Cinema e Serie TVNews

Joss Whedon nega le accuse anche nei confronti di Charisma Carpenter

Chi ha ragione? Ecco cosa hanno detto i due protagonisti della vicenda

Il creatore di Buffy l’ammazzavampiri, Joss Whedon, ha negato le accuse di abusi dirette nei suoi confronti dalla star della serie Charisma Carpenter (Cordelia Chase). Ricordiamo che l’attrice aveva pubblicato sui social un lungo tweet in cui spiegava i comportamenti disdicevoli di Whedon sul set. Per la prima volta il regista ha detto la sua sulla questione. Di seguito potete dare un’occhiata all’articolo originale, diffuso su Twitter:

Ecco le parole di Joss Whedon in merito alle accuse: “La maggior parte delle mie esperienze con Charisma sono state deliziose e affascinanti. A volte aveva problemi con le sue battute, ma nessuno riusciva a dire una battuta divertente meglio di lei.” Quando gli hanno chiesto se l’avesse chiamata grassa mentre era incinta, come ha affermato Carpenter, Whedon ha detto: “Non l’ho chiamata grassa. Certo che non l’ho fatto.

Le accuse nei confronti di Joss Whedon

L’attrice ha dichiarato che Whedon è conosciuto “per essere, a volte, crudele“. Gli esempi che aveva citato Carpenter includevano il modo in cui “attaccava il mio personaggio, derideva le mie convinzioni religiose, mi accusava di sabotare la serie. Poi mi ha licenziata senza tante cerimonie la stagione successiva, una volta che ho partorito“. “Per quasi due decenni, ho tenuto a freno la lingua e ho persino trovato scuse per alcuni fatti accaduti che mi traumatizzano ancora oggi“, ha spiegato Carpenter.

Joss Whedon ha abusato del suo potere in numerose occasioni mentre lavoravamo insieme sui set di Buffy l’ammazzavampiri e Angel. Sebbene trovasse divertente la sua cattiva condotta, è servita solo a intensificare la mia ansia da prestazione, a togliermi forza e ad allontanarmi dai miei coetanei. Alcuni incidenti inquietanti hanno innescato una condizione fisica cronica di cui soffro ancora. È con il cuore pulsante e pesante che dico di aver affrontato tutto ciò da sola e, a volte, in modo distruttivo. Joss ha creato ambienti di lavoro ostili e tossici sin dall’inizio della sua carriera. Lo so perché l’ho sperimentato in prima persona. Ripetutamente“, ha aggiunto l’attrice.

La difesa

Joss Whedon ha chiuso l’argomento, rivelando: “Ero giovane. Ho urlato, ho dovuto farlo. Si trattava di un cast davvero giovane ed era facile per loro trasformare tutto in un cocktail party. Non ho mai umiliato qualcuno. Sarebbe stato un problema per me farlo. So che mi arrabbiavo, ma non ho mai usato violenza fisica con qualcuno.

Via
cbr.com
Source
vulture.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button