Cinema e Serie TVNews

Il regista di Dune attacca l’uscita del film su HBO Max

Denis Villeneuve contrario all'uscita dei film Warner Bros. solo in streaming: "non c'è amore per il cinema, né per il pubblico"

Il regista di Dune non è contento che il suo film finisca in streaming su HBO Max invece che al cinema. Denis Villeneuve ha scritto una lettera aperta su Variety lamentandosi della decisione di AT&T, il colosso della telecomunicazione che controlla sia la casa cinematografica Warner Bros. che HBO Max. AT&T ha infatti deciso di non far uscire nessuno dei film Warner Bros. nelle sale americane, lanciandoli invece in streaming su HBO Max.

Il regista di Dune non è contento che il film finisca subito in streaming

Denis Villeneuve non si è nascosto dietro i giri di parole. Già dalla terza frase del suo pezzo su Variety dice chiaramente che non c’è alcun amore per il cinema, né per il pubblico qui. Riguarda solamente la sopravvivenza di un gigante delle telecomunicazioni, che in questo momento sostiene un debito astronomico di oltre 150 miliardi di dollari”.

Secondo il regista, AT&T ha deciso di spostare film come Dune in streaming solamente per “la sopravvivenza a Wall Street” dell’azienda. Villeneuve sostiene che lo scarso successo del lancio di HBO Max abbia convinto l’azienda a sacrificare i film prodotti da Warner Bros. all’altare dello streaming.

dune-streaming-habo-max-villenueve-min

Villeneuve non ha dubbi sul fatto che “la sicurezza pubblica venga prima di tutto” , tanto che dice di aver accolto senza problemi la decisione di rimandare l’uscita del film a fine 2021. Ritiene però che privare i fan della possibilità di godersi il cinema come esperienza sociale sia una decisione sbagliata. Per usare le sue parole: “quando la pandemia finirà, i cinema torneranno a riempirsi di amanti dei film“.

Il regista di Dune non rinnega il fatto che c’è anche una questione produttiva dietro all’avversione per puntare solo sullo streaming: film della portata della sua ultima opera non sono sostenibili senza gli incassi al botteghino. Ma dice di opporsi a questa decisione di AT&T soprattutto perché spoglia i film della dimensione sociale del cinema.

Questa lettera difficilmente può far cambiare idea ad AT&T. E non impatta i fan italiani. Ma la domanda che pone deve avere una risposta nei prossimi anni: possiamo amare i film anche senza cinema?

Offerta
Dune. Il ciclo di Dune (Vol. 1)
  • Herbert, Frank (Author)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button