Cultura e SocietàNewsScienza e Tecnologia

L’impronta di dinosauro ritrovata in un ristorante in Cina

Un segno vecchio di 100 milioni di anni

Nel cortile esterno di un ristorante nel sudest della Cina sono state trovate delle impronte di un dinosauro vecchie di 100 milioni di anni. Si tratta di orme di un Sauropoda, un tipo di dinosauro che viveva in quelle zone all’inizio del Cretaceo.

Cina, al ristorante trovano le impronte di un dinosauro di 100 milioni di anni fa

Un gruppo di paleontologi ha analizzato le rocce di un cortile di un ristorante a Leshan, nella provincia di Sichuan. Il ristorante nasce in una corte di una vecchia fattoria, dove le rocce avevano accumulato strati su strati di di terra e polvere. Che hanno protetto le impronte dai danni causati dalle intemperie, ma d’altro canto anno spostato la scoperta solo a data recente.

Lida Xing, paleontologo e professore associate dell‘Università di Geoscienze in Cina, ha confermato l’autenticità di queste impronte di rettile preistorico utilizzando uno scanner 3D.

I Sauropodi sono un gruppo che include specie di dinosauri molto celebri fra gli appassionati come il Brontosauro. Il collo e la coda molto lunghi, sono fra i primi rettili cui pensiamo quando sentiamo la parola “dinosauro”. Sono considerati fra gli animali più grandi che abbiamo mai camminato sulla Terra, lunghi come tre autobus.

Apatosaurus-louisae-Wikipedia-1-min

Secondo i ricercatori cinesi, l’esemplare che ha lasciato quelle impronte però era più piccolo, lungo circa 8 metri. Xing e gli altri scienziati hanno raggiunto il ristorante in cui avevano trovato l’enorme impronta in meno di 48 ore per bloccare i lavori di ristrutturazione del ristorante. Infatti capita spesso che i ritmi rapidi delle costruzioni in Cina impediscano di preservare adeguatamente i fossili.

Ma le impronte di Sichuan sono particolarmente rare anche perché risalgono al Cretaceo, l’era in cui in cui i dinosauri dominavano terra, cielo e mari. Il proprietario del ristorante ha chiuso al pubblico l’area per continuare le ricerche. Forse potremo trovare altri importanti reperti.

Source
Phys

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button