Cinema e Serie TVNews

La campagna Snyder Cut è stata alimentata da bot

Justice League di Zack Snyder è stato rilasciato su HBO Max nel marzo 2021

Secondo quanto riferito, uno studio di WarnerMedia ha scoperto che la maggior parte del supporto della campagna sui social media #ReleasetheSnyderCut guidata dai fan è stata alimentata dai bot. Il taglio di quattro ore di Justice League di Snyder è stato rilasciato su HBO Max nel marzo 2021. Il tutto dopo una campagna virale guidata dai fan che chiedeva alla Warner Bros.#ReleasetheSnyderCut. L’originale Justice League del 2017 è completato da Joss Whedon dopo che Snyder ha lasciato il progetto. Come riportato da Rolling Stone, due rapporti commissionati da WarnerMedia hanno rilevato che un numero sproporzionato di account sui social media che hanno partecipato alla campagna Snyder Cut erano bot o “non autentici”.

I dati dello studio

I rapporti di WarnerMedia hanno rilevato che il 13% degli account che hanno partecipato alla campagna online che chiedeva il rilascio di Justice League di Snyder erano falsi. Secondo gli esperti, la quantità normale segnalata di bot visti su argomenti di tendenza varia dal tre al cinque percento. I rapporti pubblici di Twitter hanno rilevato che meno del cinque percento degli account attivi sulla piattaforma può essere considerato “falso o spam”.

Diverse fonti coinvolte sia nella Justice League del 2017 che nella versione di Zack Snyder hanno anche affermato di credere che Snyder abbia contribuito a manipolare la travolgente risposta online. Una fonte che affermava: “Zack era come un Lex Luthor che devastava”. Sembra che i rapporti sono stati commissionati da Warner Media a una società di sicurezza informatica di terze parti nel gennaio 2021. Secondo quanto riferito, la decisione era in risposta a una quantità crescente di post inquietanti sui social media diretti ai dipendenti di WarnerMedia. Tra cui Geoff Johns, il presidente della DC Films Walter Hamada e l’ex presidente del Warner Bros. Pictures Group Toby Emmerich.

Cosa afferma il rapporto

“Dopo aver studiato le conversazioni online sullo Snyder Cut del rilascio della Justice League, in particolare gli hashtag ‘ReleaseTheSnyderCut’ e ‘RestoreTheSnyderVerse’ su Facebook, Twitter e Instagram, [gli analisti] hanno rilevato un aumento dell’attività negativa creata sia da reali che falsi autori”, si legge nel rapporto. “Una comunità identificata era composta da autori veri e falsi che diffondevano contenuti negativi su WarnerMedia per non aver ripristinato lo ‘SnyderVerse’. Inoltre, sono identificati tre leader principali all’interno degli autori scansionati su Twitter, Facebook e Instagram: un leader su ciascuna piattaforma. Questi leader hanno ricevuto il maggior coinvolgimento e hanno molti follower, il che dà loro la possibilità di influenzare l’opinione pubblica”.

In particolare, a maggio è stato riferito che i robot di Twitter hanno aiutato in due film di Snyder, Army of the Dead e Justice League. I due film hanno vinto rispettivamente nelle categorie votate dai fan di Oscar Fan Favorite e Oscar Cheer Moment alla 94a edizione degli Academy Awards. Secondo i rapporti dello strumento di monitoraggio dell’analisi Tweetbinder, “i contributori più attivi a entrambi i sondaggi erano programmi web autonomi”. Quest’ultimi “hanno espresso migliaia di voti falsi” per i due film.

Offerta
Zack Snyder’s Justice League
  • The disk has English audio and subtitles.
  • Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams (Attori)
  • Zack Snyder (Direttore)
Source
https://www.cbr.com/zack-snyder-justice-league-fan-campaign-fueled-bots/

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button