mostrare la sua abilità nel leggere menti, che con l’allargamento di Westview gli provoca dei mal di testa.

Ma c’è dell’altro ancora. Wanda mangia i cereali Sugar Snaps: un richiamo allo schiocco di Thanos? Sul cartone del latte che cambia forma, quando è ancora un cartone, c’è la foto in bianco e nero di un bambino. Negli Stati Uniti si mette la foto dei bambini scomparsi sui cartoni del latte: che sia un richiamo al fatto che i figli di Wanda in realtà siano figli di qualcun altro? Sembrerebbe una possibilità. La protagonista sta ascoltando la radio (che tra l’altro si chiama WNDA), dalla quale sentiamo frasi come “dovrebbe pesare sulla sua coscienza” e “è sempre un piacere vedere quei bambini inquietanti in giro“. Un richiamo ad Halloween, che potrebbe essere un riferimento al fatto che nei fumetti sono parte dell’anima di Mefisto. Ma forse parla di come Wanda abbia potuto concepire questi bambini in questa realtà alternativa.

La sigla senza Vision (ma con un tributo a Stan Lee)

Se la cold open ha ricordato molto Modern Family, la sigla richiama direttamente un’altra grande sitcom degli ultimi quindici anni: The Office. I suoni e il ritmo ricordano molto quelli della serie con Steve Carrell. Inoltre, il primo dei modi in cui viene scritto il nome di Wanda è una targhetta adesiva per l’ufficio.

Facciamo notare che in tutta la sigla compare solo il nome di Wanda, mai quello del compagno. Non solo, se come noi avanzate un fotogramma alla volta, quando il nome di Wanda è scritto con le lettere di giornale, la scritta si allarga diventando “So cosa stai facendo Wanda“.

wandavision sigla episodio 7

Sempre più inquietante. Anche se forse ancora più impressionante è la scena con il pesce rosso: che stiano citando l’arrivo della serie italiana Boris 4 su Disney+? No, siamo certi di no. Siamo solo noi che siamo troppo contenti per quest’annuncio e cercavamo una scusa per parlarne. C’è anche un calendario con segnato il 10 del mese, ma è un po’ troppo poco per trarre conclusioni.

Un easter egg importante (e reale) è nella targa che compare nella sigla: sopra al nome di Wanda c’è il numero 122822. All’inizio abbiamo pensato al 28 dicembre 2022, ma sbagliavamo secolo: nel 1922 in quella data nasceva Stan Lee. Excelsior!

Alla fine della sigla si aggiunge anche il nome di Vision, ma non senza che compaia la scritta “Created by Wanda Maximoff”. Ormai Scarlet Witch ha gettato la maschera.

Vision insieme a Darcy, la sua fan numero uno

Darcy è entrata nella realtà nell’Hex, insieme a tutti gli agenti della S.W.O.R.D. che sono diventati dei membri di un circo itinerante. Non è più ammanettata a un auto, ora è la maestra della fuga del circo e si libera delle catene in un secondo.

wandavision easter egg episodio 7 darcy

All’inizio ignora Vision, rimbalzando le sue domande come se fossero delle avance indesiderate. Mentre accade questo siparietto, si muovono lungo il circo, andando a finire vicino a un gioco da fiera chiamato “Fool the Guesser“, cioè “Inganna chi cerca di indovinare“. Un modo per prendere in giro noi Nerd in cerca di indizi negli easter egg di questo episodio 7 WandaVision. Ma anche un modo per sottolineare che quella che indovina tutti i dettagli, Darcy, ora è sotto l’incantesimo di Wanda.

WandaVision easter egg dell’episodio 7: la cicogna

Nel frattempo, Wanda continua a rendersi conto di non avere più il controllo totale della realtà dentro l’Hex. Agnes viene a prenderle i bambini per farla riposare. Ed è un bene, perché fra le tante cose che saltano linea temporale (forse mostrandoci le vere condizioni della casa prima dell’arrivo di Wanda?) si vede la cicogna comparsa nell’episodio 3. Quella che appare proprio mentre Wanda sta per avere i bambini. O forse li ha davvero portati la cicogna, e non sono i veri figli di Wanda?

la cicogna wandavision

La pubblicità di Nexus

Siamo solo noi o le pubblicità di WandaVision mettono sempre più ansia? In questa la solita protagonista è alle prese con problemi di depressione e arriva a rivolgersi al solito uomo delle altre pubblicità che le offre la soluzione in pillole: Nexus. Che insegnano che il “mondo non gira intorno a te. O lo fa?

wandavision easter egg episodio 7 pubblicità

Nell’universo dei fumetti Marvel sono Entità Nexus le persone che hanno poteri che possono cambiare il flusso del tempo universale. Persone che possono cambiare la realtà. Come Wanda e Visione. Ma c’è anche un luogo con quel nome: il Nexus of All Worlds. Un luogo in cui gli universi si incontrano. Che sia un richiamo al fatto che Pietro arriva dall’universo cinematografico degli X-Men? Oppure ci prepara all’uscita del nuovo film di Doctor Strange, che ci porta nel Multiverso della Pazzia?

