Cinema e Serie TVFeatured

Bob Iger non è più il CEO di Disney

Bob Iger lascia dopo quindici anni la poltrona di amministratore delegato del gruppo Walt Disney. Iger, 69 anni, ha fatto crescere in maniera importante l’azienda in questi anni attraverso una serie di acquisizioni di rilievo. Basti pensare alla  Pixar, Marvel, LucasFilm fino all’ultimo takeover da 71 miliardi di dollari di Fox Entertainment di Rupert Murdoch lo scorso anno. A prendere il suo posto sarà Bob Chapek, 60 anni, suo braccio destro che in questi anni ha guidato i parchi a tema Disney in giro per il mondo oltre ad occuparsi del business dei prodotti consumer. Iger resterà come supervisore creativo e presidente fino al 2021. Chapek è in Disney da 25 anni.

Cinque anni fa Bob Iger aveva puntato su Chapek per gestire i parchi a tema che è riuscito a risollevare. In questa posizione ha seguito il lancio del parco a tema su Avatar a Orlando, in Florida, del Disney Shanghai Resort da 5,5 miliardi in Cina. Oltre a due parchi dedicati a Star Wars in California e Florida. Nei suoi 15 anni da ceo Iger ha guadagnato oltre 500 milioni di dollari tra stipendio, incentivi e quote azionarie, secondo i dati di Bloomberg.

Bob Iger ha spiegato la sua decisione attraverso una nota

Bob Iger ha rilasciato alcune dichiarazioni pubblicate dalla Disney in una nota. Queste le sue parole: “Con il successo del lancio delle attività direct-to-consumer della Disney e l’integrazione della Twenty-First Century Fox ben avviata, credo che questo sia il momento migliore per passare a un nuovo CEO”. Per poi aggiungere: “Ho la massima fiducia in Bob e non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con lui nei prossimi 22 mesi mentre assume questo nuovo ruolo e approfondisce le sfaccettate attività e attività globali della Disney”. La conclusione è una conferma del suo impegno: “Mentre continuo a concentrarmi sugli sforzi creativi della Società”.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button