Cinema e Serie TVCultura e SocietàSerie TV

Obi-Wan Kenobi ed il caso degli attacchi razzisti

Gli attacchi razzisti alla protagonista Moses Ingram di Obi-Wan Kenobi, hanno messo in cattiva luce i fan di Star Wars

Bello il web, dicevano.
Belli i social, dicevano.
Non avevano tutti i torti, almeno fino a quando non leggi notizie come quella che vi stiamo per raccontare.

Dopo il lancio di Obi-Wan Kenobi su Disney+, a suscitare scalpore non è stato il successo della serie spin-off di Star Wars, ma l’hate speech che ha inondato il mondo social.

In questi giorni, ad essere presa di mira con commenti e messaggi d’odio e razzisti è stata Moses Ingram, protagonista della nuova serie tv.

Moses Ingram, che in Obi-Wan Kenobi interpreta l’inquisitore Reva Sevander, incaricata da Darth Vader di dare la caccia al Kenobi, è stata attaccata non per la sua parte all’interno della serie, bensì per il colore della sua pelle.

Obi-Wan Kenobi
Obi-Wan Kenobi


Quel che più fa riflettere è il fatto che questi vili attacchi razzisti provengono dal bacino dei cosiddetti “fan” di Star Wars.

Obi-Wan Kenobi: Star Wars difende la sua attrice e diffida dai pseudo fans razzisti

Star Wars fin da subito ha preso le difese della sua attrice, pubblicando messaggi di vicinanza nei suoi confronti e di condanna nei confronti dei razzisti.

“Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a Moses Ingram nella famiglia di Star Wars ed entusiasti di scoprire la storia di Reva. Se qualcuno vuole farla sentire non desiderata, abbiamo una sola cosa da dire: noi resistiamo.
Ci sono più di 20 milioni di specie senzienti nella galassia di Star Wars, non scegliete di essere razzisti”,
si è letto nei profili ufficiali di Star Wars.


Moses Ingram dal canto suo si è limitata a postare un video messaggio e a ringraziare chi l’ha sostenuta, mentre gli altri li ha commentati con un “siete tutti strani”.


A prendere le sue difese, fin da subito, è stato il suo collega e volto noto della serie Ewan McGregor, il quale ha condannato duramente gli attacchi razzisti tramite un video messaggio postato su Twitter.

Di controrisposta il popolo degli haters ha continuato col suo attacco, allargandolo addirittura all’intera serie. Dopo innumerevoli commenti dispregiativi, gli utenti hanno recensito negativamente la serie, facendo calare il giudizio generale fino al 57% sulla piattaforma per recensioni Rotten Tomatoes.

LEGO Star Wars The Mandalorian Il Bambino Baby Yoda, Idea Regalo, 75318
  • I fan possono costruire il proprio incantevole modello giocattolo in mattoncini del Bambino (75318) del film Star Wars: Il Mandaloriano, dove vengono riprodotti dettagli autentici in stile LEGO per dare forma a un adorabile pezzo da esposizione.
  • In questo modello costruibile, una delle novità di novembre 2020, sono racchiuse tutte le graziose caratteristiche di questo piccolo ma famoso personaggio di Star Wars, tra cui testa, orecchie e bocca orientabili per assumere espressioni diverse.
  • Nel set sono inclusi un pomello della leva di cambio (il giocattolo preferito del bambino) da posizionare tra le mani del Bambino, un cartello informativo e la minifigure LEGO del Bambino per completare un delizioso pezzo da esposizione.
  • Questo giocattolo costruibile LEGO Star Wars da 1.073 pezzi è il miglior regalo di compleanno, di Natale o di qualsiasi occasione speciale con cui sorprendere i bambini dai 10 anni in su e tutti i fan del film Star Wars: Il Mandaloriano.
  • Con i suoi oltre 19 cm di altezza, 21 cm di larghezza e 13 cm di profondità, questo modello in mattoncini del Bambino non occupa molto spazio, ma avrà sicuramente un grande impatto visivo ovunque venga esposto.

Arber Agalliu

Parlo tanto e dormo poco.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button