FeaturedGiochi

Commander Legends, quattro chiacchiere con Gavin Verhey

Abbiamo intervistato la mente dietro il set di Magic che unisce draft e Commander!

Commander Legends è il più recente e più pazzo esperimento della Wizards of the Coast, che dopo aver provato a farci giocare senza costruire i mazzi, ci propone un interessante nuovo modo di giocare al nostro formato preferito, Commander. Come? È presto detto: draftando! Commander Legends si presenta in box di bustine, del tutto simili a quelli delle espansioni tradizionali. Le bustine contengono però 20 carte, e ad ogni pick dovrete scegliere due carte e passare le rimanenti.

Si prosegue draftando normalmente, e il risultato finale dovrà essere un mazzo di 60 carte, con un comandante, un’identità di colore e tutte le normali regole di deckbuilding del formato Commander. La mente dietro questo interessante progetto, in cantiere da tantissimo tempo, è Gavin Verhey, con il quale abbiamo avuto il piacere di chiacchierare.

Commander Legends nelle parole di Gavin

commander legends

Orgoglio Nerd: Ciao Gavin, e grazie per aver trovato il tempo di rispondere alle nostre domande. Ci siamo già incontrati un paio di volte a Lucca, l’anno scorso. È stato un piacere perdere una partita di Commander con te!

Gavin Verhey: Ciao! Mi fa molto piacere parlare di nuovo con voi! Mi piacerebbe tantissimo essere di nuovo a Lucca quest’anno. Spero tanto che la situazione mi permetta di visitare l’Italia di nuovo, l’anno prossimo o quello successivo. La community di Magic in Italia è incredibile!

ON: Lasciaci iniziare con una domanda personale. Sai dell’esistenza di Commander Legends da anni, molto prima che venisse reso pubblico, e ci ricordiamo tutti di quanto eri esaltato quando hai finalmente potuto condividerlo con il mondo. Quanto è stato difficile tenere tutto segreto per così tanto tempo?

GV: È stato DIFFICILISSIMO! Pensate alla vostra vita, e a cosa stavate facendo sei anni fa. Eravate coinvolti in qualche grande progetto che non avete ancora oggi potuto discutere con nessuno? Perché è esattamente quello che mi è successo con Commander Legends! Sono felicissimo di poterne finalmente parlare. Questa espansione significa molto per me, è una lettera d’amore verso tutto Magic. Per anni i fan mi hanno chiesto: “Hai mai considerato l’idea di un set per draft di Commander?“, e io ho sempre dovuto rispondere, “Hmm, idea interessante. Forse un giorno…“, ben sapendo che in realtà ci stavo già lavorando. Spero davvero che piaccia ai fan!

ON: Appunto, Commander Legends unisce due dei formati più popolari di Magic, Commander e draft. Puoi darci un’idea di come siete riusciti ad ottenere questo risultato? Quante iterazioni hai testato, insieme alla tua squadra, prima di arrivare a questa particolare configurazione?

GV: Ottima domanda! Sì, è stato decisamente un lungo viaggio prima di arrivare a destinazione! All’inizio, quando mi è venuta l’idea, sono tornato in ufficio e l’ho lanciata. È piaciuta ai miei colleghi Ethan Fleischer e Shawn Main, quindi mi sono messo a lavorare ad un prototipo nel mio tempo libero. Finalmente, dopo mesi di lento lavoro, ci abbiamo giocato, e…diciamo che mostrava un grande potenziale! Ho continuato a giocarci con vari colleghi, salendo sempre di più nell’organigramma. Alla fine, sono arrivato al playtest davvero importante: Aaron Forsythe, Mark Gottlieb e Mark Globus, tre delle persone che nella Wizards potevano determinare il futuro di questo prodotto. È piaciuto a tutti… Ma hanno anche tutti pensato che non ci fosse il giusto posto. Quindi me lo sono portato via e ci ho continuato a mettere mano nei ritagli di tempo. Beh, alla fine, dopo più di un anno, abbiamo avuto un hackathon nel reparto R&D. Si trattava di una settimana dedicata a piccole squadre che lavoravano a nuove idee per nuovi prodotti. Modern Horizons e Jumpstart sono nati lì… Ed è in quella occasione che ho formalmente sottoposto la mia idea di Commander Legends! È piaciuta a tutti e quindi ci abbiamo iniziato a lavorare praticamente da subito. L’espansione è stata rimandata tante volte, in particolare ci siamo voluti fermare per testare per bene tutti i Partner. Ma finalmente ci siamo!

commander legends

Per quanto riguarda le varie iterazioni, abbiamo provato tante versioni diverse, perché l’espansione aveva davvero tante domande a cui dare risposta. La più grande, di gran lunga, è stata la domanda riguardo come i giocatori avrebbero potuto selezionare la propria Leggenda. Era la domanda principale sull’elemento centrale dell’esperienza di Commander, e la domanda che tutti mi rivolgevano quando parlavo loro del prodotto. Nella prima versione che abbiamo testato, ogni bustina aveva 4 leggende all’inizio delle carte, e queste venivano selezionate in un “mini draft” di leggende prima di iniziare con il draft vero e proprio. Tuttavia questo presentava un buon numero di problemi, ad esempio era possibile non avere una leggenda per un colore che risultava disponibile durante il draft. Quando abbiamo ripiegato sull’inserire due leggende in ogni bustina, e quando abbiamo introdotto Partner (e sono sicuro che ne parleremo!) tutto ha iniziato a funzionare alla perfezione!

ON: Commander Legends segna il ritorno di una delle meccaniche più controverse degli ultimi anni: Partner. Si è fatto un gran parlare dei potenziali pericoli di introdurre così tante nuove opzioni, e molti giocatori sono preoccupati che ci possa essere una combinazione problematica che possa esservi sfuggita durante i vostri test. Quanto sei sicuro che non c’è una nuova combo tipo Tymna + Thrasios nascosta nell’espansione?