Super Monica

Nel frattempo, fuori dalla Hex Monica e Jimmy si trovano con dei vecchi colleghi della S.W.O.R.D., che giurano di esserle ancora fedeli (e forse anche a Captain Marvel). Cercano un modo per entrare a Westview ma non funziona. Allora Monica si lancia da sola. Mentre attraversa sente la voce di Nick Fury e di Carol Danvers. E quando riesce ad attraversare ha dei superpoteri. Lo si capisce già da come atterra, nella classica “hero’s landing” della Marvel. Ma lo conferma il fatto che veda l’energia e più avanti resista a un attacco di Wanda. Tra l’altro la tuta dello S.W.O.R.D. ricorda un po’ una delle sue divise da supereroina nei fumetti.

wandavision easter egg episodio 7 monica

Nei fumetti Monica ha assunto molte identità. Il titolo di Captain Marvel è occupato nel MCU, ma magari potrebbe diventare Photon, Spectrum oppure Pulsar. Non ci resta che aspettare di capire meglio i suoi superpoteri.

WandaVision e il recap dell’MCU

La prigionia di Darcy dura poco, Visione la libera e lei finisce per spiegare tutto l’universo MCU in poche curve sul camioncino del caramello. Se anche a voi è capitato di dover spiegare un qualsiasi prodotto Marvel a un amico che vi guarda con aria perplessa, sapete quello che ha provato Darcy. Ormai è ufficialmente la paladina di ogni Nerd.

Ma dura poco, Visione la libera e lei finisce per spiegare tutto l'universo MCU in poche curve sul camioncino del caramello. Se anche a voi è capitato di dover spiegare un qualsiasi prodotto Marvel a un amico che vi guarda con aria perplessa, sapete quello che ha provato Darcy. Ormai è ufficialmente la paladina di ogni Nerd.

Cita la doppia morte di Vision in Infinity War, spiega come all’inizio fosse un’intelligenza artificiale chiamata Jarvis. Ma nessuno dei due sembra avere idea di come risolvere questa situazione. Anche perché Wanda continua a rallentarli. Con lavori stradali, bambini che attraversano la strada (#ForTheChildren).

Finché Vision non prende il volo, promettendo uno scontro epico nella prossima puntata.

WandaVision easter egg episodio 7: Wanda contro Monica

Monica cerca di far ragionare Wanda, che diventa violenta. E provoca Wanda, cercando di farla ragionare. Ma lei non vuole starla a sentire e arriva a dire “Forse sono già la cattiva“. Finché non arriva Agnes a portarla via. Fra i vari personaggi che si bloccano durante il litigio c’è anche un uomo che consegna pacchi. La ditta per cui lavora si chiama Presto Delivery e ha per simbolo un coniglio.

wandavision presto

Proprio come quello di Agnes. La quale è “silenziosa dentro” secondo Billy. Hmm. Quando Agnes porta Wanda in casa sua, la fa sedere e le offre qualcosa da pare. Ma i bambini non ci sono, sebbene in tv ci sia ancora la serie per bambini Yo Gabba Gabba. Agnes dice che sono in cantina. Hmm. Scendendo, Wanda vede una cripta con simbolo satanici (la statua con la capra) e delle strane piante che crescono dappertutto. Hmm. C’è anche un libro, che sembra essere il Darkhold delle streghe dei fumetti, ma che in ogni caso sembra proprio legato alla magia oscura. Hmm. Forse non è Wanda la cattiva.

It’s been Agatha All Along

Agnes rivela la sua identità, che se avete seguito questa nostra rubrica dal primo episodio abbiamo sempre sospettato: Agatha Harkness. La strega che nei fumetti ha insegnato tutto a Wanda (“non sei l’unica a fare magie qui attorno”). Lo show non spiega le sue ragioni (non ancora), ma mostra come sia stata lei ha orchestrare tutte le avventure nelle puntate precedenti. Compreso il ritorno stupefacente di Pietro. It’s been Agatha All Along.

it's been agatha all along

Lo show dedica alla strega la sua sigla personale, in cui si mostra come abbia ingannato Visione e Wanda fin dall’inizio. Infatti è stata lei a far salire il sospetto in Visione: confondendo Herb, portando sempre più incongruenze nella realtà idilliaca creata da Wanda. Dobbiamo ancora capire il perché, ma una cosa la sappiamo: c’è lei dietro tanti dei misteri della serie. Ma forse c’è qualcun altro anche dietro di lei?

WandaVision: tornano le scene dopo i titoli di coda

Mancavano, vero? Dopotutto è un prodotto Marvel. In questa scena vediamo Monica rendersi conto della magia (o di qualche altra forza) che passa nelle strane piante sotto la casa di Agatha. Ma poi arriva Pietro: che sia una delle sentinelle della strega?

wandavision scene dopo i titoli di coda

Dopo questa puntata (e dopo averla analizzata a caccia di easter egg), non vediamo l’ora arrivino i due episodi finali. Nel frattempo, passeremo tutta la settimana a canticchiare “It’s been Agatha All Along. Se volete cantare con noi o suggerirci qualche easter egg che ci è sfuggito, seguiteci sulla nostra pagina Facebook. 

Offerta
Wanda & Visione
  • Steve Englehart, J.M. DeMatteis, Don Heck, Kyle Higgins, AA.VV. (Author)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button