News

Onigiri senza frontiere

Un giorno, quasi per caso, ti imbatti in una cultura completamente diversa dalla tua. Accade perché hai letto uno strano fumetto, perché fai uno sport particolare, perché hai assaggiato un piatto dai sapori cui non sei abituato.
Allora cominci a interessarti, a cercare informazioni, fotografie, video. Prendi dei libri e li sfogli avidamente, quasi divorandoli, per scoprire di più, per capire di più. 
In men che non si dica sì è scavato una piccola nicchia nella tua mente, dalla quale non ha proprio intenzione di muoversi; sarà un piccolo pensiero in un momento che non ti aspetti, un sogno  che comincia nell'istante prima di addormentarti.
Almeno così, più o meno, è successo per me.
C'era solo una cosa che mancava, un pezzo che non aveva ancora trovato il suo posto: dovevo partire, dovevo andare a visitare quel luogo che tanto mi aveva rapito.
L'occasione è giunta quasi all'improvviso, un po' inaspettata, tanto che non ci ho creduto per molto tempo. Proprio come l'occasione che Orgoglio Nerd in collaborazione con Blueberry travel vi sta proponendo in questo periodo.
Vi immaginate a percorrere le vie di Tōkyō, con le sue luci, i suoi colori e sì, anche i suoi rumori, perché ogni cosa crea l'atmosfera giusta. Il caos ordinato che ti confonde e ti inebria, riempiendo gli occhi e la mente, forgiando ricordi che mai potrete dimenticare. I quartieri tanto simili quanto diversi, ognuno con una sua specifica attrattiva ma tutti pieni di un fascino particolare. 
Nuotare nel mare di gente, così vicina e così lontana, entrare in quei negozi che traboccano di tutto ciò che si vorrebbe comprare, ma per cui poi servirebbero stanze intere  in casa.
La vita che pulsa con tanta forza da stordire, facendovi provare l'ebrezza di un buon liquore invecchiato a dovere. E non ne potrete fare più a meno.
O Kyōto , con la sua pace quasi mistica, i paesaggi mozzafiato che vi convinceranno del fatto che il mondo non abbia confini, facendoti rivalutare i parametri della bellezza. Non vorrete più andarvene, cercherete qualsiasi scusa per prolungare di un giorno, o anche solo di un minuto, l'incantesimo in cui siete rimasti intrappolati.
Hiroshima, Miyajima e il Parco della Pace, perché la peggior cosa, oltre dimenticare, è cercare solo il bello lasciando da parte ciò che i nostri occhi, forse, non vorrebbero vedere.
Quando, dopo essere stata in Giappone, sono tornata a casa…. Bè in realtà ho avuto un momento in cui non riuscivo a  capire esattamente quale fosse il luogo cui appartenessi davvero. 
Mi sono sentita come divisa, una metà dimenticata nel paese lontano, oltre l'oceano, e l'altra sperduta e un po' confusa tra le città in cui ero cresciuta. 
Vivere una realtà diversa, affascinante e a volte alienante, è un'esperienza che ti cambia, ti trasforma lentamente, giorno per giorno. Poi si aprono gli occhi e vi si legge qualcosa di nuovo, qualcosa che prima non c'era, che mancava. Tutti i pezzi hanno guadagnato il loro posto.
Condividere tutto questo con chi possiede le stesse passioni, chi può comprendere il motivo per cui si sta 20 minuti fermi ad osservare un particolare incrocio od un paesaggio dal tetto di un hotel. Cosa si prova nel fare anche le cose più semplici, come entrare in un combini e acquistare solo pallette di riso, o dolci di tutti i tipi ma tutti al sapore di fragola. 
Ed è per questo che è importante partire, viaggiare, con le persone giuste, amici o sconosciuti che siano. Alla fine sarà il luogo a creare i legami, di cui già le basi erano state gettate dall'amore provato per il Giappone. Vi consiglio vivamente di non lasciarvi scappare questa occasione, lo rimpiangereste. 
Io assisterò a tutto questo e vi accompagnerò sulla via, sarà un'esperienza davvero incredibile. 
Le iscrizioni per il primo viaggio targato Nerd senza frontiere, apriranno a breve, per la precisione l'8 di Luglio, la partenza è programmata per il 24 di settembre con ritorno fissato per il 7 di ottobre. Intanto qui troverete l'infarinatura generale del progetto e seguendo le nostre pagine potrete trovare particolari ancor più specifici.
See you space cowboy

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

  1. anzi dovrei andare dal 23 agosto al 6 settembre…non posso spostare le ferie putroppo,mi sarebbe piaciuto incontrarvi, ho anche fatto una tesi sul castello di Himeji 😀

  2. Ammiro la cultura Giapponese,sarebbe fantastico poter visitare le tanto decantate periferie di Tokio e i maggiori monumenti,come i templi e le bellissime architetture delle pagode. Un paese Magico.

  3. Bellissime parole, di chi ha vissuto DAVVERO l’esperienza giapponese. Spero di incontrarvi qui a Tokyo ad ottobre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button