Cinema e Serie TVFilm

4 sorprese e 3 snobbati tra le Nomination agli Oscar 2023

Nella lista annunciata ieri ci sono nomi che non ci aspettavamo, ma anche assenze di rilievo

La corsa è iniziata. Nel pomeriggio italiano di ieri sono ufficialmente arrivate le Nomination agli Oscar 2023. La lista completa dei film candidati a questi ambitissimi premi è il segnale di inizio ufficiale di un percorso che in realtà ha avuto il suo via già mesi fa. Pronostici e previsioni si sono accumulate nel tempo e molti di questi si sono rivelati errati (nel bene e nel male) ieri. Vediamo qualche caso interessante…

Leggi anche la nostra recensione sulla serie TV: The Last of Us

Su cosa si basano le previsioni sulle Nomination agli Oscar?

Seguire questo premio, il più importante e desiderato del cinema occidentale, è un impegno a tutto tondo. Le antenne infatti vanno rizzate molto presto, ben prima di dicembre o gennaio. Anzi, ora siamo più vicini all’inizio della prossima Oscar Race che a quella di quest’anno, perché i primissimi passi si muovono già a metà maggio, con i titoli che debuttano a Cannes.

Si tratta fondamentalmente di una sorta di pre-season (per usare una metafora sportiva), perché tutto entra davvero nel vivo solo a inizio settembre, con due appuntamenti chiave: la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e il Toronto International Film Festival. Qui spesso debuttano la maggior parte dei titoli che poi andranno a conquistarsi una Nomination all’Oscar. Qualche esempio dalle edizioni di quest’anno? The Fabelmans, Women Talking, The Whale, Tár, The Banshees of Inisherin, Argentina, 1985 e tanti altri.

Da lì in poi è tutto un susseguirsi di riconoscimenti, assegnati da giurie e votanti dalla composizione simile a quella degli Oscar. E così, i risultati dei vari premi aiutano a farsi un’idea di cosa aspettarsi. Ma l’Academy negli ultimi anni sembra essere diventata ancora più capace di ribaltare le aspettative e regalare grandi sorprese. E snobbati.

Cosa risalta da queste candidature agli Oscar?

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Analizziamo quindi la lista, alla ricerca di qualche caso eccezionale. Titoli e personalità che per motivi diversi (non legati al loro merito ovviamente) non ci aspettavamo di vedere e nomi che invece davamo quasi per certi, ma che sono assenti. Che però possono essere spunti interessanti per trovare altri film della scorsa annata da recuperare.

Sorpresa: Due sequel tra i Migliori film

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Che sia un pregiudizio o un’opinione fondata, spesso i sequel non sono apprezzati quanto i predecessori. Tanto più agli Oscar, dove peraltro intervengono altri fattori: solo sette seguiti sono riusciti a ottenere una Nomination nella categoria più importante, in tutta la storia del premio. Quest’anno, per la prima volta invece, ne troviamo ben due contemporaneamente, ovvero Avatar: La via dell’acqua e Top Gun: Maverick. Se anche Black Panther: Wakanda Forever ci fosse riuscito, emulando il predecessore, sarebbe stato un record imbattibile.

Snobbata: Ciao Papa, da Pinocchio di Guillermo del Toro (ma anche Pinocchio di Guillermo del Toro in generale)

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Emozionante e commovente, la canzone che segna i primi momenti (e non solo) del celebrato Pinocchio di Guillermo del Toro sembrava un cavallo sicuro. Addirittura si poteva iniziare a pensare a una vittoria finale. E invece nella lista delle Nomination agli Oscar 2023 non c’è traccia di Ciao Papa e qualcuno lamenta in generale una mancanza di candidature per il film, al di là della categoria dedicata all’animazione (dove con buona probabilità vincerà). Ma il rapporto dell’Academy con i film animati è piuttosto controverso, ormai lo sappiamo.

