Cinema e Serie TVFeatured

The Crown, Netflix nega il disclaimer richiesto dal Governo inglese

Il colosso dello streaming non condivide la richiesta fatta sulla serie dedicata ai reali

Netflix ha rifiutato la richiesta del governo del Regno Unito di includere un disclaimer prima degli episodi di The Crown sulla scia della quarta stagione dello show e della sua rappresentazione della famiglia reale, in particolare quella della regina Elisabetta II e della defunta principessa Diana. “Abbiamo sempre presentato The Crown come un dramma e abbiamo piena fiducia che i nostri membri comprendano che si tratta di un’opera di finzione ampiamente basata su eventi storici”, ha risposto Netflix attraverso Deadline. “Di conseguenza, non abbiamo in programma – e non ne ravvisiamo la necessità – di aggiungere un disclaimer”.

Olivier Dowden illustra la sua posizione sulla serie

All’inizio di questa settimana, il segretario alla Cultura Oliver Dowden ha scritto una lettera al servizio di streaming per conto del governo del Regno Unito. La richiesta precisa di undisclaimer per chiarire ai 195 milioni di abbonati di Netflix che molte delle storie e degli eventi rappresentati nello spettacolo erano semplicemente drammatizzazioni fittizie. “È un lavoro di finzione meravigliosamente prodotto, quindi come con altre produzioni televisive, Netflix dovrebbe essere molto chiaro all’inizio è proprio questo“, ha dichiarato. Per poi aggiungere: “Senza questo, temo che una generazione di telespettatori che non ha vissuto questi eventi possa scambiare la finzione per i fatti”.

La quarta stagione di The Crown ha ricevuto molta copertura dalla stampa nel Regno Unito. Lo show, in questo caso, si concentra sul tumultuoso matrimonio tra il principe Carlo e Diana. Scritto da Peter Morgan, questa non è la prima volta che il pluripremiato dramma è stato accusato di fabbricazioni storiche o di omissione di eventi importanti della storia. Tra questi il massacro della domenica del sangue del 1972.

Charles Spencer, fratello della principessa Diana, ha anche espresso la preoccupazione che la maggior parte delle persone che trattano The Crown come una “lezione di storia” siano americani. “È molto complesso, ci sono un sacco di congetture e un sacco di invenzioni. Puoi basarti su fatti accaduti, ma le parti raccontate tra questi non sono fatti”, ha dichiarato. La quarta stagione di The Crown è interpretata da Olivia Colman, Tobias Menzies, Helena Bonham Carter, Gillian Anderson, Josh O’Connor ed Emma Corrin. La serie è disponibile per lo streaming su Netflix.

Autore

  • Anna Montesano

    Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button