GV: Ah, ecco, infatti! Certo, eravamo consapevoli che Partner era un fuoco pericoloso con cui mettersi a giocare, figuriamoci crearne 41 di nuovi! Tuttavia, si è dimostrato fondamentale per il draft. È davvero la colla che tiene insieme l’intera faccenda! Vedi, quasi subito durante lo sviluppo abbiamo incontrato un problema. Nel draft normale, se inizi con due colori, diciamo verde e rosso, e vuoi passare ad un altro colore, diciamo il blu, lo puoi fare senza problemi. Ma a causa della regola sulla identità di colore di Commander, qui dovresti anche trovarti una nuova leggenda verde e blu perché ciò sia possibile. E nessuno può sapere se questo succederà! Partner offre molta flessibilità ai giocatori. Nella stessa situazione, se hai già un partner verde e uno rosso, ti basterà trovarne uno blu per fare funzionare il tuo mazzo. Una volta che siamo arrivati a questa conclusione, è diventato chiaro che dovevamo davvero usare questa meccanica, e che sarebbe diventata cruciale per l’intero progetto!

Per quanto riguarda il livello di potenza, ci sono due differenze cruciali questa volta, e prevedo che saranno di grande aiuto. Prima di tutto, ogni Partner è monocolore. Uno dei grandi problemi dei Partner precedenti è che permettevano di giocare mazzi di tre o quattro colori molto facilmente, garantendo l’accesso a molte carte potenti senza nessun costo. Essere limitati a soli due colori rende tutto molto più ragionevole. E secondo, molti dei Partner originali erano semplicemente dei motori di vantaggio (come Thrasios – fatto interessante, il motto di questa espansione era “Cerchiamo di non creare altri Thrasios!“). Questa volta, abbiamo provato a concentrarci maggiormente su carte “build around” e Comandanti più particolari. Alcuni di essi possono essere molto forti, ma dovrete guadagnarvi questa potenza, non come nel caso di Thrasios e Tymna.

Ora, è possibile che ci sia sfuggito qualcosa? Assolutamente! Ci sono più di 1500 combinazioni possibili fra i Partner! Ma viste le nuove carte che abbiamo creato, penso che siamo tutti molto più al sicuro, e la mia speranza è che il formato funzioni come deve.

ON: Commander Legends vi offre una grande occasione per esplorare la lunga e ricchissima storia del lore di Magic, le sue ambientazioni e i personaggi, come abbiamo visto con il fighissimo Barone Sengir. Non vediamo l’ora di sapere cos’altro ci sia ad aspettarci! Come avete fatto a decidere quali personaggi includere?

GV: Io adoro il flavor di Magic, e due dei miei collaboratori, Ethan Fleischer e Kelly Digges, sanno tutto del lore di Magic. Ho letteralmente fatto un video insieme a Ethan, in cui ci fa vedere la sua impressionante collezione di tutti i libri e fumetti del mondo di Magic! Noi tre ci siamo messi a preparare una lista di interessanti leggende da rivisitare – che è ancora sulla mia scrivania, tra parentesi – e ne abbiamo tirate fuori molte per questa espansione. Detto questo, ce ne sono ancora tantissime! Riuscirò a creare un Gix e una Ashnod prima o poi…

Comunque! Abbiamo scelto le leggende che abbiamo scelto, spesso perché c’era un design che ci piaceva molto, oppure perché pensavamo che fossero un’ottima scelta per una delle combinazioni di colori che ci servivano. Il mio periodo preferito dello sviluppo del set è proprio quando l’intero team era impegnato a lavorare alle proposte relative ai personaggi!

ON: A proposito di questo argomento, quest’anno segna l’inizio di un nuovo modello per i mazzi preconfezionati di Commander, che ora sono collegati a specifiche espansioni ed ambientazioni. Lo vedi come un limite dal punto di vista creativo? Ci saranno altri modi per fare apparire nuove versioni dei vecchi personaggi?

GV: Quest’anno abbiamo provato i mazzi preconfezionati collegati alle espansioni, e devo dire che hanno funzionato alla grande! Quindi penso proprio che vedrete altre idee simili in futuro… Però sì, voglio decisamente assicurarmi che ci sia anche uno spazio per fighissime leggende del passato!

ON: E per finire, vogliamo chiederti se hai qualche commento sulla sfortunata serie di leak che hanno rovinato l’inizio della stagione degli spoiler per Commander Legends. Da creatori di contenutoi, sappiamo bene quanto è frustrante vedersi rovinata una sorpresa tanto ben studiata!

GV: In effetti è davvero brutto lavorare su qualcosa per così tanto, per poi vedere alcune carte venire spoilerate in anticipo! Detto questo, comunque, sono certo che l’espansione possa facilmente sopravvivere. È un’espansione davvero incredibile – e a giudicare dalle reazioni dei giocatori, anche voi siete d’accordo!

ON: Siamo decisamente d’accordo! Gavin, grazie della tua partecipazione e del tempo che ci hai dedicato!

GV: È stato un vero piacere chiacchierare di nuovo con voi! Grazie per le domande, e mi raccomando: state al sicuro mentre vi godete Commander Legends!

Magic The Gathering Commander Legends - Display 24 Buste (ITA)
  • Commander Legends Box., In ITALIANO., 24 Bustine, 20 Carte per bustina (2 Carte Leggendarie e 1 Carta Foil), 480 Carte totali

Gabriele Bianchi

Lettore, giocatore, conoscitore di cose. Storico di formazione, insegnante di professione, divulgatore per indole. Cercatelo in fiera: è quello con la cravatta.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button