Cinema e Serie TVNews

Jimmy Kimmel condurrà gli Oscar per la terza volta

La cerimonia si terrà il 12 Marzo 2023

Jimmy Kimmel è stato scelto dall’Academy e dalla ABC per tornare come presentatore degli Oscar che si terranno domenica 12 marzo. I produttori esecutivi e gli showrunner Glenn Weiss e Ricky Kirshner hanno annunciato la notizia. Questa sarà la terza volta per Kimmel alla conduzione della più grande serata di Hollywood dell’anno dopo aver ospitato in precedenza nel 2017 (89° premio) e nel 2018 (90° premio). Dopo l’ultimo spettacolo che ha ottenuto ascolti molto bassi, la trasmissione è rimasta senza presentatore nel 2019, 2020 e 2021.

Lo strano episodio accaduto nel 2017

Jimmy Kimmel, che ovviamente è anche la star della serie a tarda notte della ABC, Jimmy Kimmel Live, ha un posto unico nella storia degli Oscar, avendo presieduto il famigerato spettacolo “envelope-gate” nel 2017, quando a Warren Beatty e Faye Dunaway è stata consegnata la busta sbagliata e hanno annunciato La La Land come vincitore del miglior film, solo per essere corretto in modo imbarazzante quando uno dei produttori di quel film ha afferrato la busta corretta per rivelare che c’era stato un errore e Moonlight era invece il vero vincitore. Era puro caos e Kimmel era proprio lì sul palco nel mezzo di tutto. Tuttavia, è tornato l’anno successivo, così come Beatty e Dunaway hanno presentato di nuovo il miglior film (per La forma dell’acqua), questa volta senza incidenti.

“Siamo super entusiasti di vedere Jimmy per la terza volta su questo palcoscenico. Sappiamo che sarà divertente e pronto a tutto”. hanno dichiarato Weiss e Kirshner. “Jimmy è l’ospite perfetto per aiutarci a riconoscere gli incredibili artisti e film dei nostri 95° Oscar. Il suo amore per i film, l’esperienza televisiva in diretta e la capacità di connettersi con il nostro pubblico globale creeranno un’esperienza indimenticabile per i nostri milioni di spettatori in tutto il mondo”, hanno affermato il CEO dell’Academy Bill Kramer e la Presidente dell’Academy Janet Yang. “Con la nuova prospettiva e la guida magistrale di Kimmel, Weiss e Kirshner, gli Oscar celebreranno la sua ricca storia di 95 anni, la natura collaborativa del cinema e la nostra comunità di registi diversificata, dinamica e profondamente creativa”.

Source
deadline

Autore

  • Anna Montesano

    Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button