Sorpresa: Ana de Armas e (soprattutto) Andrea Riseborough nella cinquina delle attrici

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Considerata l’accoglienza ricevuta da Blonde (che ha fatto incetta di candidature agli ironici Razzie Awards) sembrava improbabile una Nomination per la pur brava Ana de Armas. Ancora più incredibile però è la candidatura di Andrea Riseborough e naturalmente non per questioni di merito. Ricordate tutto il discorso di cui sopra sui premi che precedono gli Oscar? L’attrice di To Leslie non ha raccolto molto finora, soprattutto tra i più rilevanti. Il suo ingresso nella cinquina è arrivato quindi completamente inatteso e sarà probabilmente un caso che farà scuola per i futuri calcoli sul premio.

Snobbate: Tutte le escluse dalla categoria Miglior attrice

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

A rendere ancora più sorprendenti le due Nomination qui sopra, c’è il fatto che la Oscar Race per la categoria Miglior attrice quest’anno era particolarmente affollata. E così, tutte le escluse sono inevitabilmente da inserire tra le snobbate: da Margot Robbie in Babylon a Olivia Colman in Empire of Light, fino a Viola Davis di The Woman King, forse l’assenza più contestata. Noi vorremmo citare però anche l’eccezionale performance di Mia Goth in Pearl: non abbiamo mai avuto speranze che entrasse nella cinquina, neanche se la competizione non fosse stata così alta, ma sarebbe stato giusto riconoscerne il valore.

Sorpresa: Paul Mescal in Aftersun

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Dalle attrici, passiamo agli attori. Qui la situazione è complessa, perché c’erano tre nomi praticamente certi: Brendan Fraser per The Whale, Colin Farrell per The Banshees of Inisherin e Austin Butler per Elvis. E con altrettanta certezza saranno proprio loro a effettivamente contendersi la statuetta. Sulle altre due posizioni c’erano diverse possibilità aperte, ma in pochi avrebbero citato Paul Mescal, nonostante l’apprezzamento per Aftersun e la sua performance nel film. La sua Nomination agli Oscar non arriva a sorpresa quanto quella di Andrea Riseborough, ma è stata comunque piuttosto inattesa.

Snobbato: The Woman King (ma anche Nope) completamente assenti

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Jordan Peele è passato dall’essere la grande sorpresa con Scappa – Get Out a una doppia snobbatura con le sue opere successive. Ma dobbiamo anche ammettere che non avevamo grandi speranze per Nope. Viceversa, qualche candidatura agli Oscar per The Woman King sembrava quantomeno probabile, se non certa (vedi sopra per Viola Davis). E invece nulla, zero totale. Un’assenza che pesa sotto tanti punti di vista e che in queste ore stanno sottolineando in molti.

Sorpresa: Le 11 Nomination agli Oscar di Everything Everywhere All at Once

nomination oscar 2023 sorprese snobbati

Chiudiamo però con una nota positiva, che ci ha fatto molto piacere. Non abbiamo mai negato il nostro amore condiviso in Redazione per Everything Everywhere All at Once. Ci piace nonostante abbia questo titolo lunghissimo, pensate quanto gli vogliamo bene. E non siamo gli unici. Negli ultimi mesi si sono fatte sempre più forti le voci a sostegno di questa pellicola piena di cuore e inventiva. Sembra però ancora incredibile che sia stata proprio lei a uscire trionfatrice da queste Nomination agli Oscar, con ben 11 candidature. Un risultato inatteso, che adesso speriamo possa concretizzarsi ulteriormente al momento della premiazione.

E voi? Cosa ne pensate dei film candidati agli Oscar 2023? Quali sono state le sorprese che non vi aspettavate e quali i titoli che avreste voluto vedere ma non sono arrivati nella lista? Vi ricordiamo che la Notte degli Oscar 2023 si terrà tra il 12 e il 13 marzo, con il ritorno di Jimmy Kimmel alla conduzione!

Everything Everywhere All At Once - Bd + Card
  • Everything Everywhere All At Once - Bd
  • Michelle Yeoh, Stephanie Hsu, Jamie Lee Curtis (Attore)
  • Dan Kwan, Daniel Scheinert (Direttore)

Autore

  • Mattia Chiappani

    Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button