News

Orfani – La rana e lo scorpione

Non date nulla per scontato, Roberto Recchioni ed il suo Orfani sanno come stupirvi. 
Abbiamo avuto il piacere di leggere in anteprima il nuovo volume della saga fantascientifica dell'autore romano e, senza farvi spoiler, possiamo solo dirvi che la storia della rana e dello scorpione avrà un ruolo importante in questo avvincente capitolo di Orfani.
Come di consueto l'albo è suddiviso fra il passato ed il presente, una scelta sempre più utile a delineare minuziosamente i tratti caratteriali dei protagonisti con l'intento di portarci a comprendere al meglio i legami che intercorrono fra loro.
 
Le due coppie della squadra, Jonas/Juno e Ringo/Sam, sono il fulcro degli eventi con il povero Raul spettatore scomodo degli stessi: solitario come un eremita porta con se il desiderio di amore impossibile verso la mocciosa del gruppo. 
Rimpianti, solitudine, rabbia e desiderio di morte sono i demoni che attanagliano la vita di questi giovani orfani sopravvissuti allo sterminio umano, continuamente messi sotto pressione da aspettative e minacce esterne. 
Non sempre è facile distinguere fra bene e male così che una semplice missione di recupero, svolta ancora durante le fasi dell'addestramento, può diventare banco di prova per capire chi è in grado di rimanere freddo in fronte alle scelte e chi, invece, riesce solo a farsi controllare dall'ira.
Nel presente la situazione sta svoltando nella direzione più imprevista e peggiore possibile: non solo gli orfani si trovano abbandonati nello spazio profondo ma sopratutto devono fronteggiarsi l'un l'altro con lo scopo di far prevalere la propria idea di verità. 
Dopo la rivelazione della grande bugia, usata per unificare la popolazione umana sotto il controllo di un governo centrale, i nostri protagonisti sono venuti meno al ruolo di soldati esternando le reazioni più diverse a questo evento. 
Un gruppo unito per necessità e con molti punti di scontro si trova così spaccato, diviso fra il dovere di far conoscere la realtà dei fatti all'intera umanità e la responsabilità verso i propri commilitoni e superiori. 
Distrutti dal dramma di uno scontro con coloro che erano considerati compagni, una battaglia che siamo sicuri porterà notevoli ripercussioni sulle decisioni dell'intera squadra Orfani.
Quando avrete anche voi la fortuna di leggere il nuovo numero di Orfani non potrete far altro che lasciarvi trasportare dal grande dinamismo di cui la storia è pregna. I disegni di Matteo Cremona ed i colori di Annalisa Leoni riescono a dar vita a scene vive e veloci, inquadrature cinematografiche in grado di portarci al centro dell'azione. 
Dinamismo e pulizia del tratto coadiuvato da un netto contrasto di colori riscontrabile non solo nella parte di flashback ma sopratutto nella seconda metà dell'albo: proprio in essa le forti tinte rosse saranno lo sfondo del dramma di Ringo e Sam, costretti a combattersi per le proprie idee, al quale si oppone la calma del blu di Jonas e Juno, in collisione ma ben più razionali.  
La fine del primo arco narrativo di Orfani è ormai vicina e siamo sicuri che Recchioni sarà in grado di confezionare un finale col botto, ricco di azione e di drammaticità.
Il decimo volume di Orfani – Cuori nell'abisso vi aspetta in tutte le edicole dal 16 luglio, la natura umana nella sua accezione più crudele.

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button