GiochiGiochi da tavolo

Quali sono i giochi da tavolo che hanno vinto il Kinderspiel des Jahres?

Ecco una selezione dei giochi da tavolo vincitori del Kinderspiel des Jahres, il premio destinato ai GdT per i più giovani

Se volete far scoprire ai bambini i giochi da tavolo, se volete farli giocare con titoli che non scadano nella banalità. Se volete fargli vedere che esistono giochi semplici, ma non stupidi o banali, allora date un’occhiata ai vincitori del Kinderspiel des Jahres. Si tratta di un premio tedesco dedicato al miglior gioco da tavolo per bambini pubblicato in Germania in quell’anno. Essendo che il mercato dei GdT tedesco è molto più ampio e florido di tutti gli altri in Europa, capirete perché aggiudicarsi questo premio significhi molto.

Questo riconoscimento fa parte della famiglia dei premi tedeschi. Il capostipite è lo Spiel des Jahres, che premia il migliore gioco da tavolo di quell’anno. Poi c’è il Kennerspiel des Jahres, dedicato al miglior gioco da tavolo per esperti. Infine, appunto, il Kinderspiel des Jahres.

Il 2001 è stato il primo anno in cui è stato ufficialmente assegnato il Kinderspiel des Jahres. Prima di quell’anno, era il Sonderpreis “Kinderspiel” (Premio speciale per il miglior gioco per bambini). Poiché l’intento alla base di entrambi i premi è lo stesso, è consuetudine riferirsi ai vincitori del Sonderpreis 1989 – 2000 come vincitori del Kinderspiel des Jahres.

1989 – il primo dei vincitori del Kinderspiel des Jahres: Buoni Amici (Gute Freunde)

vincitori del Kinderspiel

Il gioco Gute Freunde, tradotto in italiano con il titolo Buoni Amici è il primo gioco ad aver vinto il premio per il miglior gioco per bambini. Un gioco dai 5 anni in su, in cui le rane saltano per raccogliere pezzi d’argento e d’oro.

Ci troviamo in un piccolo stagno, in cui ogni giocatore impersona una rana e salta dietro alle monete d’oro e d’argento, che sono sul fondo dello stagno.

La rana che riesce a raccogliere il maggior numero di monete vince.

Questo gioco non ha un tabellone. Ha invece 12 tessere, dove sono raffigurate delle ninfee, che vengono poste a formare un cerchio. Vengono estratte da un sacchetto alcune monete d’oro o argento che formano il tesoro, e che vengono poste alle spalle dell’ultima rana. Bisognerà fare il giro delle ninfee e arrivare per primi al tesoro per raggoglierlo.

Per muoversi le rane tirano dei dadi. La prima rana potrà tirare solo un dado, la successiva due, poi tre e quattro. Se una rana atterra sulla stessa ninfea di un’altra rana, queste si definiscono “buoni amici”, ed entrambi i giocatori prendono dal sacchetto una moneta.

vincitori del Kinderspiel

1994: Gino Pilotino (Loopin’ Louie)

Beh Gino Pilotino lo conoscono molti di voi, e probabilmente alcuni lo hanno ancora a casa. Quello che forse non sapete tutti è che quel gioco è uno dei vincitori del Kinderspiel des Jahres, o meglio del Sonderpreis “Kinderspiel”.

Per chi non lo conosce, in Loopin’ Louie un motore a batteria posizionato al centro del tavolo fa ruotare un braccio con un piccolo aereo di plastica. Quattro bracci radiali conducono ai fienili dei giocatori e ai polli che stanno cercando di proteggere. Ogni fienile ha una piccola leva, che viene utilizzata per allontanare l’aereo rotante dai vostri polli e, si spera, farlo andare nel fienile di qualcun altro. Quando un solo giocatore ha dei polli rimasti, vince la partita. Sono disponibili versioni estremamente simili del gioco, ma con temi diversi.

vincitori del Kinderspiel

2001: Klondike

vincitori del Kinderspiel

Il primo anno in cui il premio prende la dicitura di Kinderspiel del Jahres, e il logo a forma di meeple azzurro che tuttora lo rappresenta, si viaggia nel Klondike per raccogliere oro dai fiumi. Questo gioco è dai 4 annin in su.

A turno, i giocatori “setacciano il fiume“: pescando da un sacchetto tre biglie. Quelle nere e grigie sono ghiaia, ma quelle gialle sono pepite d’oro!

Le biglie pescate vengono messe nel setaccio, che è un grosso piatto di alluminio. Il giocatore deve far cadere del biglie gialle senza far cadere le altre.

