Cinema e Serie TVFeatured

WandaVision: ecco tutti gli easter egg dell’episodio 8

Il penultimo episodio è ricco di emozioni e rivelazioni importanti. Ma i riferimenti a sitcom e altri prodotti Marvel sono ancora di più

L’episodio 8 di WandaVision è il penultimo prima della fine dello show su Disney+: Marvel lo ha riempito di scene emozionanti, rivelazioni illuminati ed easter egg da non perdere. Pur avendo seguito la puntata con gli occhi incollati allo schermo, siamo riusciti a scarabocchiare nei nostri appunti tutti i riferimenti e i richiami nello show. Come sempre, ci sono tantissimi easter egg del mondo Marvel e dell’universo delle sitcom americane. Ve li raccontiamo tutti da dopo il titolo scarlatto (senza trattenerci dagli SPOILER, quindi attenzione).

SPOILER ALERT su tutta la trama di WandaVision (e i richiami ai film dell’MCU)

WandaVision: tutti gli easter egg dell’episodio 8

L’ottava puntata di WandaVision si chiama “Nelle puntate precedenti“, un riferimento all’usanza tipica delle serie TV (questa compresa) di riassumere gli elementi del canone passato dello show per spiegare la puntata che sta per iniziare. Infatti tutto questo penultimo episodio si concentra sul passato di Wanda Maximoff, cercando di spiegare tutto (o quasi) quello che è successo finora nella serie.

WandaVision episodio 8: gli easter egg “Nelle puntate precedenti”

A proposito di “Nelle puntate precedenti”, avete fatto caso che nei recap all’inizio di ogni puntata Wanda diventa sempre meno entusiasta? Guardate questo video su Instagram per notare come il suo tono di voce di fa sempre più sconsolato.

In questo recap ci sono poi alcune scene da Age of Ultron che ricordano il nome dei genitori di Wanda e Pietro: Oleg e Irina. Ma il tocco finale è il logo Marvel alla fine della sigla iniziale, che diventa viola in onore di Agatha Harkness (#AgathaAllAlong). Tre easter egg prima ancora di iniziare. Sembra che Marvel ci stia sfidando.

Le origini di Agatha Harkness

wandavision easter egg episodio 8 agatha harknessDopo aver introdotto nella scorsa puntata la strega Agatha Harkness (con una sigla da rivaleggiare quella dell’Uomo Ragno), Marvel ci ha mostrato la origin story della finta Agnes. O meglio, ci ha mostrato il suo straordinario potere già da molti anni fa. Come capita in alcune delle versioni delle origini fumettistiche di Agatha, scopre i suoi poteri magici ai tempi delle Streghe di Salem. Nei fumetti è quasi uccisa dai puritani, trauma che la convince a fondare la Nuova Salem e riunire e proteggere le streghe di tutto il mondo.

Nella versione vista dall’MCU invece sono le streghe ha processarla, perché cerca poteri fuori dalla sua portata. Con la sua tipica magia color viola sconfigge tutto le streghe, compresa sua madre. Dal cadavere della quale ruba la spilla che avevamo già visto fin dai primissimi episodi.

WandaVision: gli easter egg nell’antro della strega

Dopo questa introduzione al passato formidabile di Agnes, vediamo in primo piano il suo coniglio, che accarezza con calma diabolica. Per la posa e il gesto lento con cui lo accarezza sembra richiamare Ebony, il famiglio della strega nei fumetti. Che è un gatto nero invece di un coniglio. Ma sappiamo tutti che con gli animali domestici non conta la specie ma il demone che ci vive dentro.

Quando Wanda cerca di liberarsi per recuperare i propri figli scopre che l’antro della strega è ricoperto di rune, che bloccano la sua magia. Fra queste, una ricorda molto una M: come in House of M, una delle serie di fumetti da cui WandaVision trae ispirazione. In questo frangente, Agatha spiega a Wanda alcune nozione di base sulle arti magiche, sebbene lo faccia in maniera spocchiosa. Questo sembra un richiamo alla versione di Agatha nei fumetti, che fa da mentore a Scarlet Witch. Che possa succedere lo stesso anche nell’MCU?

wandavision easter egg episodio 8 accento

Agatha fa anche i complimenti a Wanda per “il mondo pieno di personaggi e complesse trame che si intrecciano”. Visto il continuo “metacommentario” della serie, questa frase sembra essere un complimento che gli sceneggiatori fanno a se stessi.

