GiochiGiochi da tavolo

Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate, le nostre due anteprime esclusive

Wizards of the Coast ci ha assegnato non una, ma DUE anteprime dal nuovo set!

Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate è l’attesissimo seguito di Leggende di Commander, un set che partiva da una premessa molto interessante: cosa succederebbe se si potesse fare un draft… Con cui costruire mazzi di Commander?

Quella prima espansione c’era piaciuta tantissimo. Ne avevamo parlato con la mente dietro alla meravigliosa idea, ovvero il mitico Gavin Verhey, che ci aveva raccontato della sua genesi, delle mille iterazioni che erano state scartate prima di arrivare alla versione definitiva del prodotto. Il caso volle che l’uscita di Leggende di Commander fosse avvenuta nel peggiore momento storico possibile, ovvero in pieno lockdown: questo, per un’espansione concepita per rendere ancora più sociale il formato di Magic più sociale in assoluto, è stato una vera sfortuna, perché siamo certi che molti gruppi di gioco hanno dovuto rinunciare ai molti draft per gli ovvi motivi di sicurezza. Ora sono passati due anni, e a quanto sembra il mondo è tornato un minimo alla normalità. È il momento perfetto per riprovarci!

Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate, i più grandi eroi di D&D in un set di Magic

XF6PFkzt4G

Questa espansione è il seguito di Leggende di Commander, è vero, ma si può anche vedere come una sorta di secondo capitolo del più recente Avventure nei Forgotten Realms, il set che per primo ha osato incrociare i flussi dei due prodotti di punta di Wizards of the Coast. Magic e Dungeons & Dragons si erano già incontrati prima, per diverse volte: sono ormai molti i manuali di D&D che traspongono nel gioco di ruolo ambientazioni e personaggi provenienti dal multiverso di Dominia.

Qui, l’operazione è inversa: Avventure nei Forgotten Realms ha preso le meccaniche, i personaggi e l’ambientazione di Faerun e li ha trasposti nel mondo e nel regolamento di Magic: the Gathering. Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate fa la medesima cosa, andando a pescare a piene mani da anni e anni di avventure ambientate sulla Costa della Spada.

Ci siamo onestamente stupiti, seguendo la stagione degli spoiler, di quanto siano andati a scavare in profondità: ci sono carte ispirate ai primi videogiochi di Baldur’s Gate, quelli isometrici, ci sono carte ispirate al più recente Baldur’s Gate 3, in dirittura d’arrivo, ma ci sono anche carte provenienti dai moduli di avventura pubblicati nel passato, come Descent into Avernus, e perfino qualche spoiler per gli sviluppi futuri. Oh, e finalmente c’è la carta del grande assente di Avventure nei Forgotten Realms, ovvero Elminster!

Anteprima numero 1: un gradito ritorno di una vecchia compagna

Wizards of the Coast, ancora una volta, ci ha scelti come parte del suo tour mondiale di anteprime, consegnandoci non una, ma ben due carte da rivelare, provenienti da Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate.

La prima delle due carte è una vecchia conoscenza di tutti i giocatori di Commander. Si sa che una delle principali rotte per il successo in questo formato fatto di magie gigantesche, creature enormi e giocate strabilianti, è l’accumulo del mana. È vero anche che ultimamente il formato si è di gran lunga velocizzato, rendendo la fase del setup della partita molto più rapido e concitato, al punto che quasi si fatica a permettersi alcune giocate preparatorie. La carta che vi facciamo vedere ora è la ristampa di uno strumento che, per fortuna, ha tutte le caratteristiche per permettervi di rampare in modo efficiente e ben poco dispendioso, con il vantaggio di poter finire in ogni mazzo, e di poter essere riciclata qualora venisse pescata quando non serve più. Ci siete arrivati? Stiamo parlando della Pietra della Mente!

commander-baldur-gate- pietra della mente

Questo piccolo sassolino di mana fa parte del mondo di Magic fin dal 1997, quando è stata stampata per la prima volta nell’espansione Cavalcavento. Da allora ha ricevuto più di 20 ristampe, testimonianza della sua utilità indiscussa. Adoriamo vederla anche qui, perché non possiamo assolutamente possederne troppe copie, e perché è un’ottima aggiunta per qualsiasi ambiente di draft. Vedere citata Candlekeep, la più grande biblioteca di Faerun, rende ancora più interessante questa versione!

