Cinema e Serie TVFilm

Shang-Chi: cosa significano le scene post-credits?

Approfondiamo il significato delle sequenze dopo i titoli di coda del nuovo film Marvel

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli è finalmente disponibile nelle sale italiane. La nuova avventura dell’universo Marvel ci porta a esplorarne un lato finora rimasto nascosto, con un tono diverso da quello a cui siamo stati abituati finora. Nonostante questo, non mancano le tradizionali sequenze durante i titoli di coda, tanto amate dai fan. E allora esploriamo le scene post-credits di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli, per cercare di capire cosa ci dicono del futuro del franchise.

ATTENZIONE: nelle prossime righe parleremo approfonditamente del finale di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli. Non procedete nella lettura se non avete ancora visto il film per evitare spoiler!

Shang-Chi, il significato della prima scena post-credits

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli ha due scene nei titoli di coda, una intorno alla metà e la seconda alla fine di tutto. La prima di queste è apparentemente la più significativa per l’universo Marvel e il suo futuro, ma anche la più misteriosa. Ritroviamo infatti Shang-Chi e Katy al ristorante, che ripercorrono la loro avventura insieme agli amici con cui li abbiamo visti conversare in precedenza.

La chiacchierata viene però interrotta da Wong, fido assistente di Doctor Strange, che li trasporta magicamente al Sanctum Sanctorum. Qui si terrà un ‘concilio’ con altri due grandi eroi del franchise, Captain Marvel e Bruce Banner presenti come ologrammi, per discutere di un evento misterioso legato ai Dieci Anelli. Pare infatti che durante lo scontro tra Shang-Chi e il padre abbiano iniziato a inviare un segnale, destinato a chiamare un’entità ignota.

Dopo aver vagliato alcune opzioni sugli artefatti senza successo, i due eroi salutano il gruppo, promettendo aggiornamenti. Wong quindi accoglie ufficiosamente Shang-Chi nella sua nuova vita da supereroe. Per festeggiare i due e Katy si recano in una sala karaoke dove si scatenano al ritmo di Hotel California, ricollegandosi a una scena all’inizio della pellicola.

I misteri di questa scena

Com’è detto, la prima scena post-credits di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli sembra essere la più importante delle due. Non soltanto perché mostra il primo contatto ufficiale tra il nuovo eroe e gli Avengers, ma perché ci pone diverse domande interessanti. Quesiti che, lo anticipiamo, restano tuttora senza risposta al di là di eventuali speculazioni.

Perché Bruce Banner non è verde?

shang-chi post-credits spiegazione smart hulk banner

Il primo riguarda Bruce Banner. A sorpresa infatti lo vediamo comparire nei suoi panni ‘umani’ e non trasformato in Smart Hulk come visto in Avengers: Endgame. Una spiegazione semplice potrebbe essere che la scena si svolga prima della sconfitta di Thanos, ma è facile da smentire. Ci sono diverse indicazioni del fatto che Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli si ambienti dopo Avengers: Endgame, disseminate come piccoli easter egg lungo il film. Se ciò non bastasse, Bruce durante la chiamata ha il braccio destro appeso al collo, ancora infortunato dopo lo schiocco che ha riportato tutti in vita nel film.

Insomma, per qualche strana ragione, il sodalizio tra Hulk e Banner si è interrotto. Quali sono le ragioni di questo cambiamento? E soprattutto, come funziona di preciso? Sono tornati alla situazione precedente oppure Bruce ha perso del tutto la capacità di trasformarsi nel Golia Verde? Purtroppo non abbiamo elementi per poter dare una risposta precisa al momento.

Quello che però possiamo ipotizzare è quando lo sapremo. È facile supporre che la verità si rivelerà nella serie dedicata a She-Hulk, il primo progetto in cui abbiamo la conferma di un ritorno di Bruce Banner al momento.

