News

La redenzione di uno Stormtrooper

Esattamente una settimana fa è iniziato San Diego Comic-Con, l'evento che ogni anno è in grado di catalizzare l'attenzione di ogni nerd. 
Non importa quale sia la vostra passione, in che angolo del globo viviate, il Comic-Con di San Diego avrà sicuramente un panel o un ospite che non potrà lasciarvi indifferenti. 
Migliaia sono infatti i visitatori del festival provenienti non solo dagli Stati Uniti, ma alcuni di loro possono addirittura giungere da una galassia lontana lontana.
Il 6 giugno Kevine Doyle, grande fan di Star Wars, ha iniziato il proprio percorso per raggiungere la più importante manifestazione nerd americana e lo ha voluto fare in un modo decisamente inusuale: vestito da Stormtrooper ha percorso a piedi le 501 miglia che separano Petaluma, sede del più grande museo dedicato all'universo creato da George Lucas, da San Diego. 
Il viaggio si è rivelato più lungo del previsto, ben 645 miglia percorse, dovute all'impossibilità di camminare sulle autostrade, sebbene 501 sia stata la scintilla che abbia dato il via al coraggioso progetto.
La vita di Kevin è stata infatti segnata in modo indissolubile dal gruppo di costuming ufficiale della saga, 501st Legion, grazie alla quale ha conosciuto Eileen, la donna che sarebbe diventata sua moglie,  venuta a mancare nel 2012 al termine di una lunga lotta contro il cancro. Kevin decise di dar vita ad un'organizzazione che fornisce supporto ed aiuto ai bambini affetti da tumore, la Eileen Little Angels Foundation.
Vedendo queste 501 miglia Kevin ha capito che rappresentavano ben più di un semplice numero, era un segno che non poteva essere ignorato. Indossato il proprio costume da Stormtrooper ha così deciso di percorrere a piedi un viaggio che lo ha portato a raggiungere San Diego giusto in tempo per l'inizio del Comic-Con, oltre che realizzare una campagna di raccolta fondi a favore dei bambini affetti da tumore.
Il viaggio dello Stormtrooper si è concluso giusto in tempo per poter partecipare al San Diego Comic-Con, al quale ha potuto non solo prendere parte grazie all'interessamento della 501st Legion, ma in cui ha guidato la parata della Legione, di fronte ad oltre 6000 persone. 
Il percorso intrapreso da Kevin è servito per superare il lutto e per ritrovare lo spirito creativo perso dopo la scomparsa della moglie: i coniugi Doyle sono infatti disegnatori e intraprendere questo viaggio ha beneficiato non poco per "ripartire".
L'amore incondizionato verso la moglie, la propria dedizione ed impegno per una giusta causa, dimostrano come una sana passione possa trasformarsi in un gesto benevolo nei confronti di chiunque ci stia vicino. 
Il viaggio verso San Diego è stato compiuto per Eileen, per superarne il lutto e sentire la sua costante presenza, quello di ritorno invece servirà a Kevin per fronteggiare il dolore della perdita e sconfiggere lui stesso la piaga della malattia.
Non solo, ha permesso a moltissimi amici, fan di Star Wars e cittadini comuni di avvicinarsi ad un problema che affligge indistintamente adulti e bambini, contribuendo attivamente ad alleviare le difficoltà di chi è in continua lotta contro il cancro. 
Ora che il viaggio di andata è terminato Kevin potrà godersi la visita del Comic-Con, pronto però a ripercorrere la strada verso casa, nuovamente in viaggio per sostenere la propria causa e raccogliere fondi a favore dei più indifesi. 
Seguite la storia del generoso Stormtrooper sulla sua pagina Facebook, la forza scorre potente in lui.

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button