FumettiLetteratura e fumettiNews

Quasi Nessuno Ha Riso Ad Alta Voce, il fumetto d’esordio di Pastoraccia

Il volume è pubblicato da Canicola

Quasi Nessuno Ha Riso Ad Alta Voce è l’esordio di Pastoraccia, autore bolognese che debutta nella collana di Canicola I Quindici, dove sono uscite le straordinarie opere prime Padovaland di Miguel Vila e Io e Melek di Lina Ehrentraut. Il volume è un giallo che oscilla tra verità e menzogna, una lenta detection che incarna il mistero del quotidiano e la meraviglia dell’assenza, e piano piano ci porta nei meandri dell’interiorità in un mondo lontano dalla tecnologia.

Quasi Nessuno Ha Riso Ad Alta Voce al Treviso Comic Book Festival

Stefano, un uomo apatico e divorziato, viene investito da una duplice notizia: quella dell’esistenza di una sorella e quella della morte della stessa. Ha realmente dimenticato l’esistenza di una sorella o finge di averla rimossa dalla memoria? Così si apre la graphic novel, proiettando il lettore da subito nello stato di spaesamento esistenziale del protagonista. La vicenda è ambientata a Goro, un paesino silenzioso a ridosso del delta del Po, tra spazi immobili che rimandono alla narrativa di Gianni Celati o del primo Peter Handke.

Pastoraccia Autore
Pastoraccia

Lo storytelling di Pastoraccia sorprende nel miscelare una lingua anacronista e paesaggio, dove personaggi come figure senza tempo si muovono in un mondo immerso nel silenzio, sotto l’incantesimo metafisico di De Chirico. In Quasi Nessuno Ha Riso Ad Alta Voce si avverte la nostalgia per un mondo perduto e ben distante dall’avanzare della tecnologia. Non c’è spazio per gli eroi, ma solo per gli spazi sconfinati e per la sua gente. Pastoraccia è nato a Bologna nel 1984. È visual designer e fumettista, ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Cofondatore del marchio di gadget e prodotti illustrati omonimo dal 2020 pubblica a episodi sulla rivista Nuovi Argomenti la storia Parada. Quasi Nessuno Ha Riso Ad Alta Voce sarà presentato in anteprima al Treviso Comic Book Festival dal 24 al 25 settembre.

Marzia Ramella

Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button