A rafforzare questa idea c’è l’apparizione in Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli di Abominio, primo nemico del Golia Verde nel film a lui dedicato. Questo cameo (in uno scontro con Wong, forse non a caso) non è particolarmente approfondito, né spiegato nel film. Probabilmente sono due pezzi di un puzzle che vedremo completarsi solo con la serie in arrivo su Disney+.

Chi stanno chiamando i Dieci Anelli?

shang-chi post-credits spiegazione
©Marvel Studios 2021.

L’altra domanda posta dalla scena post-credits di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli è più immediata, ma altrettanto senza risposta. Il destinatario del segnale inviato dai Dieci Anelli è completamente ignoto al momento. Gli unici elementi a nostra disposizione sono delle negazioni: sappiamo che questi artefatti antichissimi non sono di origine mistica, né aliena, né di vibranio come spiegano rispettivamente Wong, Captain Marvel e Banner.

Una prima ipotesi potrebbe essere ricollegarsi all’origine fumettistica degli Anelli. Negli albi Marvel infatti questi sono stati creati dall’antica civiltà aliena Makluana, di cui peraltro fa parte il leggendario Fin Fang Foom. Tuttavia Carol Danvers nega che possano provenire dalle profondità del cosmo, come dicevamo. È sempre possibile che quest’ultima si stia sbagliando, ma per quanto ne sappiamo l’ipotesi aliena va esclusa.

A questo punto quindi non ci sono molte risposte plausibili al mistero. Ci abbiamo riflettuto a lungo e l’unica possibilità con qualche fondamento è che i destinatari del messaggio siano gli Eterni, protagonisti del prossimo film Marvel. Trattandosi di entità antichissime, presenti sulla Terra da millenni, potrebbero essere dei candidati validi.

Va tenuto conto però che in origine l’uscita di Eternals era prevista prima di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli e il tono della scena sembra proiettato più verso il futuro che il passato. Forse è stata rivista dopo il cambio di calendario? Forse è un caso in cui il cambio funziona comunque narrativamente, come avvenuto per la Contessa Valentina Allegra de la Fontaine in Black Widow? Può essere, ma sulla carta questo indebolisce l’ipotesi Eterni.

E quindi la risposta a questa domanda è decisamente ancora aperta. Il destinatario di questo segnale per quanto ne sappiamo potrebbe essere Kang, Galactus, Mefisto (che non può mai mancare ormai) o chiunque altro. Dovremo attendere ancora per sapere di chi si tratta.

Shang-Chi, il significato della seconda scena post-credits

shang-chi post-credits spiegazione xialing
Photo: Jasin Boland. ©Marvel Studios 2021. All Rights Reserved.

Fortunatamente la seconda scena post-credits di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli è molto più diretta. Vediamo infatti la sorella del nostro eroe Xialing tornare alla sede dei Dieci Anelli. Qui prende (anche letteralmente) il posto del padre, ereditandone l’impero.

C’è però un’importante cambiamento. Oltre ad aver dato un tocco più urbano all’organizzazione e alla sua sede, in un curioso mix con l’architettura orientale tradizionale, tra i soldati che si allenano nel piazzale si possono scorgere diverse donne. Una conseguenza diretta della nuova leadership, che porta a conclusione il percorso di Xialing nella pellicola.

L’organizzazione dei Dieci Anelli è quindi ricostituita e la rivedremo prossimamente in azione. Lo conferma ufficialmente la scritta che campeggia alla conclusione della seconda post-credits di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli: “I Dieci Anelli torneranno“. Quando? Al momento non è dato saperlo, anche se sicuramente l’idea più probabile è quella di una nuova avventura di Shang-Chi, che sia cinematografica o televisiva. Sarà interessante anche vedere se l’organizzazione sarà ancora criminale o se Xialing la guiderà almeno in parte verso il bene.

Insomma, due scene apparentemente semplici, ma dense di significato, in vista del futuro del Marvel Cinematic Universe. Voi cosa ne pensate? Le avete apprezzate? E soprattutto, quale pensate possa essere la soluzione ai tanti quesiti che pongono?

Offerta

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button