News

Una casa fatta di Lego

Chiunque abbia giocato coi Duplo o coi Lego da piccolo avrà sicuramente provato a costruire case, negozi, edifici e castelli utilizzando esclusivamente i celebri mattoncini colorati. Si arrivava persino a costruire interi villaggi brulicanti di vita ed ad immaginarsi come dovesse svolgersi la vita di tutti i giorni all'interno di essi. Ma quanti di noi piccoli costruttori avranno anche immaginato di compiere l'impresa impossibile di costruire un'intera casa di dimensioni reali, utilizzando i Lego?

Ebbene, la Lego stessa ha deciso di rendere questo sogno realtà (e non c'è da stupirsi dato che moltissimi degli attuali progettisti Lego sono ex-piccoli costruttori): il 28 Settembre è stata infatti inaugurata presso il parco a tema Legoland di Billund, in Germania, la prima Lego House, una casa costituita da più di 25 milioni di pezzi di Lego.

O almeno, decorata con essi, perchè la casa vera e propria è costruita con materiali di edilizia classici, la vera particolarità che i mattoni e le piastrelle che costituiscono la LEGO house presentano tutti i rapporti di altezza/lunghezza e profondità tipici di un mattoncino lego (Grazie al nostro lettore Piru).

All'interno della gigantesca casa si possono trovare diverse attrazioni, come una mostra dei set Lego più famosi nel corso degli anni, la Galleria dei Capolavori, contenente alcune tra le migliori creazioni realizzate da fan di tutto il mondo, e l'Albero della Creatività, composto da oltre 6 milioni di mattoncini.

Ma la meraviglia non finisce qui: una fortunata famiglia ha potuto letteralmente pernottare all'interno della Lego House, grazie ad un concorso a partecipazione gratuita, lanciato su internet lo scorso novembre grazie ad una collaborazione tra la Lego House e Airbnb

Airbnb ha infatti pubblicato sul proprio sito una pagina dedicata alla Lego House, mettendola a disposizione gratuitamente per la famiglia vincitrice del concorso, svoltosi a Novembre. Per partecipare si chiedeva di rispondere nella maniera più creativa ed originale possibile alla seguente domanda: se tu e la tua famiglia doveste disporre di una risorsa infinita di mattoncini, cosa costruireste? 

I fortunati vincitori hanno quindi potuto pernottare all'interno della Lego House il 24 Novembre e partecipare, durante i due giorni di permanenza nella casa, a diverse attività creative, ovviamente tutte basate sui mattoncini, a cominciare dal decidere il menù del pranzo… costruendolo! Le portate sono poi state servite da due camerieri robot, anch'essi fatti di Lego. Successivamente, dopo la chiusura al pubblico, i vincitori hanno fatto un tour completo della casa, per poi accedere privatamente alle varie Experience Zone, nelle quali si possono svolgere diverse attività: dalla realizzazione del proprio personale film Lego alla costruzione di vetture robotiche per poi lanciarle in acrobazie su una pista apposita.

Infine il pernottamento è stato organizzato in una camera da letto che è letteralmente il sogno di ogni bambino ed adulto appassionato di Lego: un letto galleggiante su un vero e proprio laghetto ricolmo di mattoncini, sovrastato da una coloratissima cascata alta sei metri, anch'essa fatta di Lego. Inoltre anche mobili e soprammobili della camera sono stati interamente costruiti coi mattoncini colorati: sedie, lampade, una televisione, un libro e persino un gatto. Le camere messe a disposizione della famiglia sono due: una più grande per gli adulti ed un'altra più piccola, a misura di bambino, anch'essa con un laghetto ed una cascata, ma questa volta fatti di Duplo.

Fatto curioso sconosciuto ai più è che quella di Billund non è la prima casa di Lego di dimensioni umane ad essere stata costruita al mondo: già nel 2009 il celebre conduttore televisivo inglese James May (diventato famoso anche al di fuori della madrepatria grazie al programma Top Gear) aveva costruito una casa utilizzando quasi esclusivamente i mattoncini Lego, perfettamente abitabile e completa di tutti servizi essenziali, tra cui un bagno funzionante con tanto di doccia calda. Il problema è che la casa sorgeva su un terreno prestatogli da un'azienda agricola produttrice di vini nel Surrey e, quando l'azienda ha avuto bisogno di liberare il terreno per compiere la vendemmia, May si è ritrovato costretto a cercare un compratore che si facesse carico delle spese necessarie a spostare la casa. Purtroppo nessuno si è fatto avanti, nemmeno Legoland, con la quale May ha avuto qualche battibecco, quindi la casa è stata smantellata dopo appena un mese di vita.

E voi? Se aveste a disposizione infiniti mattoncini Lego, cosa vi piacerebbe costruire? Vi limitereste ad una casa o pensereste a qualcosa di ancora più ambizioso?

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

  1. Ciao,
    da appassionato di LEGO e avendo visitato la LEGO House già un paio di volte ci terrei a fare qualche piccola precisazione.
    La LEGO House sorge NON nel parco di Legoland, ma nel centro di Billund (Danimarca), la città dove é stata fondata la LEGO e dove, da sempre, si trova il suo quartier generale.
    La LEGO ha rilevato il vecchio municipio della città, lo ha abbattuto e ha costruito la LEGO House che non é un parco giochi (per quanto molto divertente) ma una vera e propria istituzione educativa. Una specie di museo che attraverso i suoi quattro percorsi mostra l’importanza del gioco e della cretatività nell’educazione e la formazione degli esseri umani.
    Contrariamente a quello che il nome potrebbe far pensare, la LEGO House non é fatta di mattoncini LEGO, ma é fatta di ordinari materiali edili e solo all’interno le stanze sono decorate con mattoncini LEGO. Tuttavia é stata fatta una scelta architettonica ben precisa. I mattoni e le piastrelle che costituiscono la LEGO house presentano tutti i rapporti di altezza/lunghezza e profondità tipici di un mattoncino lego 2×4.
    La scala di costruzione inoltre é stata scelta in modo tale che una persona alta 1.80 m sa sostanzialmente equivalente ad una minifig LEGO. Per cui, entrando nella LEGO house si fa l’esperienza che farebbe una Minifig entrando in una casa fatta di LEGO.
    Andate a visitarla. Ne vale la pena!!

  2. Ciao, Piru1071!Grazie mille per le precisazioni! =DPer la stesura dell’articolo ho raccolto informazioni principalmente dalla pagina di Airbnb dedicata al concorso per passare una notte nella casa e dal sito della Lego House, quindi sicuramente, avendola tu visitata di persona hai informazioni migliori in merito, grazie anche alla tua esperienza diretta. Spero davvero di poterla visitare anch’io un giorno! ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button