Cinema e Serie TVNews

Charisma Carpenter torna a replicare a Joss Whedon: “Tirannico e narcisista”

Continua il dibattito sulla spinosa questione che vede coinvolto il regista

L’ex star di Buffy l’Ammazzavampiri e Angel, Charisma Carpenter, ha risposto alle affermazioni fatte di recente dal suo ex regista Joss Whedon, legate al film Justice League. Whedon ha recentemente detto la sua riguardo le accuse ricevute principalmente da Ray Fisher. Le sue dichiarazioni hanno però avuto la conseguenza di dare il via ad una nuova discussione.

Charisma Carpenter, attraverso Twitter, ha quindi a sua volta replicato alle dichiarazioni del regista. “Sono dalla parte di Ray Fisher, la forza ‘malevola’ e il ‘pessimo attore in tutti i sensi’ che ha plagiato la mia mente avvelenandola con parole chiave trendy e idee corrotte su come sia stata la mia esperienza con un ex capo tirannico e narcisista, che non riesce ancora ad ammettere le sue colpe, chiedendo semplicemente scusa”, ha commentato con sarcasmo l’attrice. Riguardo invece a Gal Gadot, la Carpenter ha detto di essere convinta che la sua collega sia in grado di riconoscere una minaccia in qualsiasi lingua. Di preciso ha affermato: “Credo che Gal Gadot capisca le minacce non solo in inglese, ma anche in ebraico e arabo. Forse anche francese, spagnolo e italiano”.

La difesa di Joss Whedon dalle accuse di Charisma Carpenter

Queste invece sono state le parole di Joss Whedon in merito alle accuse di Charisma Carpenter: “La maggior parte delle mie esperienze con Charisma sono state deliziose e affascinanti. A volte aveva problemi con le sue battute, ma nessuno riusciva a dire una battuta divertente meglio di lei.” Quando gli è stato chiesto se l’avesse chiamata ‘grassa’ mentre era incinta, come rivelato dalla Carpenter, Whedon ha risposto: “Non l’ho chiamata grassa. Certo che non l’ho fatto.“

L’accusa di razzismo invece fatta da Ray Fisher a Whedon nasce dal fatto che il regista avrebbe schiarito digitalmente il tono della pelle degli attori di colore. Whedon ha però spiegato di aver illuminato l’intero film durante la post-produzione, compresi i volti e non solo i personaggi specifici. Per quanto riguarda il ruolo ridotto di Cyborg, poi ripristinato in Justice League di Zack Snyder, Whedon ha spiegato che è stato ridimensionato perché “logicamente non aveva senso” e che la recitazione di Fisher era scadente. Nonostante ciò, Whedon ha spiegato che le sue discussioni con Fisher erano tutte di natura professionale e amichevole.

Justice League
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams (Attori)
  • Audience Rating: PG-13 (Presenza dei genitori consigliata)
Source
comicbook

Autore

  • Anna Montesano

    Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button