Cinema e Serie TVNews

È morto l’attore e doppiatore Ed Asner

Meglio conosciuto per il suo ruolo di Lou Grant sia in The Mary Tyler Moore Show che nel suo spin-off Lou Grant

L’attore attivista e filantropo Ed Asner è morto all’età di 91 anni. Era circondato dalla famiglia nella sua casa a Los Angeles, dove si è spento serenamente. Asner è meglio conosciuto per il suo ruolo di Lou Grant sia in The Mary Tyler Moore Show che nel suo spin-off Lou Grant. È l’attore maschile più premiato nella storia degli Emmy con sette vittorie, cinque delle quali per il ruolo di Grant. Nel 2001 ha anche ricevuto lo Screen Actors Guild Life Achievement Award.

La carriere di Ed Asner

Ed Asner è nato il 15 novembre 1929 a Kansas City. La sua carriera di attore è iniziata in teatro e ha contribuito a fondare la Playwrights Theatre Company a Chicago, che alla fine ha portato a The Second City. Ha ottenuto il suo primo ruolo a Broadway nella produzione del 1960 di Face of a Hero. La sua carriera in TV ha preso il via invece nel 1957 su Studio One. Dopo aver avuto alcuni ruoli da guest star, ha ottenuto quello di Lou Grant nella serie comica The Mary Tyler Moore Show nel 1970, che è durata fino al 1977. Il suo personaggio era così popolare che gli è stato concesso uno spettacolo drammatico spin-off intitolato Lou Grant che è durato fino al 1982, e ha anche fatto apparizioni in Rhoda e Roseanne.

Ha anche recitato in due miniserie, Roots e Rich Man, Poor Man, vincendo un Emmy. I suoi ruoli più importanti sono stati negli spettacoli Cobra Kai, Grace and Frankie e Dead to Me. Asner è apparso anche in film come Elf, che era uno dei tanti dove interpretava Babbo Natale. Inoltre era una voce fuori campo in molti film d’animazione e serie TV. Il suo lavoro di doppiaggio include Up, Joshua and the Battle of Jericho, la serie Spider-Man, Captain Planet and the Planeteers, Batman: The Animated Series e The Boondocks.

Ha rivestito anche il ruolo di presidente SAG

Ha servito come presidente del SAG 1981-1985 dopo lo sciopero del 1980 SAG. Mentre era presidente, si oppose alla politica degli Stati Uniti in America Centrale. Asner ha sostenuto gli sforzi per liberare Mumia Abu-Jamal e il movimento per istituire il California One Care, un programma di assistenza sanitaria a pagamento unico. Nel 2017 è stato aperto l’Ed Asner Family Center, dove suo figlio Matt Asner e sua nuora Nava Paskowitz Asner forniscono servizi di consulenza, gruppi di supporto, programmi di arricchimento e campi a persone con bisogni speciali e alle loro famiglie.

Source
collider

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button