Cinema e Serie TVFilmNews

Il film di Christopher Nolan su Oppenheimer non sarà targato Warner Bros.

Il film di Christopher Nolan su Oppenheimer e la bomba atomica sarà finanziato e distribuito da Universal Pictures. L'uscita nelle sale è prevista tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024.

Universal Pictures finanzierà e distribuirà il prossimo film diretto da Christopher Nolan e basato su una sceneggiatura scritta dallo stesso regista. Dopo la trilogia del Cavaliere Oscuro, Inception, Dunkirk e Tenet, il sodalizio tra il regista e Warner Bros. ha quindi avuto una brusca battuta d’arresto, ma di quanto successo ne parleremo nel terzo paragrafo. Intanto vediamo di cosa parlerà il film: la pellicola vede protagonista J. Robert Oppenheimer e il suo ruolo nello sviluppo della bomba atomica. La storia segue il fisico teorico che divenne direttore del Los Alamos Laboratory e guidò la ricerca e lo sviluppo della bomba che pose fine alla Seconda Guerra Mondiale, nell’ambito di quello che fu segretamente chiamato Progetto Manhattan. 

Christopher Nolan e il film su Oppenheimer per Universal

Secondo Deadline, alcune fonti hanno dichiarato che il film di Nolan ha ora il via libera per iniziare la produzione nei primi mesi del 2022. Di recente, tra l’altro, è arrivata la notizia che Cillian Murphy potrebbe prendere parte alla pellicola in veste di protagonista. Non è detto che quanto trapelato sia vero, anche perché al momento non si sa nulla di certo sul casting. Di concreto sappiamo che Nolan produrrà il film insieme a sua moglie, Emma Thomas, per il loro banner Syncopy Inc..

Del fatto che il prossimo film diretto dal regista inglese non avrebbe visto la luce del sole in Casa Warner si era già parlato qualche giorno fa, quando Deadline aveva diffuso le prime informazioni sul progetto. Ricordiamo che Nolan torna a puntare l’obiettivo sulla Seconda Guerra Mondiale, dopo il successo ottenuto con Dunkirk, film di pre-apertura della 74a Mostra del Cinema di Venezia, nel 2017.

Perché Universal Pictures e non Warner Bros.?

Il motivo che ha spinto Nolan a tale cambiamento riguarda la scelta di Warner, durante la pandemia, di fermare l’approdo nelle sale cinematografiche dei film in uscita nel 2021, favorendo così il servizio di streaming HBO Max e quindi gli introiti grazie all’aumento del numero di abbonati alla piattaforma. Il regista non ha visto di buon occhio la decisione della casa di produzione, tanto che era indeciso “solo” tra Universal, MGM e Sony. Warner Bros. non era presente tra le opzioni. Di seguito le sue parole nel corso di un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter lo scorso anno:

Alcuni dei migliori registi del nostro settore e delle star più importanti del cinema si sono addormentati pensando di lavorare per il maggior studio cinematografico e si sono risvegliati per scoprire che lavoravano per il peggior servizio di streaming“.

Il film di Christopher Nolan su Oppenheimer si farà per Universal, ma non ha ancora un titolo ufficiale. Per quanto riguarda il budget a disposizione, è certo che sarà di 100 milioni di dollari, anche perché non mancheranno effetti speciali di grande qualità. L’uscita nelle sale americane è prevista per la fine del 2023 o l’inizio del 2024, ma il rilascio effettivo della pellicola è ancora tutto da vedere.

Offerta
Tenet
  • John David Washington, Robert Pattinson, Elizabeth Debicki (Actors)
Source
Deadline

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button