Giochi

Il Black Lotus vale davvero così tanto?

Il Black Lotus vale tantissimo. Facciamo un ragionamento sul perchè di questo fenomeno.

Per chiunque abbia giocato a Magic: The Gathering almeno una volta nella vita, il Black Lotus è una carta mitologica. Una carta che forse un vostro amico vi ha mostrato, ma dalla sua mano e senza toccarla. Oppure era protetto dietro un plexiglas. Difficilmente potrete pensare di possederne uno, visto che il valore del Black Lotus è davvero alto. Parliamo di migliaia di dollari.

Ma da cosa deriva un valore così alto per questa carta? Sedetevi comodi, e facciamo insieme un ragionamento sia economico che di regole di Magic.

Ma prima, spieghiamo le caratteristiche del Black Lotus. Si tratta di un artefatto, ha costo 0, e il testo dice: “Tap, sacrifica il Black Lotus: Aggiungi tre mana di qualsiasi colore alla tua riserva di mana.“. Un giocatore di Magic capisce bene cosa significa avere al primo turno già tre mana disponibili. Questo, ovviamente, se ti viene in mano nella prima pescata. Ma se non c’è, puoi mulligare e riprovare.

Il valore del Black Lotus basato sulla “scarsità del bene”

Attualmente un Black Lotus dell’edizione Alpha, la prima edizione stampata di Magic nel lontano agosto 1993, vale 60.000$. A breve distanza, lo stesso anno, venne stampata l’edizione Beta. Andò esaurita in pochi mesi, dando il là all’Unlimited Edition, sempre nel 1993. Quindi in 5 mesi vennero stampate 3 edizioni, ciascuna contenente il Black Lotus. E poi? Basta! Esatto: da quasi 30 anni il Black Lotus non viene più stampato.

Questa carta rientra nelle cosidette Power Nine. Si tratta di nove carte degli albori di Magic, che sono considerate le nove carte più forti di tutto il gioco. Ovviamente anche le sorelle del Black Lotus hanno prezzi alti.

Inoltre il valore del Black Lotus è legato anche al fatto che fa parte della Reserved List. Si tratta di una lista di carte, istituita nel 1996 e revisionata nel 2002 e nel 2021. Le carte della Reserved List non verranno mai ristampate, per preservarne il valore.

La volatilità del valore delle Magic: un’analisi storica

Il valore dei Black Lotus è salito nel tempo. Fin da subito è nato il cosidetto mercato secondario di Magic. Ovvero persone che scambiavano, ma soprattutto vendevano, le proprie Magic. Ma in base a cosa potevo capire se le mie due carte insieme valeva quanto la tua? Ci veniva incontro la carta stampata: dal Scrye Magazine, pubblicato nel giugno 1994, all’italiano Oracolo della Nexus Editrice. Erano riviste che riportavano il valore economico di ogni carta di ogni edizione.

Torniamo indietro nel tempo cari giocatori, mentre spulciamo i dati di un articolo del TCGPlayer. Nel 1994 il valore di un Black Lotus era di 22.50$. I Mox valevano circa $ 20 ciascuno, meno del Gargoyle di Granito. Il Drago di Shivan, Tomba dei Ciclopi e Lich erano carte di prezzo alto, mentre la più alta di tutte era l’Assassino Reale. Internet non era ancora quello che è oggi, e molti di noi hanno usato la copia più recente dell’Oracolo per valutare i prezzi delle proprie carte da scambiare o vendere.

Focalizziamoci sul prezzo del Black Lotus. A fine 1995 il prezzo di un Black Lotus della Beta era già salito a 275 $, niente male! Fino al 1995 le carte della Alpha valevano di più di quelle della Beta, semplicemente perchè ce n’erano di meno. Poi però uscirono le carte dell’edizione Legioni, e a causa della rotondità degli angoli delle Alpha non rendevano più queste carte idonee per i tornei, quindi i giocatori preferirono acquistare le versioni Beta di quelle carte. Quindi anche il prezzo dei Black Lotus Beta divenne più alto di quello delle Alpha.