Ma almeno un personaggio l’ha creato lei: il finto Pietro, o Fietro. Spiegando che il corpo del suo vero fratello è ancora in Europa e “pieno di buchi”. Secondo la strega è solo qualcuno a caso, sembra quindi che l‘ingresso del mondo X-Men nell’MCU non sia ancora pronto.

Infine, per la seconda volta (anche se la prima volta usando la bocca di Pietro) Agatha commenta sull’accento che va e viene di Wanda. Non dovrebbe essere nulla di che, ma perché continuare a farlo notare?

Anche l’infanzia di Wanda è piena di easter egg

Per capire come Wanda abbia potuto creare Westview, Agatha le fa rivivere i ricordi del suo passato. Wanda prova ad apporsi dicendo “No!” con lo stesso tono usato quando ha fatto tornare indietro il tempo nei primi episodi. Ma non funziona.

Torna allora ai giorni della sua infanzia, quando guarda serie TV americane con i suo i genitori. Che non sono gli stessi attori che interpretano le pubblicità dello show, smontando questa nostra teoria. Sono Oleg (interpretato da Daniyar Aynitdinov) e Iryna Maximoff (interpretata da Ilana Kohanchi). Genitori che crescono i figli in una casa di Sokovia dove una volta alla settimana si guarda una serie TV americana e si parla inglese.

wandavision easter egg episodio 8 serie tv

Nella scatola con i cofanetti DVD e le cassette ci sono alcuni degli show che sono stati citati durante la serie, ispirando un episodio. Come I Love Lucy (Lucy e Io), Bewtich (Vita da Strega) e I Dream of Jeannie (Strega per Amore), Who’s The Boss (Casalingo Superpiù) e Malcom in the Middle (Malcom). C’è anche la Famiglia Addams (che hanno citato nell’episodio di Halloween, forse?), mentre mancano solo The Office e Modern Family, non ancora usciti quando  Wanda era bambina.

Wanda decide di guardare insieme alla famiglia una punta de The Dick Van Dyke Show, per esattezza la 21esima della seconda stagione. Una puntata chiamata My Husband Is A Check-Grabber, in cui Laura si rifiuta di spiegare a Rob perché è arrabbiata con lui. Allora lui ricapitola tutta la serata per cercare di capire dove ha sbagliato. Un richiamo evidente alla struttura della puntata di WandaVision.

Easter egg dell’episodio 8 di WandaVision: il missile delle Stark Industries

Tutta questa tranquillità viene scossa con un botto. Un bombardamento che uccide i suoi genitori e imprigiona Wanda e Pietro sotto le macerie del palazzo. Tutto per colpa di un missile. Targato Stark Industries.

wandavision easter egg episodio 8 stark industries

Per distrarsi, Wanda guarda la TV, inspiegabilmente ancora accesa. Il missile non esplode per due giorni, prima che i bambini vengano salvati. Secondo Agatha, questa non può che essere una magia (“hex” in inglese) fatta da Wanda, sebbene ancora non si fosse accorta dei suoi poteri.

Una visione del futuro di Wanda?

Dopo questo evento traumatico (la stessa Agatha dice “avresti bisogno di anni di terapia”, sebbene in questo momento sia lei a darle una terapia ben poco ortodossa), passano a un altro ricordo. Entrando da una porta con il simbolo dell’Hydra. La stessa Wanda ammette che lei e Pietro si sono uniti ai terroristi per “cambiare il mondo”. Wanda è in una stanza che guarda La famiglia Brady, un’altra sitcom già citata.

Vediamo quindi Wanda entrare in una stanza con lo scettro di Loki. Si tratta di un esperimento condotto dal Barone Strucker e Hydra (citati negli spot delle scorse settimane): Wanda deve solo toccare lo scettro. A quanto pare però, il 100% dei soggetti che hanno provato a farlo sono morti. Invece, Wanda attiva in qualche modo la Gemma della Mente all’interno dello scettro. E ha una visione.

wandavision easter egg episodio 8 visione del futuro di wanda

Nel giallo tipico della Gemma che poi darà forma umana a Visione, Wanda vede una donna con il costume da Scarlet Witch visto nei fumetti (e in WandaVisione come easter egg nell’episodio di Halloween). Che stia vedendo la futura se stessa? Quello che è certo è che in questo momento prende parte del potere della Gemma dell’Infinito.

