News

Towel Day: Canoe Polinesiane e Asciugamani

C'erano una volta, moltissimi migliaia di anni fa, dei Nerd su delle lontane isole nel Pacifico, inospitali come un pianeta pieno solo di materassi. Mentre le persone delle isole stavano perdendo la speranza su come fare per sopravvivere in quel clima terribile, con scarse risorse, i nerd pensarono ad una soluzione! Avrebbero costruito delle barche come non si erano mai viste prima, usando geometria, fisica e meccanica, insieme ad una buona dose di fantasia, per iniziare un viaggio verso nuove isole. 

Iniziò così uno dei periodi più eccitanti della storia dell'umanità! 

Questa è la storia della Polinesia, una storia che non comincia con un'autostrada spaziale come Guida Galattica ma una storia che sicuramente, vista la quantità d'acqua coinvolta, c'entra con gli asciugamani.
In Mancanza di una Cuore d'Oro cosa successe?
I polinesiani si salvarono migrando di isola in isola. Ma è servito il coraggio, la testardaggine e l'unione di quelli che erano i Nerd dell'epoca per convincere tutti a partire nonostante i dubbi e le paure.  La Canoa Outrigger è stata la loro Cuore d'Oro, una barca improbabile ma che ha avuto un ruolo determinante nella grande migrazione che da Samoa raggiunse Micronesia, Melanesia e Polinesia 

Durante le lunghe serate in mare diretti verso il nulla, guardavano verso l'alto, senza ancora sapere se avrebbero o no trovato altre isole, e si orientavano con le stelle a che pensavano? 

Oltre a guidarli, le stelle facevano da sfondo per mille storie di leggende e fiabe che tenevano le menti occupate dalla paura di non riuscire mai a farcela, e aiutavano a ricordare loro che avevano fatto la scelta giusta. 

Chissà quali sogni e quali storie vennero raccontate in quelle notti di migliaia di anni fa, guardando il cielo stellato. Forse si parlava di balene, vasi di Gerani e uomini in accappatoio, o forse si parlava di pirati coraggiosi con navi in grado di partire così veloci da navigare direttamente tra le stelle, o forse ancora di tesori nascosti su pianeti, poco dopo Betelgeuse

Oggi, in questo Towel Day (il giorno commemorativo dell'asciugamano ispirato al capolavoro di Douglas Adams), noi siamo i Nerd della nostra di generazione, e come loro avevano portato avanti la fiaccola del coraggio e la fantasia, per salvare tutti, così anche noi raccontiamo storie di ogni tipo, scritte con inchiostro sotto forma di disegni e fumetti, per continuare a far sperare le persone in un futuro migliore.
E forse le stelle le guardiamo con sogni diversi, magari immaginandoci un giorno di partire per viaggiare verso nuovi pianeti, ma alla fine… sotto sotto, siamo ancora noi davanti all'immensità del cielo, e questa volta, siamo di nuovo noi, in mare, sotto le stelle.
Immaginatevi un Polinesiano, alla scoperta del mondo con la sua canoa, che guarda l'infinito ondeggiando sull'oceano, ecco, quella sensazione la potrete ritrovare in un libro, un libro immaginifico come Guida Galattica, un libro che vi farà sudare freddo e vi porterà dalla vostra isola a un'altra.
Un insieme di stoffa, legno e calcoli può portare l'uomo oltre i suoi sogni, perchè non un libro?
Testi Adrian Fartade & Daccò Daniele

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button