News

Vi presentiamo Iskìda e la Terra di Nurak

Immaginate di aver appena avuto a che fare con Anna Karenina.
È certo una donna con un grande bagaglio sulle spalle e cercare di capirla fino in fondo scombussola sempre un po', lasciando la mente discretamente affaticata.
Ringraziamo Tolstoj per avercela fatta conoscere, forse, ma riflettiamo anche sul fatto che questo incontro sfiancante ci lascerà senza la voglia di toccare un altro libro per diverso tempo.
Poi, d'un tratto, vediamo venirci incontro una ragazzina pelle e ossa, accompagnata da un enorme cane dal pelo nero e le zanne bene in vista. Pare che voglia raccontarci la sua, di storia, scopriamo quindi che è un'orfana rimasta incastrata in una situazione parecchio scomoda, tra lotte tra clan e dei benevoli in maniera terribile. 
Cosa fate, non l'ascoltate?
La domanda è puramente retorica, perché quando i protagonisti di un nuovo romanzo vi si presentano in questo modo, non si può fare altro che mettersi comodi e cominciare a leggere, per fermarsi solo una volta giunti alla fine.
Iskìda, questo è il suo nome, viene dalla Terra di Nurak.
Nata nel Clan del Cane, com'è testimoniato dal matino del colore della notte che la accompagna ovunque, è stata per misteriose ragioni “adottata” dal Clan del Cavallo tra le amazzoni, guerriere di grande fierezza.  
Ora una minaccia dai riflessi dorati si stende su questa terra che con fatica ha conquistato la pace. È giunto il momento che i Clan si riuniscano, e verranno alla luce più scheletri di quelli che erano convinti di nascondere.
Iskìda della Terra di Nurak- L'amuleto del sonno, è il primo libro di una serie creata da Andrea Atzori giovane autore sardo, di cui solo la vita potrebbe essere un interessante romanzo, che decide di portarci in tempi lontani ma in luoghi a noi molto vicini. Abbiamo infatti a che fare con una saga fantasy per un target young adults, la quale apre le porte ad un mondo "neolitico" liberamente ispirato al folklore fantastico dell'antica civiltà nuragica.
Inizialmente quest'opera ha debuttato in volumi singoli nella collana per ragazzi Il Trenino Verde, fa piacere ora poterlo stringere in un unico libro, con tanto di copertina rigida – per la quale abbiamo e sempre avremo un debole-.
Il romanzo è edito da Edizioni Condaghes e illustrato da Dany&Dany Comic Creators Studio,  che hanno pubblicato lavori con la BD comics sia in Germania sia negli Stati Uniti. Le illustrazioni richiamano gli inserti delle light novel giapponesi e non sono gli unici collegamenti con il paese del sol levante. Le fattezze della protagonista sono un deliberato richiamo alla splendida opera del maestro Miyazaki, La principessa Mononoke. 
Anche il sapore che rimane addosso dopo la lettura ha lo stesso gusto del film d'animazione che non si può fare a meno di amare, ma ciò non implica che si tratti di una mera “scopiazzatura”. Piuttosto abbiamo a che fare in parte con un omaggio, in parte con un'ispirazione che perfettamente si amalgama con le intenzioni dell'autore; il quale pare voglia farci vedere con altri occhi un luogo che siamo abituati a conoscere, trasformandolo da meta turistica a luogo magico denso di segreti dimenticati in bella vista, al quale è giunto il momento di dare la giusta importanza. 
Un tipo di lettura che ben conosciamo, che ci fa respirare ma allo stesso tempo ci avvolge nelle spirali della sua trama, ricordandoci che basta guardarsi intorno per sfiorare l'incanto del mondo e che nei sogni, a volte, c'è più verità di quanta ce ne si aspetti.
Da poco, come regalo per lo scorso Natale, è anche stato pubblicato un nuovo romanzo legato alla saga: Camminatrice di sogni. Per cui se deciderete di avere a che fare con questa ragazzina che si sostiene con tenacia e determinazione, avrete già a disposizione due volumi. Ma non finisce qui! Per questo autunno è prevista l'uscita del seguito, Il canto delle stelle.
Maggiori informazioni sull'autore si trovano sul suo blog, per scoprire qualcosa in più su Iskìda invece ecco il link alla Terra di Nurak.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button