News

Capitan Marvel Vs Iron Man, una nuova Guerra Civile

Chi di voi legge con continuità questa rubrica si ricorderà di quando, giusto pochi mesi fa, parlai del Free Comic Book Day e dell'importanza che questa ricorrenza ricopre nel mercato del fumetto USA. 
Al termine di quel pezzo, che potete leggere qui, parlavo di come sarebbe stato molto utile riuscire a proporre, diffondendolo in modo capillare su tutto il territorio italiano, un evento della medesima portata. 
Sarò stato ascoltato, poteri di preveggenza o semplice coincidenza ma il Free Comic Book Day è arrivato anche in Italia grazie a Panini Comics: venerdì 2 e sabato 3 dicembre potrete infatti ottenere ben 6 fumetti, disponibili in decine di fumetterie, grazie all'impegno dell'editore modenese. 
La due giorni Panini non solo ha il pregio di voler avvicinare nuovi lettori al mondo del fumetto ma da ufficialmente il via a Civil War II, il mega evento Marvel scritto da Brian Michael Bendis che metterà nuovamente in conflitto fra loro i più grandi eroi della terra.
Presentato negli USA proprio in occasione del Free Comic Book Day, lo speciale Civil War II illustra le premesse e i personaggi che daranno il via alla nuova guerra fra eroi. 
Quello che posso dirvi senza fare alcuno spoiler, e che probabilmente già sapete, è che lo scontro ruoterà attorno ad un nuovo Inumano dotato del potere di predire il futuro. 
Attraverso alcune visioni Ulysses, questo il suo nome, è in grado di prevedere ciò che deve ancora accadere. Attorno a lui si formeranno due schieramenti ben distinti: Capitan Marvel, intenzionata a cambiare il futuro utilizzando le visioni dell'Inumano, mentre Tony Stark vorrà proteggere il futuro, lottando a favore del libero arbitrio non interpretando gli avvertimenti di Ulysses.
I motivi scatenanti di questa nuova divisione li potrete leggere proprio nel volume aderente al Free Comic Book Day, una storia imperdibile dal momento che non sarà più stampata all'interno dei volumi di Civil War II, otto in totale.
34q2xjm
Parliamoci chiaro. 
Le premesse di questo nuovo evento non sembrano molto originali, e se avete letto o visto racconti dalla trama simile potreste già immaginare la piega che prenderà la storia. 
Posso rassicurarvi del fatto che Bendis, coadiuvato dagli ottimi disegni di David Marquez e dai vivi colori di Justin Ponsor, crea una sequela di eventi inaspettata e condita da colpi di scena che vi invoglieranno a continuare la lettura.  
Nonostante questo non aspettatevi un continuo ripetersi di scontri fra Team Carol e Team Tony dal momento che Bendis predilige scandagliare i pensieri dei personaggi per mostrarne le debolezze, gli stati d'animo e creare un collegamento con il lettore. Non sarà facile schierarsi a favore di un fronte o dell'opposto, sebbene noterete come molti eroi non si facciano problemi a prendere posizione alla loro prima apparizione.
La nuova Civil War trova la sua forza negli spettacolari disegni di Marquez, che delinea magnificamente volti e corporature dei personaggi nelle scene più riflessive, passando ad inquadrature dinamiche per le scene di azione o a sontuose splash page. 
Il difetto principale dell'evento è dovuto invece a Bendis, che dopo un inizio scoppiettante decide di non continuare sugli stessi ritmi nell'approfondimento del conflitto. L'autore americano preferisce ruotarci attorno, optando per un rallentamento della narrazione e arrivando addirittura ad allungare il numero totale delle uscite, dalle sette previste inizialmente alle otto definitive. 
Ad oggi non posso ancora esprimere un giudizio completo sulla nuova guerra civile Marvel, manca infatti ancora all'appello il capitolo finale ma, per ora, posso dire che il confronto con l'opera originale di Mark Millar è molto azzardato. Quello che sicuramente cambierà sarà lo status quo dell'universo Marvel, ancora una volta stravolto da profonde lacerazioni interne.
Il consiglio che mi sento di darvi è quello di recarvi in fumetteria per il Panini Free Comic Book Day e leggere il volume introduttivo a Civil War II, oltre agli altri fumetti aderenti all'iniziativa. 
Non dimenticatevi di cercare qualche nuovo fumetto da regalarvi o regalare ai vostri amici per natale, offrendogli così la chiave per centinaia di mondi inesplorati. 

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button