News

VIEW Conference: ospiti e anteprime

Prendiamo posto con un bel po' di anticipo sugli (scomodi) parallelepipedi neri che fungono da sedili in una discreta (nel senso di riservata, non di più che buona ma meno che ottima) sala conferenze nel primo piano della Mole Antonelliana di Torino, sede del Museo del Cinema, e subito ci stupiamo della enorme quantità di persone presenti alla conferenza stampa. La cattedra posta sul podio è “apparecchiata” per una decina di persone, che è un numero notevole, ed i posti a sedere per i giornalisti si esauriscono molto in fretta. Felici di essere arrivati in anticipo siamo presto circondati da macchine fotografiche, smartphone, cineprese e taccuini dei nostri colleghi costretti a stare in piedi.
Non per nulla l'evento al cui battesimo stiamo per assistere è VIEW Conference & Fest, uno dei più importanti e prestigiosi eventi internazionali nell'ambito della computer grafica, il cinema digitale, l'animazione, i videogiochi, gli effetti visivi, e chi più ne ha più ne metta. VIEW giunge con quest'anno alla sua tredicesima edizione, crescendo di anno in anno sia in affluenza di pubblico (addirittura, per quest'anno, pare che non si riesca a trovare nemmeno un posto letto a Torino e dintorni) sia in quantità e qualità degli ospiti.
Tutto questo ce lo racconta una appassionata, ed emozionata, Elena (l'accento è sulla seconda E) Maria Gutierrez, la direttrice di VIEW Conference e VIEWFest. Il picco della nostra attenzione viene raggiunto con l'elenco degli ospiti internazionali che quest'anno sono accorsi a Torino per l'occasione, veri e propri guru dell'universo espanso della tecnologia digitale applicata all'intrattenimento: si parte dal mondo dell'animazione, con l'apparizione mistica di nientemeno che Genndy Tartakosky, il mitologico creatore del mai abbastanza apprezzato Samurai Jack, che presenterà in anteprima mondiale venti minuti del suo nuovo Hotel Transilvania; Tristan Oliver, il direttore della fotografia di ParaNorman, ci parlerà di come il suo ruolo si declina nell'era dei lungometraggi di animazione; Eric Garnell e Rex Grignon, rispettivamente il regista e il character animator della trilogia di Madagascar; Mark Walsh, direttamente dalla Pixar, presenterà (stavolta in anteprima europea) il suo cortometraggio “Non c'è Festa Senza Rex”.

E poi ancora saranno presenti mostri sacri degli effetti speciali digitali come Dan Glass, che ha lavorato all'imminente Cloud Atlas, del quale mostrerà filmati esclusivi (e potrebbe essere una buona occasione per una sbirciatina, visto che in Italia il film uscirà solo a gennaio 2013), David Shaub, Jason Smith e Paul Franklin, i maghi degli effetti speciali rispettivamente di Amazing Spiderman, The Avengers e The Dark Knight Rises.
Il mondo dei videogiochi, che non può ovviamente non avere una parte da leone quando si parla di intrattenimento digitale, sarà più che degnamente rappresentato da Josh Holmes, direttore artistico della serie di Halo, il quale presenterà in anteprima mondiale al VIEW Conference Halo 4, e da Vander Caballero, la mente dietro lo splendido capolavoro indipendente Papo & Yo. Ci fa decisamente piacere che sia il lato mainstream, con un kolossal come Halo, sia la scena indie, con una presenza prestigiosa come Caballero, siano rappresentati nella fiera con uguale orgoglio, perchè anche se siamo sicuri che la presentazione di Halo 4 finirà per essere il piatto forte, siamo convinti che è nello sviluppo dei videogiochi indipendenti che si può rintracciare una parte importante delle innovazioni tecnologiche e di design di cui godiamo tutti.
Coronano questa impressionante lista di ospiti d'eccezione Gary Rydstrom, la persona che ha vinto più premi Oscar al mondo in qualità di sound designer della Skywalker Sound, che ha lavorato a una caterva di film, da Jurassic Park a Brave, da Terminator 2 a Ralph Spaccatutto, e Dan Attias, regista e sceneggiatore di dozzine di serie tv di grande qualità, come Lost, House, i Soprano, True Blood, Alias, Deadwood, The Wire…e mille altre ancora.
Tutti questi eccellenti esponenti, ciascuno a suo modo, della cosiddetta “cultura transmediale” terranno conferenze aperte al pubblico, dove ci sarà chi presenterà le attese anteprime, chi racconterà la propria esperienza, chi terrà delle vere e proprie lectio magistralis. In aggiunta sono organizzati numerosi workshop, per diversi target, dalle scuole ai professionisti, dove sarà possibile lavorare a stretto contatto con questi mostri sacri e imparare direttamente da loro i segreti del mestiere. E non solo: al termine di VIEW Conference avrà inizio il VIEWFest, il festival del cinema digitale, in cui verranno presentati notevoli film del calibro di Indie Game: The Movie e Tears of Steel, un cortometraggio open-source, distribuito interamente con la licenza CC.

La conferenza stampa si piega poi verso direzioni più istituzionali, con le altre numerose persone che condividono la cattedra con Maria Elena che prendono la parola una dopo l'altra per illustrare quanto le realtà locali, la città di Torino, la provincia e la regione Piemonte siano tutte molto lusingate e fiere di poter contribuire -anche economicamente- alla ennesima buona riuscita dell'ennesima edizione di VIEW. E' importante ed è doveroso per noi parlarvene, ma è chiaro che la nostra attenzione è stata catturata dalla ghiotta lista di ospiti, anteprime, making of e conferenze che non vediamo davvero l'ora di gustarci. Le inaspettate uscite a sfondo supereroistico del consigliere regionale Giampiero Leo hanno aiutato, ma non sono state abbastanza!
Insomma, se vi è venuta l'acquolina in bocca il nostro compito è -per ora- riuscito. In ogni caso, qualora lo vogliate, se passate da Torino fra il 16 e il 19 ottobre fate una capatina al centro congressi Torino Incontra: Orgoglio Nerd è ufficialmente uno dei media partner di VIEW, quindi…chissà che non ci si veda!

Gabriele Bianchi

Lettore, giocatore, conoscitore di cose. Storico di formazione, insegnante di professione, divulgatore per indole. Cercatelo in fiera: è quello con la cravatta.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button