Cultura e Società

Annunciate le nominations per gli Harvey Awards 2019

Fra i titoli in concorso anche Rosso Oltremare di Manuel Fior

Sono state ufficialmente diffuse le nominations per gli Harvey Awards 2019. I prestigiosi riconoscimenti del fumetto americano saranno consegnati durante la prossima edizione di New York Comic Con, dal 3 al 6 ottobre, e prendono il loro nome dal fumettista Harvey Kurtzman.

Suddivisi in sei categorie, i nominati saranno votati da professionisti del settore, mentre le premiazioni si terranno il prossimi 4 ottobre durante una speciale serata di gala.

Fumetto dell’anno

  • Belonging: A German Reckons with History and Home di Nora Krug (Scribner);
  • Berlin di Jason Lutes (Drawn & Quarterly);
  • BTTM FDRS di Ezra Claytan Daniels e Ben Passmore (Fantagraphics);
  • Hey Kiddo di Jarrett J. Krosoczka (Scholastic Graphix);
  • Kid Gloves di Lucy Knisley (First Second);
  • Laura Dean Keeps Breaking Up With Me di Mariko Tamaki and Rosemary Valero-O’Connell (First Second);
  • My Heroes Have Always Been Junkies di Ed Brubaker and Sean Phillips (Image);
  • On a Sunbeam di Tillie Walden (First Second);
  • Upgrade Soul di Ezra Claytan Daniels (Lion Forge);
  • When I Arrived at the Castle di Emily Carroll (Koyama Press).

Webcomic dell’anno

Miglior libro per bambini o ragazzi

  • Hey Kiddo di Jarrett J. Krosoczka (Scholastic Graphix);
  • Laura Dean Keeps Breaking Up With Me di Mariko Tamaki e Rosemary Valero-O’Connell (First Second);
  • Mr. Wolf’s Class #2: Mystery Club di Aron Nels Steinke (Scholastic Graphix);
  • New Kid di Jerry Craft (HarperCollins Children’s Books);
  • On a Sunbeam di Tillie Walden (First Second).

Miglior manga

  • Frankenstein: Junji Ito Story Collection di Junji Ito (VIZ Media);
  • Mob Psycho 100 di ONE (Dark Horse Manga);
  • My Hero Academia di Kohei Horikoshi (VIZ Media);
  • Our Dreams at Dusk di Yuhki Kamatani (Seven Seas);
  • Smashed di Junji Ito (VIZ Media);
  • Witch Hat Atelier di Kamome Shirahama (Kodansha Comics).

Miglior fumetto europeo

  • Corto Maltese di Hugo Pratt (IDW Publishing);
  • O Josephine di Jason (Fantagraphics);
  • Radiant di Tony Valente (VIZ Media);
  • Red Ultramarine di Manuele Fior (Fantagraphics);
  • Waves di Ingrid Chabbert e Carole Maurel (Archaia).

Miglior adattamento di un fumetto

  • Alita: Battle Angel, di 20th Century Fox, basato su Battle Angel Alita (Kodansha USA);
  • Avengers: Endgame di Marvel Studios, basato su The Avengers (Marvel Comics);
  • The Boys di Amazon Studios, basato su The Boys (Dynamite Entertainment);
  • Captain Marvel di Marvel Studios, basato su Captain Marvel (Marvel Comics);
  • Chilling adventures of Sabrina di Netflix, basato su Chilling Adventures of Sabrina (Archie Comics);
  • Doom Patrol di DC Universe, basato su Doom Patrol (DC Comics);
  • Marvel’s Spider-Man di Insomniac Games/Sony Interactive, basato su Spider-Man (Marvel Comics);
  • The Snagglepuss Chronicles, di Provincetown Tennessee Williams Theater Festival e Die-Cast, basato su Exit, Stage Left!: The Snagglepuss Chronicles (DC Comics);
  • Spider-Man: Into the Spider-Verse di Columbia Pictures e Sony Pictures Animation, basato su Spider-Man (Marvel Comics);
  • The Umbrella Academy di Netflix, basato su The Umbrella Academy (Dark Horse Comics).
Source
Newsarama.com

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button