Cultura e Società

Spawn, l’autore entra nel Guinness World Records

Todd McFarlane e un record particolare

La scorsa settimana è stato stampato il numero 301 di Spawn. E con questo numero Todd McFarlane, autore del fumetto, si è ufficialmente guadagnato il titolo del Guinness World Record per la serie di fumetti sui supereroi più longeva di proprietà del creatore.

Spawn, 27 anni insieme sono tanti, ma non troppi

Spawn

“Qualsiasi cosa sia basata sulla longevità è realizzata sulla collaborazione di dozzine di persone”, ha affermato McFarlane. “Per quanto sia orgoglioso di ricevere questo premio, lo accetto con gratitudine da parte di tutti coloro che mi hanno aiutato negli ultimi 27 anni in questo viaggio”.

McFarlane riceverà il suo certificato ufficiale del Guinness World Records la prossima settimana al Comic-Con di New York; La cerimonia si svolgerà sabato 5 ottobre prima del panel personale di McFarlane, “The Road to Historic SPAWN 300 and 301”.

Claire Elise Stephens, giudice del Guinness World Records, ha aggiunto: “Sono incredibilmente onorata di presentare questo titolo a Todd McFarlane in onore del numero 301  di Spawn, oltretutto in occasione di un evento che celebra i creatori con tale entusiasmo. Todd McFarlane mostra un’immensa passione, un valore chiave della nostra missione e questo risultato è un riconoscimento della carriera quasi trentennale di Todd “.

La serie di fumetti ha visto la luce nel 1992 sotto l’ala protettiva della Image Comics, e da quel momento ha venduto oltre 1,7 milioni di copie. Cavalcando l’onda del successo, la serie è stata trasposta al cinema con un film omonimo nel 1997 (e un reboot che uscirà a breve, diretto dallo stesso autore). Insomma, con il passare del tempo, il successo del tenebroso personaggio che ha fatto un patto col diavolo ha permesso che le sue storie andassero avanti per ben 27 anni, fino a raggiungere questo ambito premio.

Mc Farlane assicura i fan che questa non sarà la fine di Spawn, anzi, c’è ancora tanto da raccontare, questo è solo uno degli innumerevoli traguardi che vorrebbe raggiungere con le sue storie.

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button