Cinema e Serie TVNews

Film o serie TV? Come decide Marvel i progetti per i suoi personaggi?

Kevin Feige illustra nei dettagli tutto l'iter per la scelta finale

Il Marvel Cinematic Universe sta battendo due strade principali per la narrazione: i grandi film di successo come Black Widow (ora nelle sale) e le nuove serie su Disney+ come WandaVision e Loki che sono state lanciate nel 2021. Tuttavia, in che modo il capo dei Marvel Studios, Kevin Feige, determina quali su personaggi MCU adattare nuovi film e quali, invece, sono maturi per una serie su Disney+? In una nuova intervista, Feige ha risposto proprio a questa domanda.

Kevin Feige spiega come avviene la scelta

Durante una chiacchierata con Rotten Tomatoes, Kevin Feige ha illustrato in maniera approfondita il suo pensiero. “Ci sono tantissime di scelte da fare per decidere quali personaggi e quali storie diventano un lungometraggio o una serie Disney+…Sono ancora i primi giorni per questo. – ha ammesso il capo dei Marvel Studios, per poi aggiungere – Quindi stiamo ancora discutendo. Quello che vedete ora nella Fase 4 è ancora il culmine di un lavoro di cinque o sei anni – o nel caso di Shang-Chi dieci o quindici anni. Quindi abbiamo lavorato per il film di Shang-Chi per molti, molti anni, come anche per il film su Black Widow. Quindi quelli erano sempre impostati come film, volevamo fosse così”.

Naturalmente, il lancio di Disney+ ha inciso tanto sulle scelte dei Marvel Studios, visto che molti programmi TV ad alto budget possono essere eseguiti sul servizio di streaming. Come spiega Feige: “Quando Bob Iger ci ha parlato di Disney+ e del suo desiderio che noi producessimo spettacoli per la piattaforma, ci ha dato una nuova strada per fare qualcosa che non avevamo mai considerato prima. Ovvero fare un’immersione sui personaggi che meritano di più ma non avevano ancora avuto la possibilità di approfondirli bene”.

Kevin Feige su WandaVision

Il primo esempio di Kevin Feige è Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen): “Sapete che ci sono voluti quattro o cinque film per raccontare anche una piccola storia di Wanda Maximoff e Visione – stessa cosa con Sam Wilson e Bucky Barnes. – ha ricordato – È la prova che il pubblico ha amato quei personaggi – e anche gli attori, anche se magari hanno avuto ben poco tempo sullo schermo, in una manciata di film. Ma sapevamo che non erano utilizzati al massimo – sia per i personaggi che per gli attori – e volevamo davvero mostrare quanto siano incredibili quei personaggi e quanto siano fantastici quegli attori.” E ha concluso, ricordando che: “Lo stesso vale per Tom Hiddleston nei panni di Loki. E abbiamo potuto farlo in un modo nuovo, con un nuovo mezzo, in un modo diverso da un lungometraggio”.

Cosa ne pensate delle spiegazioni di Kevin Feige?

Source
comicbook

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button