News

Walter White: da professore a scienziato malvagio

Nome completo: Walter “Walt” Hartwell White Sr.
Soprannome: Heisenberg, Mr. Lambert, Mr. Mayhew, “The One who Knocks”
Autore: Vince Gilligan
Prima apparizione: 20 gennaio 2008
Biografia
Come Reed Richards, Bruce Banner o Victor Von Doom, Walter White nasce scienziato. Uno di quelli tosti, capace di vincere il premio Nobel insieme al suo gruppo di ricerca. Destinato a una grande carriera, Walt decide però di vendere per pochi spiccioli le sue quote della società, senza sapere che il suo socio gli ruberà fidanzata e idee per diventare miliardario.
Anni dopo Walt è ridotto a fare due lavori, dividendosi fra la scuola dove insegna scienze e l’autolavaggio dove pulisce le macchine dei suoi stessi studenti.
Quando viene a sapere di essere malato di tumore ai polmoni, lui che non ha mai neanche fumato, Walt si rende conto di non essere in grado di assicurare un futuro alla sua famiglia, moglie incinta e figlio disabile. 
Pronto a tutto pur di proteggere i suoi cari, Walt decide di dare una chance al Lato Oscuro: grazie alle sue conoscenze di chimica e all'aiuto di Jesse Pinkman, suo vecchio allievo ora diventato piccolo spacciatore, Walt decide di diventare un produttore di metanfetamina.
La droga prodotta da Walt è la migliore su piazza, purissima, e riconoscibile per il caratteristico colore blu. 
Per aumentare il suo giro d’affari il dinamico duo White-Pinkman si rivolge ad alcuni loschi figuri come Tuco Salamanca e il temibile Gus Fring, cattivi con la C maiuscola che sembrano volerli aiutare ma in realtà vogliono solo sfruttarli.
Col tempo, quello che era sembrato un semplice mezzo per assicurare un futuro alla famiglia diventa una vera passione. Walt viene sedotto dalle lusinghe del potere e del denaro, e comincia a fare quello che fa non per necessità, ma perché vuole essere il più forte e il più temuto di tutti.
Perfino la sua spalla Jesse comincia ad avere paura di lui, in una spirale discendente che non risparmierà nessuno, amici e nemici, familiari e parenti acquisiti.
Giunto al fondo del pozzo nero della colpa, a Walt rimarranno poche carte da giocare, e solo il potere del sacrificio gli consentirà di tornare sul sentiero della luce.
Poteri e Abilità
Intelligenza sovrumana: La mente di Walter White è superiore a quella degli altri uomini. Come un Tony Stark capace di costruirsi da solo un’armatura in grado di salvarlo, così Walt comprende che nel suo cervello, nelle sue conoscenze, c’è la possibile risposta ai problemi apparentemente insormontabili in cui è precipitato. In molte occasioni la sua intelligenza sarà la chiave per sconfiggere nemici molto più potenti di lui.
Parlantina manipolante: Walter White non è un uomo fisicamente forte o imponente. Quasi ogni criminale potrebbe avere ragione di lui in uno scontro corpo a corpo. Walter però sa ipnotizzare grazie alla sua dialettica, alla sua ferrea razionalità, all'apparente pacatezza con cui veste ogni sua frase, così da convincere l’interlocutore che farà i suoi interessi, quando in realtà sta architettando una strategia che possa usare a proprio vantaggio.
Ultra-anonimato: per tutta la serie Walter White è un Signor Nessuno. Non è un boss della mala che vive in una casa sulla spiaggia o un assassino di fama mondiale che va in giro con una valigetta piena di armi: è solo un professore di chimica in vena di esperimenti. Questa sua estraneità al giro che conta si trasforma nell'identità segreta di Eisenberg, così che Walter possa crearsi un nome famoso senza che nessuno sappia effettivamente chi è o dove stia di casa.

Punti deboli
Il Cancro: Walter è malato. La malattia è ciò che lo spinge ad agire, ma è anche un ostacolo per le sue azioni, una spada di Damocle calata sulla sua testa, che aziona un inesorabile conto alla rovescia.
La famiglia: Almeno inizialmente, Walter fa quello che fa per proteggere la sua famiglia. Tutto ciò che può danneggiare i suoi cari, non ultima la stessa verità sulle sue attività criminali, è per Walter un pericolo estremo da evitare ad ogni costo.
Super-Ego: Se Walter accettasse fin dall'inizio l’aiuto del suo vecchio socio, che si offre di pagare le cure per lui, Breaking Bad non esisterebbe nemmeno. Roso dalla gelosia e dalla sete di vendetta, dopo una vita di frustrazioni e fallimenti, Walter non ci sta a fare la vittima e prende in mano la sua vita, quali che siano le conseguenze. Un intento apparentemente nobile, che in realtà nasconde un ego poderoso che diventa la forza ma anche la debolezza del personaggio, spinto sempre più al limite ben oltre la soglia del prudente e del ragionevole. L’ego di Walter è il fuoco che può bruciare tutto, lui compreso.

Testi di Diego Castelli (SerialMinds)

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button