News

Tiny Tasty Toast of Terrors: un artbook di beneficenza

Tra gli imperdibili appuntamenti di Lucca, quest'anno avremo anche una meravigliosa iniziativa benefica: si tratta di un artbook di beneficenza dal goloso titolo Tiny Tasty Toast of Terrors che arriva dalle menti e dalle mani di Rêverie Studio. Abbiamo quindi intervistato tre colonne portanti del progetto, vale a dire Marta Zaccarini, Elisa Serio e Connie Daidone, che ci hanno presentato coralmente l'artbook e rivelato qualche gustosa curiosità!

ON: Potete introdurre i nostri lettori nel mondo di Tiny Tasty Toast of Terrors?

RS: Tiny Tasty Toast of Terrors è il secondo artbook di beneficenza ideato e organizzato da Rêverie Studio. Dopo il successo di FolkFools, abbiamo deciso di rilanciare più in alto con un progetto ancora più grande e nutrito.
Tiny Tasty Toast of Terrors è un libro con doppia valenza: è una raccolta di illustrazioni originali e inedite, ma è anche un ricettario!
Con noi hanno collaborato 57 fantastici artisti, che hanno messo il loro talento al servizio di uno scopo molto nobile: quello di aiutare il prossimo. Quando diciamo “artbook di beneficenza” intendiamo dire che tutto il ricavato delle vendite andrà devoluto a una associazione.
Il libro è interamente auto prodotto, non teniamo nulla da parte!
Quest’anno il ricavato andrà donato all’IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori, per finanziare la ricerca e assicurare buoni servizi di assistenza ai malati di tumore. 

Possiamo dire quindi che questo artbook, come FolkFools, è nato dalla nostra voglia di creare qualcosa che potesse essere bello, ma al tempo stesso utile per la società in cui viviamo.
Non abbiamo un “target” selezionato a cui rivolgerci, poiché la possibilità di aiutare è aperta a tutti, dai più piccoli ai più grandi!

ON: C'è stato un qualcosa di particolare che ha ispirato la scelta del tema e in questa chiave tematica un po' atipica?

RS: Ci hanno influenzato diversi aspetti per la scelta del tema.
I “mostri” non sono solo quelli che si nascondevano sotto i nostri letti di bambini, ma sono anche trasposizioni immaginarie di paure, di ostacoli da superare e da affrontare. Il mostro è qualcosa che possiamo combattere e vincere, come la battaglia contro i tumori.
Un altro aspetto da cui ci siamo lasciate ispirare, più leggero, è che Lucca Comics and Games si svolge ogni anno negli ultimi giorni di Ottobre, che comprendono anche il 31: il giorno dove streghe, fantasmi e altre creature prendono vita.
Abbinare l’idea di un ricettario al tema mostruoso è servito a rendere meno scontato il prodotto e a dare una nuova versione, più frizzante e insolita! Senza contare che la buona cucina, quella sana, senza eccessi, è anche un ottimo modo per aiutarsi a rimanere in salute tutti i giorni dell’anno! 

ON: Il titolo è estremamente simpatico e ben riuscito nel dare l'idea del contenuto; com'è saltato fuori?

RS: Lo confessiamo. Soffriamo sempre un pochino prima di trovare un titolo che ci piaccia e che ci convinca del tutto!
Abbiamo passato un periodo a spremerci le meningi e pensare a qualcosa che potesse essere simpatico e d’effetto!
FolkFools riunisce in sé “Folklore” e “Pazzi”, e tradotto sarebbe “Pazzi per il Folklore”.
Per Tiny Tasty Toast of Terrors abbiamo cercato qualcosa che richiamasse la cucina (pensando ai nomi di diversi piatti, prima) per poi arrivare al titolo finale, che ci è piaciuto per il suo ritmo e la sua giocosità!



ON: Al progetto collaborano moltissimi artisti, ma la partecipazione è stata comunque gestita da voi di Rêverie Studio. Avete avuto tante adesioni? Come vi siete trovati a coordinare così tanti disegnatori? Sono nate o nasceranno collaborazioni al di fuori di questa?

RS: Siamo partiti dalla “base” di disegnatori che avevano collaborato con noi l’anno scorso e che si sono trovati bene con l’organizzazione e il tipo di progetto, per poi andare a cercare piano piano tutti i suggerimenti che ci venivano in mente, o le novità che si sono presentate in pagina. Siamo stati piacevolmente stupiti dall’affluenza di partecipazioni, non pensavamo che il progetto di beneficenza piacesse a così tanti artisti!
Per organizzare tutte le fasi del progetto e i materiali, ci siamo divisi i compiti: nel gruppo organizzativo di Rêverie Studio ci sono anche Vittoria Barulli, Stefano Martinuz, Federica Monsellato e Mauro Delli Bovi. C’è chi si è occupato delle grafiche per la pagina e per le varie Live svolte in questi mesi, chi del materiale da raccogliere e chi della grafica. È impegnativo gestire così tante persone, ma il risultato finale dà una gran soddisfazione! Ci piacerebbe creare altri progetti comunitari, in futuro.

ON: L'anno scorso avete pubblicato FolkFools, legato alle leggende, quest'anno un artbook legato alla cucina… State già pensando all'anno prossimo?

RS: Abbiamo diverse idee per il prossimo progetto di beneficenza, ma siamo ancora troppo presi dalla preparazione di Tiny Tasty Toast per Lucca per poter anticipare qualcosa di definito!

ON: Ultima domanda sul progetto: c'è un fun fact del dietro le quinte del progetto che avete voglia di condividere con i nostri lettori?

RS: Durante ogni anno di progettazione, nel gruppo di lavoro ci divertiamo a trovare la "colonna sonora” da cantare e ballare tutti insieme a Lucca. La decisione del brano spesso ricade su qualcosa di stupido e imbarazzante.

ON: Per chiudere, diteci qualcosa di voi, che non solo avete organizzato ma anche partecipato attivamente all'artbook: avete qualche "rituale" particolare quando vi approcciate a qualcosa di nuovo?

RS: Marta ha il vizio di annusare le matite appena temperate;
Elisa riascolta i suoi gameplay preferiti;
Connie è solita mettere una canzone a ripetizione per mantenere il “ritmo” finché non ha finito il disegno.

Ringraziamo Marta, Elisa, Connie e Rêverie Studio per la disponibilità ma soprattutto per la generosità di questo evento: potremo trovare loro e l'artbook a Lucca dal 28 al 31 Ottobre al BORDA!Fest in Via Delle Conce 48 nelle Gallerie del Baluardo Santa Croce.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button