Cultura e SocietàNews

Morto Tito Stagno, raccontò agli italiani la conquista della Luna

Il giornalista curò anche, per un lungo periodo, La domenica sportiva

Un pezzo di storia dell’Italia ci ha lasciati: è morto Tito Stagno, il giornalista e telecronista sportivo, ma soprattutto l’uomo che in diretta nel 1969, raccontò agli italiani lo sbarco sulla Luna. In seguito si è dedicato alla cronaca sportiva, sempre per la Rai. Tito Stagno era il primo di otto fratelli e sbarcò alla radio molto giovane, a 19 anni. Responsabile per un lungo periodo dello Sport di Rai 1, ha curato la storica trasmissione La domenica sportiva e ne è stato anche conduttore alternandosi con altri colleghi. Di preciso dal 1979 al 1981 e nella stagione 1985-1986. Nel corso degli anni il suio volto e la sua voce sono stati protagonisti di alcuni momenti della Storia memorabili. Quello che rimarrà nella mente di tutti, come spiegato in precedenza, è lo sbarco sulla Luna.

Tito Stagno, in un’intervista a vaticannews, raccontò delle emozioni vissute quando il Papa Montini benedisse anche chi raccontò quell’impresa. Queste le sue parole: “Quella benedizione me la presi anche io. E ancora la conservo, che può sempre far comodo. Ebbe parole anche per i comunicatori che avevano notificato lo svolgimento e l’ora dell’impresa”. Riguardo invece il suo racconto: “Fui io a strappare dalla telescrivente la notizia che la Russia aveva mandato in orbita il suo primo satellite artificiale, lo Sputinik. E riuscii ad aggiungere dei particolari perché per caso, poco tempo prima, avevo letto una rivista che parlava del futuro dell’astronautica e dei satelliti”.

Nel corso dell’intervista Tito Stagno racconta anche quando intuì che Paolo VI era destinato a diventare Papa: “L’ho capito dal suo sguardo il giorno del conclave quando passò davanti alle nostre telecamere che erano in fila lungo il corridoio che dalla Cappella Paolina porta alla Cappella Sistina”.

Mister Moonlight
  • Stagno , Tito (Autore)
Source
liberoquotidiano

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button