Dopo la stabilità arrivò lo schizzo verso l’alto

Il valore del Black Lotus rimase più o meno costante fino al 2003. In un anno, cioè all’inizio del 2004, il prezzo dei Black Lotus Alpha arriva a 800$, mentre il Beta sfonda la soglia dei 1000$. Si apre poi un periodo di stabilità. Vi riporto qui i dati sgrezzati dall’articolista di TCGPlayer relativi alle vendite su di Black Lotus Beta e Unlimited sulla loro piattaforma dal 2010 in poi. Mancano le vendite di Alpha perché non ce ne sono state in quel periodo.

valore del Black Lotus

Di vendite di Alpha non ce ne sono, di Beta ce ne sono solo due. Esaminiamo allora le Unlimited, di cui ci sono un buon numero di dati. Si vede l’aumento del valore della carta da $ 800 alla fine del 2010 a circa $ 11.000 qui a metà del 2021. Circa 14 volte in 10 anni., il che porta a un aumento di 44 volte tra il 1994 e il 2004.

Ma Wizards può fare qualcosa per far scendere il valore del Black Lotus?

Wizards of the Coast può fare molto poco per fermare la parabola ascendente verso l’alto del valore del Black Lotus. Se anche decidessero di toglierlo dalla Reserved List e lo ristampassero, probabilmente il valore delle copie del 1993 crescerebbe ancora per il loro valore collezionistico: sarebbero la prima versione di quella carta e chi già le ha le terrebbe ancor più strette. Le persone che decidono di investire una somma così importante su un oggetto, lo fanno perchè ha un valore collezionistico.

Il suo valore non è legato all’utilizzo che si può fare del Black Lotus durante un torneo. Infatti questa carta attualmente è limitata nei tornei di tipo Vintage, cioè ne puoi inserire solo 1 copia nel tuo mazzo. Mentre è bandita nei formati Legacy e Commander. In tutti gli altri tipi di tornei non possono essere usate carte così vecchie. Quindi se ora venisse ristampato il Black Lotus, data la maggiore potenza che avrebbe rispetto l’equilibrio nei formati come Modern o Standard, anche le nuove copie salirebbero di prezzo.

A che valore può arrivare un Black Lotus?

A inizio articolo abbiamo accennato che ad oggni un Black Lotus Alpha vale 60.000$. Il che è tecnicamente corretto. Poi però ci sono dei casi particolari.

Vi porto un esempio: un possessore di un Black Lotus lo ha fatto autografare da Christopher Rush, che ha creato l’immagine della carta. Però l’autore è mancato nel 2016. Quindi quella carta è Signed, come si dice in gergo e ora ha un maggiore valore.

Esistono poi dei servizi come PSA o Becket, che assegnano all’oggetto che gli si invia un voto da 1 a 10, in base alle loro condizioni. Poi sigillano la carta in una custodia di plastica. Questo processo si chiama Grading, è molto diffuso nell’ambito delle carte e figurine sportive, e si sta diffondendo nel mondo di Magic.

Nell’esempio sopra riportato, il Black Lotus Signed era pure dell’edizione Alpha e classificato gemma PSA 10. A quel punto, il 26 gennaio 2021 quella carta è stata venduta su eBay. Ha raggiunto la somma di 511.100 $, un pochino sopra i 60.00 $ che avevamo indicato all’inizio, non trovate?

Va detto però che non era un generico Black Lotus, usato nel mazzo senza bustine protettive, su cui abbiamo rovesciato una bibita e per asciugarlo abbiamo usato il ferro da stiro. Era una carta in condizioni perfette e autografata dal disegnatore.

Per oggetti così c’è mercato. A quel punto non si tratta più di una carta che ha valore perchè è una carta simbolo del gioco. E non è nemmeno un valore affettivo, anche se ti ricordi ancora quando hai sbustato quella carta. Stiamo parlando di cose veramente rare, ma che se si ha la fortuna di possedere allora possono svoltarti la vita.

Quindi?

Tiriamo le somme: Il Black Lotus è una carta che ha fascino per tutti i giocatori di Magic. Tutti noi ne abbiamo sentito parlare almeno una volta, e a chi di noi non piacerebbe possederne uno? Aggiungete che ha un valore economico degno di un oggetto d’arte, e che è forse l’unica Magic che può essere considerata tale. Questa carta può essere considerata lo Zeus dell’Olimpo di Magic!

Alessio Riccardi

Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button