News

Azusa: Musica al Wow

Pensavate che i nostri speciali su K-on e la musica giapponese fossero finiti? Saremmo stati crudeli a dimenticarci della piccola Azusa, ultima arrivata nel gruppo di K-on. Questo speciale però sarà un po’ diverso rispetto gli altri, infatti non parleremo di un genere musicale specifico, ma dell’evento tenutosi ieri al museo del fumetto di Milano.
Ma prima parliamo un po’ di Azusa, non possiamo certo trascurarla! Azusa Nakano è la più piccola del gruppo, infatti arriva nella scuola delle protagoniste durante il loro secondo anno. Dopo aver visto l’esibizione dell’Hōkago Tea Time decide di iscriversi al club, data la sua passione per la musica. Infatti Azusa per quanto riguarda l’impegno e lo studio del suo strumento è la più seria del gruppo. Suona una chitarra Fender Mustang sin dalle elementari, inoltre i suoi genitori suonano in una jazz band, cosa che ha contribuito al suo amore musicale. Entrata come seconda chitarra nel gruppo, dimostra la sua serietà cercando in tutti i modi di fare pratica mentre le altre vorrebbero semplicemente prendere il the e mangiare dolci, cosa che spesso la fa arrabbiare, ma per poco tempo dato che anche lei ha un debole per i dolci e viene calmata facilmente dalle altre, specialmente Yui che la tratta quasi come il loro animaletto domestico; infatti viene rinominata Azu-nyan dopo averle fatto indossare delle orecchie da gatto (nyan equivale al nostro miao). Quando non è impegnata con il club la si vede spesso insieme a Ui, la sorella di Yui e sua coetanea, e un'altra ragazza della loro classe chiamata Jun, le tre diventeranno molto amiche. Presto imparerà ad apprezzare il resto del gruppo, che nonostante la loro mancanza di voglia di provare dimostra grande talento, e diventerà membro insostituibile del nuovo quintetto.
Azusa porta una ventata di novità all’interno del gruppo, che per accogliere la seconda chitarra cambia un po’ la formazione, migliorandola. Anche l’evento svoltosi ieri al museo Wow di Milano è stata una novità in Italia per quanto riguarda la musica giapponese. Infatti due grandi eventi hanno avuto luogo nella giornata di ieri. Grazie alla collaborazione fra noi di Orgoglio Nerd, il museo Wow Spazio Fumetto di Milano e ETBE si è riusciti a creare una mostra in cui sono stati esposti i bellissimi quadri disegnati dall’artista in persona. Durante la presentazione ufficiale sul palco di Aki Akane, il pubblico italiano oltre a poter ascoltare le sue canzoni, ha avuto l’onore di ricevere anche un messaggio video dalla cantante in persona, che ben presto vi proporremo su queste pagine. Se volete saperne di più sull’artista vi rimandiamo al nostro articolo.
Subito dopo è toccata alla presentazione ufficiale del manga K-on, grazie alla presenza di J-pop. Sul palco l’editor del manga, Georgia Cocchi, ha illustrato brevemente le caratteristiche del fumetto, parlando dei personaggi e della storia e dell’incredibile successo che ha ottenuto in Giappone, diventando in breve tempo un vero fenomeno mediatico. Dal mese prossimo quindi anche noi in Italia potremo leggere questo divertentissimo manga. Infine ringraziamo la Cosplayer Alessia Azalina, nei panni di Akiyama Mio, che alla fine della presentazione è salita sul palco regalandoci un’ottima performance col basso della ending dell’anime di K-on “Don’t Say Lazy” suonata in contemporanea con la canzone in sottofondo. 
La giornata è stata un grande successo, sia come pubblico sia come organizzazione. Ringraziamo tutti i presenti che ci hanno dimostrato il loro sostegno e che si son fermati a chiacchierare con noi. Tenete gli occhi puntati su queste pagine perché tante sorprese ci riserva il futuro.

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

  1. Mi sono iscritta apposta per commentare questo bellissimissimo articolo! : ) è stato un piacere esserci e probabilmente tornerò al Wow per la mostra di Akiakane, ho scoperto di amarla follemente! xD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button