Cultura e SocietàFeaturedIntrattenimento

I migliori meme del 2019: i 10 meme più popolari e virali dell’anno

Sono strambi, originali, versatili e non tutti capiscono l’esilarante essenza di cui sono composti, stiamo parlando ovviamente dei nostri amati meme! Come ogni anno, anche il 2019 ci ha regalato tantissimi esempi di cultura memica che ci hanno tenuto compagnia strappandoci qualche risata e rendendo più piacevole la nostra vita di internauti. È per celebrare il loro valore che abbiamo quindi deciso di stilare la classifica dei 10 migliori meme del 2019.

Questo non vuol dire che le decine e decine di meme rimasti fuori non facciano parte dei nostri cuori cibernetici ma queste 10 perle dell’ironia del XXI secolo si sono dimostrate particolarmente efficaci diventando virali in tutto il mondo.

Choking Sasuke

Choking Sasuke è stato uno dei meme che ha aperto il 2019 in grande stile. L’immagine ritrae un frame modificato dell’episodio 85 dell’anime di Naruto uscito nel lontano 2004 in cui Itachi Uchiha sbatte il fratello Sasuke contro il muro tenendolo per il collo.

La scena è diventata un meme quando il 13 gennaio del 2019 l’utente Kirikocult ha pubblicato su Twitter una versione rozzamente photoshoppata in cui Sasuke veniva soffocato da un gatto. Il tweet ha ricevuto in soli tre giorni oltre 9 mila retweet e quasi 20 mila like.

Da allora Sasuke è stato strangolato da una moltitudine di soggetti, personaggi famosi e altri meme creando una wombo combo tanto semplice quanto divertente.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10Pagina successiva

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

  1. Il gatto, in Italia soprannominato schifomadó, in realtà si chiama smudge, ed ha un profilo Instagram: @smudge_lord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button