Intrattenimento

Berserk riprende la sua pubblicazione

Il manga creato da Kentaro Miura torna sulle pagine di Young Animal

Berserk è pronto a tornare con il suo carico di odio e violenza. Apprendiamo infatti che sulle pagine del numero 17 di Young Animal, previsto in Giappone per il 23 agosto, potremo finalmente tornare a leggere le avventure di Gatsu.

In un mercato fatto di ritmi forsennati e scadenze asfissianti, Kentaro Miura ha abituato i suoi lettori a lunghe attese fra i diversi archi narrativi della propria serie più conosciuta. Mancano meno di due settimane al ritorno di Gatsu e del capitolo 359 della serie, arricchito da una pagina a colori.

La lunga attesa per Berserk

L’annuncio è arrivato via Twitter, in alto potete vedere il post originale, e sancisce il ritorno di uno fra i manga più famosi e longevi. La sua pubblicazione è infatti iniziata nel lontano 1989 sulle pagine di Monthly Animal House, oggi conosciuto come Young Animal. Il racconto segue le vicende di Gatsu, tremendo guerriero spinto dalla sete di vendetta verso Grifis, ex amico e comandante.

La storia editoriale di Berserk è stata quanto mai travagliata e caratterizzata da continue pause imposte dal proprio creatore. Questo non ha però impedito ai fan di innamorarsi del mondo ideato da Kentaro Miura tanto da veder realizzate diverse serie animate, lungometraggi e videogiochi.
In Italia Berserk è pubblicato da Planet Manga, che ha presentato l’ultimo numero della sua prima edizione lo scorso giugno.

Vi terremo aggiornati su tutte le prossime notizie che riguarderanno la pubblicazione di Berserk, confidando in una serrata pubblicazione da parte di Kentaro Miura.

[amazon_link asins=’8891265055,B07QHWFHST,B07JJK88F3′ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c097bde6-06f0-4f4b-a5fb-82f419d441f2′]
Source
Comicbook.com

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button