Cinema e Serie TVFilm

Dragon Ball Super – Super Hero: ora è canon | Recensione

Un film che non lascia la sensazione del grande evento che dovrebbe essere

La saga di Goku e compagni torna nelle sale con un nuovo film. Stiamo parlando di Dragon Ball Super – Super Hero, pellicola che unisce idealmente l’universo di questo iconico anime con quello dei supereroi, regalando una nuova avventura ai nostri protagonisti che recupera tanti elementi del passato. E soprattutto introduce diverse novità nel canone…

Dragon Ball Super – Super Hero e due minacce dal passato

In questo nuovo film troviamo come antagonisti due vecchie conoscenze, o meglio le loro versioni 2.0. Tutto parte infatti dalla rinascita dell’esercito del Red Ribbon, uno dei primissimi avversari affrontati da Goku nelle sue avventure. A guidarlo c’è il figlio del precedente leader, che sceglie di allearsi per le sue mire malvagie con un altro nome semi-noto.

Stiamo parlando del Dottor Hedo, nipote del Dottor Gero che creò la minaccia degli androidi combattuta dai nostri eroi in Dragon Ball Z. Questo è un genio al pari del nonno, ossessionato dai supereroi. Il nuovo Red Ribbon lo convincerà ad adoperarsi per creare i più potenti androidi di sempre, convincendolo che Goku e compagni sono forze del male da sconfiggere in nome della giustizia.

Una particolarità di Dragon Ball Super – Super Hero è che non mette al centro i classici protagonisti. Goku e Vegeta infatti in questa avventura sono in panchina e pur essendo presenti non hanno un ruolo chiave. I veri protagonisti del film sono infatti Gohan e Piccolo (ed eventualmente Pan) che si riprendono quindi finalmente una posizione di rilievo.

Gran parte del racconto si incentra peraltro su questo. Piccolo in particolare è motivato fin dall’inizio dal desiderio di riaccendere la scintilla in Gohan, che ha addestrato fin da bambino e che ora che è adulto sembra aver abbandonato la via del combattimento, sprecando il suo potenziale. Il figlio di Goku potrebbe infatti rivelarsi il più potente di tutti gli eroi ed è tempo che torni in campo per reclamare quel titolo e mostrare la sua vera forza.

Tante novità, ma non abbastanza sostanza

dragon ball super super hero recensione

Non entreremo troppo nei dettagli (anche se già dall’uscita giapponese del film molto è trapelato sul web), ma Dragon Ball Super – Super Hero ha sicuramente il merito di apportare diverse aggiunte al canone dell’anime. In alcuni casi si tratta di semplici conferme di quanto visto altrove, in altri di cambiamenti più rilevanti, che possono portare a conseguenze concrete.

Purtroppo però non sono inserite in una storia che risulti efficace. La minaccia che gli eroi si trovano ad affrontare non è imponente come dovrebbe e lo spettatore non si trova mai a essere davvero preoccupato. Già dalla loro presentazione non abbiamo neanche il dubbio che possano costituire una sfida seria. E gli stessi eroi la affrontano nello stesso modo.

Il tutto si presenta come un passaggio più strumentale a introdurre queste novità che altro. Come se fosse un modo per preparare il terreno per il futuro, ma che non impatti davvero. E in questo non aiuta la scelta di estromettere Goku e Vegeta dalla storia, per quanto fosse utile – se non necessaria – per permettere di spostare il focus su Piccolo e Gohan.

La conseguenza è che le novità non colpiscono come dovrebbero, inserite in questo contesto. Manca l’epicità che ha accompagnato i momenti più memorabili di Dragon Ball e che ha contribuito a renderli immortali. Ci si diverte, certo, ma non si esce dalla sala esaltati e galvanizzati come sarebbe stato con un contesto diverso.

Dragon Ball Super – Super Hero è un divertimento, ma non un grande evento

dragon ball super super hero recensione

Fortunatamente il film recupera punti da un punto di vista tecnico. La qualità delle animazioni è elevata e le classiche sequenze di combattimento sono ben gestite. Come sempre ci troviamo di fronte a una escalation che parte con le prime schermaglie per poi sfociare in uno scontro di alto livello, che è appassionante seguire.

Ci saranno momenti che (pur con le criticità sopracitate) divertono davvero, con l’entrata in azione dei nostri eroi. Ed è indubbiamente bello finalmente rivedere alcuni dei personaggi più amati di Dragon Ball riprendersi finalmente il ruolo che gli spetta, lanciandoli verso un futuro sempre più luminoso.

Fatte tutte le valutazioni però, quello che resta di Dragon Ball Super – Super Hero è un’esperienza divertente, ma che lascia poco. Un’avventura che intrattiene, ma dalla posta in gioco mai percepita come davvero alta e quindi secondaria rispetto alla grande storia dell’anime. Manca proprio quella sensazione di grande evento che dovrebbe accompagnare un film di Dragon Ball, come era stato per il precedente scontro con Broly. Ma probabilmente dalle nuove premesse potrebbero svilupparsi conseguenze molto interessanti…

Offerta
Dragon Ball Super: Broly - Il Film (Blu-Ray) ( Blu Ray)
  • Non applicabile
  • Non applicabile
  • Non applicabile
  • Akira Toriyama (Attore)

Autore

  • Mattia Chiappani

    Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button