Anteprima numero 2: la novità entusiasmante

Alzi la mano chi ha mai montato un mazzo che abusa degli effetti di carte che entrano sul campo di battaglia. Bene, molti sono onesti, e gli altri mentono! Gli ETB sono fra gli effetti più interessanti e potenti del gioco, soprattutto per quanto sia facile sfruttarli ancora e ancora, ben al di là del loro inteso utilizzo.

Per coincidenza, si tratta di una delle strategie più comuni sui tavoli di Commander, e per delle ottime ragioni: le partite durano a lungo, e permettono quindi di accumulare value; le carte sono in singola copia, quindi è importante poterle sfruttare più di una volta prima che finiscano distrutte o esiliate; e ormai ci sono tutti gli strumenti per creare dei veri e propri motori in grado di portare questa strategia ad un altro livello. La nostra seconda anteprima va a inserirsi nel novero di questi strumenti, facendo qualcosa di molto simile a quanto visto in precedenza, ma mai con questa esatta configurazione di parole. Senza tenervi sulle spine per altro tempo (anche se lo sappiamo che avete scrollato la pagina per arrivare alla preview!), ecco a voi il Chwinga Salvatore!

commander-baldur-gate-chiwinga salvatore

Il primo paragone che viene alla mente è ovviamente il Leone dalla Bianca Criniera: entrambe sono creature bianche, a costo 2, con lampo, e un effetto straordinariamente simile. È però sulle sottili differenze, non sulle somiglianze, che si gioca la partita, e quindi vediamole: innanzitutto, il grande vantaggio del nostro Chwinga è che i bersagli validi sono i permanenti, non solo le creature. Questo significa che è possibile utilizzarlo reattivamente per salvare dalla distruzione qualsiasi permanente che ci è indispensabile: incantesimi, artefatti, creature, perfino terre. Secondariamente è possibile anche utilizzarlo proattivamente, ad esempio per resettare la lealtà di un planeswalker, per accedere a vari trigger di qualsiasi tipo di permanente, e così via.

Lo svantaggio del nuovo arrivato nei confronti del veterano leonino è che quest’ultimo può bersagliare sé stesso, potenzialmente regalandoci numerosi trigger di creature che entrano nel campo di battaglia. Questo è indispensabile per abusare davvero di questa abilità, perché grazie all’aiuto di alcune carte, ad esempio della costosa Aluren, è facilmente possibile avere un numero arbitrariamente grande di questi ingressi sul campo, con risultati potenzialmente definitivi.

Tumblr Nhedo01Cfj1thxsmlo1 1280

Altre carte hanno un effetto simile: Statua Ancestrale bersaglia permanenti, non creature, e può bersagliare sé stessa, ma non ha Lampo e non può bersagliare le terre, il che significa che può essere usato al meglio per l’aspetto delle combo, ma rinunciando del tutto all’aspetto reattivo della carta.

Il famigerato Guardiano Felidar non permette semplicemente di riprendere in mano il permanente, ma di flickerarlo, cioè di farlo uscire e rientrare immediatamente sul campo, senza bisogno di rigiocarlo dalla mano. Questo permette di risparmiare mana (ed accedere a molte altre combo interessanti) ma è inutile contro gli effetti di distruzione di massa, ad esempio.

Insomma: non stiamo parlando del più originale degli effetti, ma senz’altro di uno che si è già dimostrato molto efficace durante tutta la storia del formato. Siamo molto curiosi di vedere come questa specifica configurazione di parole assesterà questa carta fra la concorrenza!

E voi, cosa ne pensate? E soprattutto, cosa vi aspettate da questo Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate?

Offerta
Magic The Gathering Confezione di Buste Dell’espansione di Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate, 18 buste (Versione Italiana), multicolore
  • Contiene 18 buste dell’espansione di Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate
  • 15 carte di Magic: The Gathering in ogni busta dell’espansione (270 carte di Magic)
  • Una carta foil in rilievo, una foil tradizionale e una carta con illustrazione in ogni busta
  • Un totale di 1-7 carte di rarità rara o superiore in ogni busta dell’espansione di Leggende di Commander: Battaglia per Baldur’s Gate
  • Almeno 3 carte leggendarie in ogni busta

Gabriele Bianchi

Lettore, giocatore, conoscitore di cose. Storico di formazione, insegnante di professione, divulgatore per indole. Cercatelo in fiera: è quello con la cravatta.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button