Cinema e Serie TVFeatured

La proposta dei cinema tedeschi per riaprire

Le linea guida sono state presentate ai politici tedeschi

L’associazione nazionale tedesca dei cinema, l’HDF, che rappresenta la maggior parte dei teatri del paese, ha pubblicato un piano per riaprire i locali una volta attenuatasi la pandemia di coronavirus. Le linee guida, che sono progettate per alimentare i piani più ampi del governo per uscire dal blocco a livello nazionale, consentirebbero ai cinema di riprendere le operazioni “in conformità con le massime misure di sicurezza e protezione per ospiti e dipendenti”.

Le linea guida per riaprire i cinema in Germania

Si inizierebbe con l’utilizzo di schermi protettivi da prendere presso i registratori di cassa e sportelli, nonché fornitura di maschere e guanti protettivi per i dipendenti. Aumento delle misure di disinfezione, ad esempio accorciando gli intervalli per la pulizia. E ancora ridurre al minimo i contatti, ad esempio dando la priorità alla vendita dei biglietti online. Aumentare i pagamenti senza contatto ed evitare l’uso di biglietti del cinema all’ingresso.

Si è inoltre discusso di conformità alle regole della distanza sociale, ad esempio marcature e nastri barriera adeguati. E ancora limitazioni sull’occupazione della sala con posti liberi tra le singole prenotazioni; riduzione del numero di persone nell’atrio sveltendo i tempi di inizio del film ed uscendo dalle uscite di emergenza. A queste si aggiungono: ventilazione regolare delle sale e dell’atrio. Poi sensibilizzare dell’opinione pubblica in merito al rispetto dell’igiene, ad esempio mediante adeguate comunicazioni nelle strutture sanitarie.

Le linee guida, che sono state presentate ai politici tedeschi la scorsa settimana, sono solo nella fase di proposta. Non offrono ancora un calendario di quando le sedi potrebbero aprire. Recentemente il Paese ha permesso ad alcuni negozi di riaprire mentre la nazione inizia una graduale uscita dal suo blocco, sebbene il Primo Ministro Angela Merkel abbia avvertito che il processo deve essere graduale per evitare una seconda ondata del virus. In Europa infuria un dibattito su come e quando i cinema dovrebbero cercare di riaprire. Enti espositori nazionali in vari paesi stanno creando piani per quel momento.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button