C’è anche una componente di bluff: tutti i giocatori hanno delle carte numerate con cui scommettono sul risultato del giocatore di turno. Ci sono poi sia regole base che avanzate, per seguire l’età dei giocatori.

vincitori del Kinderspiel

2008: Whoowasit? – Knizia tra i vincitori del Kinderspiel

Whoowasit Scatola E Gioco 267x300 1

Saltiamo avanti di qualche anno, e nel 2008 tra i vincitori del Kinderspiel des Jahres troviamo una nostra vecchia conoscenza, anche se di solito lo troviamo ad inventare giochi da tavolo per un target d’età più alta: Reiner Knizia.

Nel 2008 infatti il suo Whoowasit? si aggiudica questo riconoscimento. Si tratta di un gioco collaborativo, indicato per giocatori dai 6 anni in su. I giocatori devono trovare insieme l’anello magico che è stato rubato al re saggio dal mago malvagio. Giocando contro un orologio elettronico, i giocatori muovono i loro pezzi attraverso le varie stanze del tabellone alla ricerca di indizi su chi ha commesso il furto.

Animali parlanti useranno uno scrigno elettronico che fornisce casualmente indizi. Questo fa sì che non ci siano mai due partite uguali. Whoowasit? è un gioco pubblicato da Ravensburger.

2016: My first Stone Age

Nell’elenco dei vincitori del Kinderspiel des Jahres troviamo anche versioni “per bambini” di giochi da tavolo più complessi e che di solito impegnano giocatori adulti. Per esempio è il caso del 2016, anno in cui il premio è andato a My first Stone Age, la versione riadattata ad un pubblico di bambini di Stone Age.

I giocatori dovranno raccogliere e scambiare risorse per costruire una capanna nel cantiere. Ciascuna capanna richiede delle risorse diverse per essere costruita. L’obiettivo è costruire tre capanne.

vincitori del Kinderspiel

2017: ICECOOL – un ritorno a scuola da brividi per i vincitori del Kinderspiel

Icecool Scatola

L’anno successivo ad aggiudicarsi il premio è Icecool, un gioco che nell’assonanza del nome con la parola School e nella presenza della parola Ice ha già spiegato l’ambientazione.

Siamo in una scuola per pinguini completamente di ghiaccio. I pinguini devono raggiungere la loro aula prima che la lezione inizi.

Per portare il proprio pinguino in classe, ogni giocatore dovrà schiccherare la pedina facendole attraversare le porte. Ma i pavimenti della scuola sono di ghiaccio, e quindi succede che la pedina appena schiccherata si schianti sul muro, o invece che con un’abile piroetta attraversi ben due porte.

Icecool 1024x768

Scoprite anche voi tutti i vincitori del Kinderspiel des Jahres

Sono giochi definiti per bambini, il che vuol dire che se avete dei figli, dei nipoti o amici con figli, possono essere giochi da tavolo ideali da far provare loro. Sono divertenti anche giocati da adulti, del resto se dovete giocare con un bambino piccolo bisogna che il gioco coinvolga anche voi. Certo essendo pensati per i piccoli hanno durata limitata e regole semplici da capire, ma a volte un momento di gioco leggero può essere un momento di relax anche per il più incallito gamer. In conclusione, provateli tutti!

Offerta
Ravensburger 23293 - Gioco Scopri chi è
  • Gioco divertente per bambini
  • Durata del gioco: circa 15 minuti
  • Età: 5-99
  • Ottimo per stimolare la creatività dei bambini
  • Knizia, Reiner (Autore)
Ice Cool by BRAIN GAMES
  • 2 – 4 giocatori. Ages 6 + e suona in 30 minuti. Divertimento per tutte le età, dai bambini alle adulti, la più si gioca il gioco diventa la migliore l' azione.
  • Il gioco ha vinto premi UK giochi Expo 2016 nella categoria dei bambini.
  • Primo gioco sfogliando mai con pezzi che curve e saltare. Godere di centinaia di ore di divertimento frenetico interattivo.
  • Ogni gioco ha mosse che ti fanno ridere e dire WOW.
  • Design innovativo, splendida Box Art. Concetto emozionante 3d con scatola illuminante in una scatola.
Offerta
Hasbro - Gino Pilotino Gioco da Tavolo
  • Gino Pilotino e il suo caccia
  • Da 2 a 4 giocatori
  • Da 2 a 4 giocatori
  • Età: da 4 anni in su

Autore

  • Alessio Riccardi

    Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button