News

Wolfsmund, le fauci del lupo

Il 13 luglio esce in tutte le fumetterie un nuovo e interessante seinen manga da parte di J-Pop, stiamo parlando di Wolfsmund, fumetto di stampo storico dalle tinte decisamente dark. L’autore di questo manga è Mitsuhisa Kuji, che è stato assistente di Kentaro Miura, autore di  Berserk come anche le pietre sanno. Vediamo come l’allievo ha imparato dal maestro a caratterizzare e a rendere nel dettaglio il mondo medioevale da lui dipinto, cosa che lo avrà sicuramente impegnato in un'approfondita e accurata ricerca storica. Inoltre vediamo anche in Kuji un profondo interesse nell’esplorare l’animo umano, specialmente nelle sue parti più oscure e nella violenza brutale e psicologica che ne deriva.

La storia di Wolfsmund è ambientata nel XIV secolo, il luogo dove si svolge l’azione è il passo del San Gottardo, unica via di collegamento fra Svizzera e Italia, e qui si trova proprio la fortezza di Wolfsmund che in tedesco vuol dire “le fauci del lupo”. Il territorio dei tre cantoni, formato da Uri, Svitto e Untervaldo, che formano la”Lega dei Tre Cantoni Forestali” è da poco stato conquistato dagli Asburgo del Ducato d’Austria, i focolai di ribellione sono sedati in modo brutale e violento e il duca Leopoldo ha dato ordine di isolare la zona controllando lo scambio di merci e uomini tramite l’uso di passaggi obbligati e ipersorvegliati come appunto la fortezza di Wolfsmund. Questa fortezza ha la fama di essere inespugnabile, chiunque voglia raggiungere l’Italia deve passare da lì e nessun fuggiasco o ricercato è mai riuscito a superare i severi controlli. Uno dei meriti di questa fama va al suo crudele e sadico capo, Wolfram, a cui non è mai sfuggito nessuno, tanto che la gente ha iniziato a far girare delle voci sul suo conto per cui pare che abbia poteri magici in grado di scrutare l’animo umano.

Diciamolo subito: questo manga vi colpirà sin dal primo capitolo per la sua brutalità e cattiveria, non c’è spazio né per buoni sentimenti né per gli eroi nel mondo di Wolfsmund. In questo ricorda molto i primissimi numeri di Berserk, che non faceva sconti per nessuno in quanto crudeltà. Si può dire che, alla fine, il protagonista di questo manga è proprio la fortezza stessa, che ci racconta le storie che avvengono al suo interno, con alcuni personaggi ricorrenti come il già citato Wolfram o Greta, la bella locandiera della cittadina prima della fortezza, in realtà spia e contatto per i ribelli. Questo almeno secondo gli avvenimenti del primo numero. Vedremo in futuro se l’autore avrà l’intenzione di concentrarsi maggiormente su una figura chiave dei ribelli in contrasto con il Duca Leopoldo e Wolfram. Gli eventi narrati riprendono un contesto storico realmente esistito mischiandolo con eventi romanzati o inventati. In un capitolo compare persino il famoso eroe svizzero Wilhelm Tell (o Guglielmo Tell).
Il disegno di Kuji è pulito e realistico e riesce a rendere bene i sentimenti dei personaggi, come il ghigno gentile ma allo stesso tempo malefico di Wolfram, inoltre ottimo disegno degli ambienti medioevali che immergono ancor di più il lettore nell’atmosfera di questo manga.
L’edizione è quella classica da fumetteria a cui J-Pop ci ha abituato, con sovraccoperta e ottima qualità della carta.
Per tutti gli amanti dei manga dai toni oscuri e gotici, di sicuro Wolfsmund è un ottimo acquisto, anche interessante per il contesto storico e geografico molto accurato e vicino a noi. Se invece cercate un manga tutto rose e fiori e la morte della mamma di Bambi vi traumatizza ancora, allora è meglio che non vi avviciniate a questo manga, lo diciamo per il vostro bene!

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

  1. Nottata grandiosa! Vedere GitS 2.0 e Innocence in rapida successione permette di catturare al meglio tutti i rimandi. Aspetto con ansia Arise!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button