Cinema e Serie TVFeatured

The Suicide Squad: nessuno è al sicuro, neanche Harley Quinn

James Gunn, attraverso Twitter, non esclude morti eccellenti

I fan attendono con ansia The Suicide Squad di James Gunn, che uscirà nelle sale il 6 agosto 2021. Proprio a Gunn, attraverso Twitter, è stato recentemente chiesto se tutti sopravvivranno al nuovo film. La risposta del regista non lascia dubbi: ‘no’. In un tweet che mostrava la nuova foto del cast sulla copertina della rivista Empire, Gunn ha chiesto “Quali sono i due personaggi secondo te che probabilmente sopravvivranno a #TheSuicideSquad?” Un fan ha osservato che Harley Quinn, King Shark e Amanda Waller sono essenzialmente protetti e hanno una “armatura in franchising” mentre c’è una probabilità dell’80% che tutti gli altri personaggi muoiano. Gunn ha risposto: “Nessun personaggio è protetto dalla DC. Mi hanno dato carta bianca per fare quello che volevo. Questa era una delle cose su cui eravamo d’accordo prima che io lavorassi per loro. Volevo che il pubblico sapesse che poteva succedere qualsiasi cosa. #StoryReignsSupreme #TheSuicideSquad”.

The Suicide Squad e la serie spin-off di James Gunn

James Gunn ha dichiarato di non aver avuto il tempo di contare i voti del sondaggio lanciato perché ha una serie TV su cui lavorare. Ovviamente, si riferisce alla serie spin-off di Suicide Squad Peacemaker per HBO Max. Va notato che i personaggi dei fumetti di Suicide Squad morivano spesso. Nell’iterazione di Ayer, abbiamo visto Slipknot (Adam Beach) morire quasi immediatamente e anche El Diablo (Jay Hernandez) si è sacrificato alla fine del film per il bene superiore.

La presa in giro di Gunn sulla morte dei personaggi potrebbe seguire le orme di Deadpool 2. Quest’ultimo prometteva l’apparizione di famosi personaggi Marvel, per lo più dal popolare team di fumetti X-Force. Gli eroi Bedlam (Terry Crews), Shatterstar (Lewis Tan), Vanisher (Brad Pitt), Zeitgeist (Bill Skarsgard) e, naturalmente, l’onnipotente Peter (Rob Delaney) sono apparsi, ma sono morti quasi subito. Sulla base di tutto ciò non sarebbe sorprendente se il regista avesse ridotto il cast nel primo atto del film. A proposito di personaggi che vengono uccisi, Gunn non è estraneo a sacrificare personaggi amati nei suoi film. In Guardiani della Galassia Vol. 2, Yondu (Michael Rooker) è stato sacrificato e in Super, Boltie (Ellen Page) ha avuto una morte devastante. Sebbene queste morti siano state tristi, Gunn ha buone ragioni per ucciderli: è tutto per portare avanti la storia.

Suicide Squad (Collector Edition )
  • Smith,Fitz,Barinholtz,Robbie (Actor)
  • Audience Rating: X (Solo per adulti)

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button