Il lutto per Pietro e le risate per Malcom

Il ricordo successivo avviene subito dopo gli eventi di Avengers: Age of Ultron. Si vede per la prima volta Vision parlare con Wanda. L’intelligenza artificiale appena divenuta supereroe consola la strega, dicendole che “il lutto è solo amore che resiste” e facendoci singhiozzare (ma solo per un secondo).

wanda e vision

Ma anche in questo caso le sitcom fanno da sottofondo, con Visione che impiega pochi a secondi a capire perché Malcom faccia tanto ridere.

Il corpo di Visione e una lettera misteriosa

Il ricordo successivo rivisita un momento che avevamo già visto nella serie. Ma che non è andato come immaginavamo. Wanda va a prendere il corpo di Visione, ma non per rianimarlo. Vuole semplicemente dire addio all’amore della sua vita. Niente easter egg in questa scena ma un’interpretazione perfetta di Elizabeth Olsen.

wandavision

Ma se in mezzo alle lacrime non potevano nascondere gli easter egg, gli autori dell’episodio 8 di WandaVision recuperano subito dopo. Wanda esce è sale su una macchina (ovviamente rossa) e con la targa di New York. Il motto delle targhe di New York è “Excelsior”, un’altra citazione della frase preferita del compianto Stan Lee.

Quando sale in macchina, vede una lettera. Dalla scena non si può capire se l’ha portata con se oppure se è stata messa da qualcun altro. Quello che sappiamo è che questa lettera la porta a WestView. Dove vediamo la versione reale di Herb, Norm e Mrs. Hart. Ma dove non vediamo Dottie, che nell’episodio 4 è l’unica insieme ad Agnes di cui lo S.W.O.R.D. non sa niente. Forse è solo una coincidenza. Forse.

La creazione della nuova WestView

Wanda arriva in quella che conosciamo come la casa dello show. Che in realtà non ha mura ma solo le fondamenta. Apre la lettera ed è un documento castale. Su cui c’è scritto “To Grow Old In V.”. Dal contesto sembra che V. stia per Visione (anche se con Marvel non si sa mai). Dal dolore per questa impossibile speranza, Wanda libera un getto di pura magia rossa. In mezzo al quale c’è un sprizzo giallo come la Gemma della Mente, che crea Visione.

wandavision easter egg episodio 8 creazione westview

La magia di Wanda sembra modificare il mondo attorno a lei. Ma quello che crea Visione sembra essere qualcosa che viene dalla Gemma dell’Infinito. Almeno così pensiamo noi. Agatha, che conosce meglio di chiunque altro la magia dell’universo Marvel, sembra invece pensare che questa sia Chaos Magic.

Questo tipo di magia (che nei fumetti viene anche chiamato HexMagic) permette di manipolare la realtà e modificarla, fino a riscrivere le leggi dell’universo. Il fatto che Wanda sappia usarla per Agatha significa una cosa sola: lei è la “Scarlet Witch”.

WandaVision, la scenda post-credit dell’episodio 8

Dopo i titoli di coda e dopo aver scoperto che il corpo di Vision è ancora in mano alla S.W.O.R.D., vediamo Hayworth usare la magia di Wanda come energia per rianimare il corpo di Visione. Che però è totalmente bianco. Questo ricorda la storyline “Vision Quest“, nel quale Visione deve ritrovare i propri ricordi dopo essere stato riattivato. Ma nei fumetti non c’era un’altra versione di Visione nel mix.

wandavision easter egg episodio 8 white vision

A proposito: quella saga è stata pubblicata su West Coast Avengers. Forse abbiamo capito perché la città si chiama WestView.

Dopo aver risposto a moltissime domande in questo episodio, lo show ne ha aperte tantissime altre. Wanda può creare dal nulla la vita? Se si ha creato del Vibranio per il corpo di Visione? Ma soprattutto, possiamo aspettarci uno scontro fra Wanda, Agatha e due versione di Visione nel finale. E cosa succede a Monica, Pietro e ai due bambini? Non vediamo l’ora che arrivi il finale di questa serie.

Marvel WandaVision Wanda & Vision Poster Maglietta
  • Official Marvel Merchandise
  • Marvel Studios T-Shirts for Men, Women, Boys, and Girls; Marvel WandaVision T-Shirts; Wanda Maximoff T-Shirts; Scarlet Witch T-Shirts; Vision T-Shirts; Wanda and Vision Tee Shirts; Marvel Shirts
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button